Martedì 18 Giugno 2019
   
Text Size

FURTO DI CAVI IN RAME, ZONA COMPLETAMENTE AL BUIO-foto

furto-rame-pp

furto rame510 dicembre 2011, a cinque mesi dal furto di cavi di rame che ha gettato nel buio (non metaforico) e nello sconforto i residenti di via Vicinale Marchetti, traversa di via Impiso e via Lama di Piesco, ancora nulla di fatto.

La zona – una frequentatissima “bretella” di collegamento tra la via prov.le per Acquaviva, l’ex Statale 100 e l’autostrada – tra l’altro sede di un frantoio e di un autolavaggio, è al buio dal 4 luglio 2011 a causa di un furto di cavi di rame.

furto rame11I ladri a bordo di un furgone hanno dapprima manomesso la centralina, quindi aperto il pozzetto in via Vicinale Marchetti ed asportato alcuni metri di cavi di rame. Non tantissimi, da una prima verifica effettuata dagli stessi residenti, ma sufficienti per lasciare all’oscuro buona parte della zona.

Il signor Orazio Funetta, residente in via Marchetti, allertato anche da rumori notturni e strani movimenti, segnala tempestivamente il furto. Intervengono i vigili urbani i quali accertano il furto e transennano parte della strada, per altro resa pericolosa dalla rottura del pozzetto.

L’allora sindaco Piero Longo, sollecitafurto rame9to tramite mail il 7 luglio, risponde di aver segnalato a sua volta alla Spes il disservizio, affinché possa essere ripristinato il collegamento alla rete elettrica. Purtroppo il tratto stradale “illuminato” nel 2008, risulta essere di competenza della Comunità Montana, commissariata e in fase di liquidazione, pertanto l’iter burocratico si complica ed è particolarmente oneroso.

Quanto prima – afferma il sindaco – il geometra Gemmato effettuerà un sopralluogo per quantificare il costo dell’intervento”, quindi sarà contattato il commissario liquidatore, dottor Erasmo Mancino per il da farsi.furto rame3

Il 28 settembre Funetta inoltra un ulteriore sollecito, si va verso l’inverno, spesso di sera si evitano a stento incidenti per la scarsa visibilità. Il tre dicembre i sigilli apposti per transennare la strada giacciono tristemente a terra, l’incuria è evidente, di interventi nessuna traccia. Da una stima risalente al 26 luglio parrebbe necessario ripristinare 700 metri di cavi per una spesa presunta di 12mila euro.

A mio avviso il danno potrebbe essere minore. Da una prima verifica effettuata da noi residenti, il tratto da ricollegare èfurto rame2 inferiore. L’assenza di illuminazione crea enormi disagi alla viabilità e soprattutto rende pericoloso il transito ed il parcheggio. Con la complicità del buio, tra l’altro, i malintenzionati possono operare con ancor più tranquillità, non solo per portar via altri cavi ma anche per introdursi nelle nostre abitazioni. E questo nonostante si provveda ad illuminare la propria residenza a proprie spese”.

Tra coloro che hanno segnalato movimenti sospetti nella zona, “auto con luci spente parcheggiate sul ciglio della strada, sacchi di immondizia gettati a mo’ di pietre miliari, forzature di cancelli di ingresso abitazioni” e rfurto rame1accolto firme affinché venga riallacciata al più presto la pubblica illuminazione, l’avvocato Vito Lovero di Noci, da poco residente in via Lame di Piesco, che in data 25 novembre ha anche inoltrato un ennesimo sollecito tramite raccomandata, corredato di quattordici firme. Ad oggi, 10 dicembre ancora nessuna risposta.

E’ cronaca di questi giorni la dimensione nazionale e internazionale del traffico di oro rosso, la cui filiera di furto e riciclaggio si rivela sempre più ramificata e connivente.

Il rame ha un prezzo di mercatfurto rame6o allettante, circa sette euro al chilo, lo si ripulisce bruciando il rivestimento di gomma – afferma Funetta - e torna commercializzabile”.

“Per quanto noi residenti si possa stare all’erta e nonostante tutte le precauzioni, la mancanza di illuminazione inevitabilmente espone questa zona a grave rischio di degrado sociale, occorre intervenire al più presto e confidiamo che il commissario, la dottoressa Dabbicco, possa prendere in considerazione le nostre istanze e trovare una soluzione”.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.