Giovedì 27 Giugno 2019
   
Text Size

RAGAZZA ASSASSINATA: OMICIDA LA MINACCIAVA DA MESI-foto

rusty-light-fb2-pp

giannandrea-antonio2aE’ originario di Gioia del Colle e residente a Putignano Antonio Giannandrea, 19 anni, in stato di fermo e in seguito reo confesso, tratto questa mattina in arresto per omicidio volontario della propria fidanzata Antonella Riotino, 21enne di Putignano, tradotto nel carcere di Bari dopo essere stato trattenuto presso la Caserma dei Carabinieri gioiese.

Il corpo della ragazza è stato ritrovato in una scarpata di via Fratelli Bandiera, alla periferia di Putignano, alle 20.00 di ieri, 5 gennaio.

La sua scomparsa, denunciata dalla famiglia nella serata di giovedì, non lasciava presagire un così tragico epilogo. La relazione tra i due fidanzati pare fosse alquanto burrascosa e compromessa da una estrema gelosia da parte del Giannandrea.

Antonella - che il 24 gennaio avrebbe compiuto 22 anni - frequentava con Antonio Giannandrea l’istituto Agherbino e aveva non solo confidato agli amici di sentirsi perseguitata, ma anche denunciato alle forze dell’ordine di aver ricevuto minacce nei mesi novembre e dicembre attraverso sms e tramite facebook da un certo Rusty Light. (Fonte adnkronos).

Raccapriccianti i dettagli relativi ai numerosi colpi inferti con un coltello da cucina alla gola della povera ragazza, assassinata nella mattinata del 4 gennaio. Il corpo in posizione supina, risultava occultato da rami di ulivo, al di là di un muretto poriotino antonellasto sul bordo della strada.

Antonella, esile e minuta, parrebbe sia stata sopraffatta con inaudita ferocia, percossa (il viso risultava devastato da ecchimosi e tagli) ed infine sgozzata con un coltello da cucina rinvenuto nei paraggi.

Ai Vigili del Fuoco di Putignano, è stato affidato l’ingrato compito di ripulire dal sangue sparso ovunque la zona, dopo i rilievi del caso affidati ai Carabinieri guidati dal Colonnello Laganà, il Luogotenete Nucci, al nucleo scientifico coordinato dal maresciallo Macchia, al dottor Giancarlo Divella, medico legale incaricato dal magistrato e alla dottoressa Gianna Nanna, sostituto procuratore.

Alle 21.30 il corpo della povera ragazza è stato finalmente portato via dalla strada, interdetta al traffico.

Il sindaco De Miccolis ha espresso il suo sincero cordoglio alla famiglia Riotino e proclamato il lutto cittadino, sospendendo tutti gli eventi previsti in onore della festività dell’Epifania.

Commenti  

 
#1 schizzo 2012-01-06 15:44
maledetto facebook e chi lo ha inventato...spero che il ragazzo marcisca in galera..ma tanto adesso verrà fuori che ha fatto tutto in un raptus di gelosia e che quindi non era lui in quel momento..
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.