Lunedì 21 Ottobre 2019
   
Text Size

SEVEN: CROLLANO I PANNELLI SOLARI, TRAGEDIA SFIORATA-foto

seven-caduta-pannelli-pp

seven caduta pannelli pandaIeri, 6 gennaio ore 22.30 circa, tragedia sfiorata presso il Seven Cineplex. Un forte fragore seguito da uno schianto attira astanti e curiosi nel parcheggio privato della Multisala.

Lo scenario che si presenta è a dir poco sconvolgente: un intero filare di pannelli solari posizionato sul tetto della multisala (alla sinistra dell’ingresso principale) - a causa del forte vento (soffiava a oltre 130 Km/h) che dalla mattinata infuriava sulla città, ribaltando cassonetti e creando mulinelli - è crollato sulle auto sottostanti parcheggiate a ridosso dell’ingresso del Cineplex, per altro affollatissimo nella serata festiva.seven caduta pannelli citroen

Tre le auto colpite in pieno, una Panda, una Citroen e una BMW, una monovolume è stata lievemente danneggiata e prontamente spostata, essendo ancora pericolanti ben sei pannelli letteralmente sospesi nell’aria, sollevati dal vento e vacillanti.

La zona, pur se transennata, risultava ancora a rischio a causa dell’incessante vento e della direzione che in caduta avrebbero potuto prendere i pannelli solari malfermi, numerosi pertanto gli inviti delle forze dell’ordine a non sostare nei paraggi.

seven caduta pannelli sospesiAlle ore 23.30, i vigili del fuoco sono saliti sul tetto per dar manforte agli operai della ditta di manutenzione dell’impianto al fine di scongiurare un ulteriore crollo, offrendo uno spettacolo dal vivo e fuori programma a coloro che – a fine proiezione – uscivano dalle sale e si riunivano in capannelli all’aperto, commentando l’accaduto.

Fortunatamente l’incidente si è verificato in un momento di scarso transito sia pedonale che automobilistico, non essendo ancora terminata la proiezione dei film in quel momento in visione.

Un solo ferito accertato. Una ragazza, che sostava all’interno della Citroen in compagnia del suo fidanzato in attesa di poter entrare nella Multseven caduta pannelli citroen2isala, è stata colpita da alcune schegge del parabrezza scoppiato nell'impatto e ferita agli occhi. Sul luogo è intervenuta prontamente una ambulanza del 118 proveniente da Sammichele di Bari, che ha condotto la malcapitata al Pronto Soccorso del Miulli. Al momento non è dato sapere notizie sul suo stato di salute. Miracolosamente illeso il suo compagno. Le travi per fortuna sono cadute sulla parte più dura e resistente dell’abitacolo, pochi centimetri più all’interno e sarebbe stata una tragedia.

Il proprietario della Panda, un ragazzo di Putignano venuto a Gioia con la sua ragazza, praticamente sotto choc e in lacrime, continuava a guardare la propria auto completamente distrutta incredulo.

Il supporto su cui erano insseven caduta pannelli panda2tallati i pannelli solari, coperti da assicurazione, si è letteralmente piegato sotto la forza del vento, facendoli “scivolare” verso il basso. Divelte anche le travi in cemento che avrebbero dovuto bloccarli.

Pronto l’intervento di un carabiniere, giunto con la propria auto essendo i suoi colleghi impegnati in altre operazioni, di una pattuglia di agenti della Guardia di Finanza e dei Vigili del Fuoco in seconda partenza da Bari, composta dal capo squadra Michele D’Alba, e dai vigili Mario Fuso, Antonio Trentunzi, Enrico Catalano e Daniele Carlucci, i quali hanno confermato l’emergenza causata dal maltempo che ha messo in allerta l’intera provincia e causato interventi continui, tanto da non consentire ai Vigili presso il più vicino distaccamento di Putignano di intervenire.seven caduta pannelli vvf

Secondo informazioni assunte presso il Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare, dalle 22.00 alle 22.30 si è abbattuta, sulla nostra città, una bufera con vento che soffiava a quasi 150 km/h, ben oltre il limite medio statistico di 90-100 km/h che si registra nel nostro territorio, e a cui i tecnici che hanno installato i pannelli solari si sono sicuramente attenuti nei loro calcoli.

Si ringrazia per la pronta segnalazione i volontari di Gioia Soccorso, in particolare Rino Stea e Marco Donatone.

(Scatti fotografici a cura di Donato Stoppini)

Commenti  

 
#14 lucrezia 2012-01-09 22:07
nel 2012 i maya hanno detto che ci sara la fine del mondo.ce ne andremo tutti.aaaaa....che meraviglia (...).
 
 
#13 Davide 2012-01-09 17:18
" Dino Erre 2012-01-07 19:05
invece di pensare alle macchine e ai cartelli di divieto, pensate se in quel momento si trovavano delle persone e bambini innocenti, e le autorità o chi di dovere devono fare più controlli, certificazioni e assicurazioni sui danni che potrebbero causare in futuro. non dimenticate che viene prima la prevenzione e poi le polemiche!!!!!!!"

Caro dino erre letto il tuo commento, ho deciso di rispondere. Ma secondo te, un lavoro del genere non dispone di tutte le autorizzazioni, di tutte le verifiche dello stato dei luoghi, di tutte le assicurazioni?
Se il vento soffia a 150 km/h mi spieghi che colpa hanno gli installatori dei pannelli?
Si tratta di un evento eccezionale, come molti ahimè che si stanno verificando ultimamente.
Trovo DAVVERO IL TUO COMMENTO FUORILUOGO E PRIVO DI QUALSIASI SIGNIFICATO ATTINENTE L'ARGOMENTO.
Il solito commento di chi non conosce le regole, di chi ignora come si svolgono questi lavori, di chi non sa che per avere autorizzazioni di agibilità passa tanto tempo perchè si fanno gli opportuni e dovuti controlli.
Detto questo credo di essere nella ragione.
CIAO
 
 
#12 matteo84 2012-01-08 13:04
Quando tre anni fa,per un'imprevedibile alluvione a gioia,si sono allagati i garage le assicurazioni non hanno pagato i danni
perche' causata da cause di forza maggiore!poiche'le trombe d'aria,anche in questo caso,sono state determinate da forza maggiore,chi paghera'i danni alle macchine?e'stato scoperchiato lo stadio san nicola,altri impianti fotovoltaici montati a terra sono volati,capannoni e tralicci divelti in tutta la puglia,alberi sradicati...chi piangera'i danni???
 
 
#11 kilo 2012-01-08 01:49
scometto che non avete contributi da nesuno ma per favore
vedi che io sono dacordo al volontariato ma quello senza publicita' ora basta buona notte a tutti.
La Redazione
Grazie. Buonanotte anche a te.
 
 
#10 P.A. Gioia Soccorso 2012-01-07 19:33
Soccorso si scrive con due "C"!!!!
 
 
#9 P.A. Gioia Soccorso 2012-01-07 19:31
Caro Kilo(?),
noi Volontari di Gioia Soccorso siamo sempre presenti perchè siamo tra la gente, in "trincea", pronti a fornire il nostro aiuto quando necessita; autofinanziandoci per proseguire la nostra missione filantropica senza alcuna distinzione di colore, bandiera o confessione: come tutti i Volontari della Protezione Civile!
P.s.
Non nascondere la tua identità dietro uno stupido nickname, ma mettiti a disposizione per vivere una "doppia vita", non soltanto indossando una divisa, ma condividendo la gioia del Volontariato!
 
 
#8 Dino Erre 2012-01-07 19:05
invece di pensare alle macchine e ai cartelli di divieto, pensate se in quel momento si trovavano delle persone e bambini innocenti, e le autorità o chi di dovere devono fare più controlli, certificazioni e assicurazioni sui danni che potrebbero causare in futuro. non dimenticate che viene prima la prevenzione e poi le polemiche!!!!!!!
 
 
#7 paskal 2012-01-07 18:52
Magari la Panda era mia.
 
 
#6 MARCO 2012-01-07 16:36
AMICO BELLO FIRMATI INVECE DI DIRE CAVOLATE. NON RIMANERE NELL'ANONIMATO!
 
 
#5 pazzagioia 2012-01-07 16:22
allora se la regola decade che mettono a fare il segnale riservato ai disabili? quindi se io parcheggio e una persona diversamente abile pretenda che io mi tolga chi ha ragione??????
La Redazione
Decade solo in questi casi, ciò non toglie che le regole generali sta a ognuno di noi rispettarle. Come ha fatto giustamente il gestore dando la possibilità ai disabili di avere il loro posto riservato. Il senso civico prima di tutto.
 
 
#4 Antonio N. 2012-01-07 15:04
ma come sono stati fissati quei pannelli??? con delle traversine volanti? dalle foto così si percepisce!
 
 
#3 Antonio N. 2012-01-07 15:03
ah! non sapevo quindi anche le multe non possono essere fatte! essendo posizionati dal gestore, non dall'Ente pubblico?? da domani parcheggio anche io li ma solamente quando piove! :lol:
 
 
#2 kilo 2012-01-07 14:43
volevo chiedere alla redazione di gioianet se prendete la tangente dai volontari di gioia socorso visto che sono sempre presenti e sempre in prima linea ma prima di scrivere il loro nome vedete cosa fanno di buono per il nostro paese io li considero solo (MODERATO) vestiti di giallo. p.s. le sirene si usano solo in caso di emergenza e non per mettersi in mostra. un'altra cosa e vi saluto i salvadanai non si riempirano mai. ciao
La Redazione
Grazie per i complimenti. Questo significa che stiamo facendo un buon lavoro GRATIS lo ribadiamo, perchè vogliamo farlo non perchè qualcuno ce lo impone come hanno scritto su una testata cartacea concorrente da querelare davvero. In quanto alle tangenti più che riceverle dovremmo elargirle, caro anonimo poco informato ma tanto volenteroso nello scrivere queste nefandezze. Quei bravi ragazzi erano lì, come tante altre centanaia di giovani come loro, a vedere uno degli spettacoli proposti, non erano in servizio, e quelle sirene spiegate appartenevano all'ambulanza del 118 che trasportava la ragazza ferita al Miulli. I nostri avi, leggendo quello che hai scritto direbbero che "hai le serpi addosso". Noi diciamo che in te c'è tanta gelosia e invidia, per loro o per noi? Ma non c'è problema. Per chiarezza informativa rispondiamo, con i fatti, anche a quelli come te che anzichè alle conseguenze fortunatamente e per puro caso evitate si presoccupano di gettare "discredito" (ci autocensuriamo) su chi lavora con abnegazione per la città, che non siamo noi ma i volontari tutti di Gioia Soccorso, a cui va il nostro sincero GRAZIE per quello che fanno. E di queste tue parole e pensieri (che non sono di Battisti) dovresti vergognarti vita natural durante. Un saluto e buona giornata..., comunque!
 
 
#1 Antonio N. 2012-01-07 10:14
peccato che non avranno nemmeno un soldo di risarcimento quelle macchine...essendo posti riservati a disabili!
La Redazione
Inseriti in un parcheggio privato e posizionati dal gestore, non dall'Ente pubblico, non possono essere considerati a norma, quindi quella regola decade.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.