Lunedì 12 Aprile 2021
   
Text Size

CASI COVID TRA I DIPENDENTI. CHIUDE IL MUNICIPIO

municipio gioia del colle

municipio gioia del colleSecondo indiscrezioni che circolano in paese sembrerebbe ci siano dei casi di positività nell'Ufficio Tributi e ai Servizi Sociali.

Casi che hanno obbligato il Sindaco ad emanare l’ordinanza n. 17 del 28 febbraio 2021, allegata in calce, con cui, "a seguito di positività al covid-19 riscontata tra il personale dipendente, ha disposto la chiusura al pubblico degli uffici comunali fino al 3 marzo 2021 nelle more della sanificazione degli ambienti comunali e delle espletande indagini epidemiologiche, eccezion fatta per i seguenti servizi essenziali:

Ufficio di Stato Civile esclusivamente per le dichiarazioni di nascita e di morte; Cimitero comunale esclusivamente per le sepolture; Polizia Locale”.

Commenti  

 
#49 Fabiano 2021-03-19 20:39
Sull'ordine di servizio dell'Asilo Nido ci sono novita'?
Ne' il sindaco, ne' la Puntiggia, ne' il segretario comunale, ne' il dirigente Palmisano si sono espressi nel merito?..... si sa qualche notizia in piu'?
 
 
#48 Dario A. 2021-03-11 09:59
Ma l'asilo nido chiude?
E come e' andata a finire la storia dell'ordine di servizio?
Peccato che il sindaco Mastrangelo sia sempre presente su facebook a fare propaganda, ma quando si tratta di entrare nel merito delle vicende, non interviene mai.
 
 
#47 Biancalancia 2021-03-08 13:05
Comunque, a scanso di equivoci occorre precisre che nessuna educatrice comunale, seppur in possesso dei requisiti culturali, puo' pretendere di ricoprire il ruolo di coordinatrice, in quanto nessuna norma di legge prevede per loro una sorta di "diritto di prelazione" per la copertura del posto vacante.
Ciò' che Le educatrici comunali, a mio avviso, possono pretendere e' di avere una coordinatrice che abbia un rapporto di lavoro dipendente con il comune di Gioia del Colle e non una dipendente di una ditta privata.
 
 
#46 Economo 2021-03-07 09:40
Ordine di servizio: la Redazione ha ragione. Speriamo che da chi di dovere possa esserci un moto di trasparenza.
D'altro canto, se una cosa e' fatta per bene ed in regola, perche' mai non renderla pubblica, soprattutto in questo momento di aspre critiche?
Sicuramente, la dirigente Celiberti non ha provveduto ad inserire nella programmazione triennale del personale, la figura della nuova educatrice comunale che, fino a quel momento, era sostituita a turno dal personale educativo comunale.
Poi, chissa' perche', esce questa figura quasi "scesa dal cielo", con un curriculum degno dei migliori college americani, e di punto in bianco, da semplice lavoratrice come educatrice di una ditta privata, dalle stanze comunali le porgono un tappeto rosso sotto i piedi e le conferiscono con ordine di servizio e relativa determina, la categoria D dirigenziale ed un aumento di stipendio incredibile, con fondi regionali?
Qualcosa non torna.
Qualcosa, purtroppo, non torna.
E non tornera' fino a quando chi ci governa non fara' chiarezza su quanto sta accadendo.
Mastrangelo in questo frangente sembra come Draghi: fa le cose, ma non vuole che si sappiano.
E quando si scoprono, non ne parla.
Sia chiaro che l'ordine di servizio e la relativa delibera e' firmata dalla dirigente Celiberti, ma chi un minimo conosce le dinamiche comunali, una nomina a coordinatrice di una struttura pubblica, non viene fatta senza che sindaco, segretario comunale, assessore e dirigente del personaleniente lo sappiano in anticipo.
Anche perche', se volessero, un segretario comunale puo' tranquillamente, in autotutela dell'ente, revocarlo.
Strano che l'opposizione non si sia interessata a questa vicenda che lega fondi regionali, fondi comunali, ordini di servizio e determine.
 
 
#45 Analista 2021-03-06 22:43
La Celiberti, essendo dirigente dei servizi sociali, avrebbe dovuto prevedere nel piano del fabbisogno di personale triennale, l'assunzione di apposita unita' in sostituzione della dottoressa Donvito, ex coordinatrice comunale dell'asilo nido, ora in quiescenza!
La sua e' una mancanza grave!
Non voglio nemmeno lontanamente immaginare che il tutto possa essere stato fatto di proposito.
Si vocifera in giro, ma io non ci credo!
Resta il fatto che il silenzio assordante di questa amministrazione Mastrangelo, non facilita le cose!
 
 
#44 Biancalancia 2021-03-06 20:04
La sig.ra Celiberti, in considerazione del suo ruolo apicale dell'Area Servizi alla persona aveva il diritto-dovere di chiedere per tempo all'amministrazione di prevedere nel piano del fabbisogno di personale l'assunzione di apposita unita' in sostituzione della dott.ssa Donvito.
....E' stato fatto?
 
 
#43 Incredulo 2021-03-06 19:57
Redazione.
Ma cosa scrive quando ribadisce quanto scritto dalla celiberti E cioè che le educatrici non hanno i titoli. Ma per piacere! Si informi meglio.

La Redazione
Legga meglio e comprenda quanto riportato.
Saluti
 
 
#42 Mauro 2021-03-06 18:34
Redazione, sembra come se lei stia prendendo le difese della Celiberti, ma una domanda vorrei porgergliela: avete visionato per caso l'ordine di servizio?
Se non si ha contezza di quello, risulta tutto piu' difficile.
E poi, ripeto, come si puo' affermare che una lavoratrice di una ditta privata, possa essere equiparata ad una categoria D?
E puo', una dirigente comunale, impartire un ordine di servizio ad una persona non dipendente comunale?
Molte cose non mi sono chiare, vi sarei grato Redazione se me le spiegaste!

La Redazione
Nessuna difesa, era una semplice precisazione in merito a una motivazione circa la presunta "mancanza di fiducia".
Per i chiarimenti sarebbe interessante poter consultare gli atti ma, essendo alcuni di essi interni, sarà difficile poterlo fare, a meno che non ci sia da parte di chi di dovere un...moto di...sana trasparenza.
Saluti
 
 
#41 Mariolino. 2021-03-06 18:27
E quindi la ragioniera Celiberti col suo diploma in ragioneria, ha raggiunto una posizione apicale. Lei col diploma, la posizione l'ha avuta e le educatrici del nido, laureate, non avevano, secondo la ragioniera, nessuna possibilità di aspirare a diventare Coordinatrice.
Comunque la si voglia commentare è veramente quasi doloroso conoscendo la professionalità delle educatrici comunali, senza nulla togliere a quelle della cooperativa.
Ma mi chiedo se la neo coordinatrice coordinava già le dipendenti della cooperativa, non bastava?
 
 
#40 Mauro 2021-03-06 18:25
Redazione, e quali sarebbero questi titoli della neocoordinatrice, ribadendo il fatto che la stessa Celiberti aveva gia' in precedenza fatto sostituire la coordinatrice comunale Donvito con le stesse educatrici comunali?

La Redazione
Domanda pertinente. Sarebbe interessante sapere quali siano anche per meglio comprendere certe decisioni e affermazioni.
Saluti
 
 
#39 Allibito 2021-03-06 18:03
Il segretario comunale, rispondo a #34, Biancalancia, puo' in autotutela del comune, revocare l'ordine di servizio dell'asilo nido. Purtroppo, il fatto che ancora non si sia riuscito a leggerlo, in quanto...... nessuno lo pubblica, non giova a favore della trasparenza che, in questi casi, sarebbe fondamentale!
 
 
#38 Vito Indel 2021-03-06 17:58
La signora Celiberti e' diplomata ed e' dirigente dei servizi sociali.
Mi meraviglia possa dire che il personale comunale dell'asilo nido, composto da persone tutte laureate, non abbia titoli per fare la coordinatrice e poi affida tale compito ad una persona esterna che, oltre a non avere titoli, non ha nemmeno esperienza!
 
 
#37 Mauro 2021-03-06 17:55
Ma la Celiberti non ha fiducia nel personale comunale dell'asilo nido?
Per quale motivo affidare il coordinamento ad una persona esterna?
Se non si fida del proprio personale la dirigente, chi si deve fidare?

La Redazione
Forse non è chiaro. Scegliere tra le educatrici comunali non era possibile per altri motivi, non per mancanza di fiducia nelle stesse. Eppure la Dirigente R. Celiberti ha chiarito il perchè al punto 2 del suo intervento che riportiamo: "La nomina della coordinatrice del nido è stata necessaria in quanto all'interno del nido NESSUNA EDUCATRICE dipendente comunale ha i titoli di studio per poter assolvere a quel compito. Le educatrici hanno categoria C e la coordinatrice ha categoria D. Si potevano assegnare mansioni superiori ad una educatrice SOLO qualora fosse in atto una procedura concorsuale per l'assunzione di una nuova coordinatrice comunale ma non c'è alcuna procedura in atto".
Più chiaro di così.
Saluti
 
 
#36 Giulian 2021-03-06 17:43
#BiancaLancia commento n. 35. La penso esattamente come lei....... Chi gliel'ha fatto fare! ????
 
 
#35 Biancalancia 2021-03-06 10:13
Ovviamente la decisione della sig,ra Celiberta non e' sta presa in solitudine, ha accolto le indicazioni e i desiderata di qualcuno piu' in alto......
 
 
#34 Biancalancia 2021-03-06 10:07
La sig.ra Celiberti (non e' laureata, ha il diploma di ragioniera) ha fatto un ordine di servizio per me assolutamente nullo in quanto non puo' "oridinare" ad un soggetto che non e' un proprio dipendente e per giunta esterno al comune!
Ne' Mastrangelio, ne' il segretario comunale, ne' l'assessore Pontiggia, meno che mai Palmisano hanno il ruolo di controllare gli atti adottati dalla Celiberti che in quanto figura apicale ha la responsabilita' in toto del suo operato.
Evidentemente Viva Jhonny non ha cognizione dell'organizzazione, dei ruoli e del funzionamento della macchina comunale.
 
 
#33 Giovanni A. 2021-03-06 07:57
Se i dipendenti comunali vengono gestiti da questa amministrazione come stanno gestendo l'asilo nido, la situazione e' preoccupante.
Considerando che sull'ordine di servizio ancora non si e' capito, precisamente, cosa sia scritto.
E l'amministrazione tace in merito.
 
 
#32 Tonia 2021-03-05 20:45
#28 Biancalacia: l'ordine di servizio metterebbe fine a tante congetture, quella piu' quotata e' proprio quella che tu espliciti quando dici:" Lo scopo, ovviamente, era quello di arrivare esattamente alla soluzione adottata e cioe' "investire de facto" di un ruolo pubblico un dipendente di una ditta privata (a cui presumibilmente, qualcuno tiene particolarmente)."
 
 
#31 Sindacalista 2021-03-05 17:36
@Bianca Lancia lei ha ragione! Devono fare attenzione i dipendenti comunali perché dopo questo particolare atto, ne seguiranno..... probabilmente altri se questo è l'andazzo.
@Viva Jonny, lei sta scherzando vero? Non è quella la garanzia.........
 
 
#30 Davide 2021-03-05 17:32
La dottoressa Celiberti...... non interviene quando le si chiede di meglio dettagliare il proprio ordine di servizio.
In fondo, visto che lo ha fatto lei, dovrebbe essere motivo di orgoglio difenderlo da eventuali illazioni!
Chissa' per quale motivo non lo fa!
Cosa c'e' scritto?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.