Martedì 20 Aprile 2021
   
Text Size

Comitato: "sperimentazioni, ci opporremo con forza”

sperimentazione sulla fiamma Ansaldo

fig-13-cazzolla-gioiaIn seguito alla notizia della Determinazione Dirigenziale n.257 del 21/01/2021 che autorizza Itea a sperimentare per due anni la combustione di rifiuti nocivi presso lo stabilimento Ansaldo di Gioia del Colle, il Comitato per la Tutela della Salute e dell’Ambiente di Gioia del Colle, con lettera protocollata in data 12/02/2021, chiede al sindaco Avv. Giovanni Mastrangelo e all’Amministrazione Comunale, cosa intenda fare a proposito e quali provvedimenti metterà in atto per tutelare la salute della cittadinanza e la salubrità del nostro ambiente.

Ricordiamo che l’eventuale ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale va presentato prima della scadenza dei previsti 60 giorni dalla data di notificazione della determina, ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla data di notificazione o dell’avvenuta piena conoscenza dello stesso, ai sensi degli art.8 e ss del DPR n. 24 novembre 1971, n.1199.

L’impianto Itea collocato presso lo stabilimento Ansaldo di Gioia del Colle si trovava sotto sequestro dal 2019, quando le Forze dell’Ordine riscontrarono irregolarità nel funzionamento e nel trattamento dei rifiuti speciali tali da compromettere la salute della popolazione e dell’ambiente.

In questi anni di sequestro i cittadini gioiesi più e più volte hanno visto un inquietante fumo nero fuoriuscire dalle ciminiere dell’Ansaldo, pare che la “sperimentazione” sia continuata a cura della società CCA, appartenente al gruppo Sofinter/Ansaldo e poco altro è dato sapere. Con quali autorizzazioni? I rilievi sulle sostanze inquinanti emesse sono mai stati prodotti?

Itea utilizza un impianto FLAMLESS ISOTERM Pwr che usa tecnologie un tempo innovative, ma ormai datate. Sulla carta dovrebbe emettere esclusivamente anidride carbonica e vapore acqueo (notoriamente bianco). Invece, come accertato da Enea nel 2004 e dichiarato dalla stessa Itea in una sua brochure informativa, in seguito ad alcune prove dimostrative sono stati rilevati valori di 481 µg/m3 di PM 2.5 (particolato, polveri sottili), il valore limite (VL) annuale per la protezione della salute umana è 25 μg/m3 , come stabilito dal D.Lgs. 155/2010. L’impianto brucia a temperature che raggiungono i 2.000°C producendo nanopolveri inquinanti.

Stando a quanto riscontrato da Enea, a quelle temperature la maggior parte del particolato formatosi nell’impianto ha dimensioni inferiori a 0,4 μm e quindi inferiori al PM10 rilevato nelle scorse poco efficaci campagne di monitoraggio dell’ARPA. A tal proposito l’Amministrazione Comunale ha accolto il nostro suggerimento, impegnandosi a richiedere all’ente, per le prossime campagne di rilevazione, la quantificazione di altri elementi più pertinenti come: PM 2,5, IPA (benzene, toluene, antracene, ecc…), diossine, furani, PCB, PCT. Queste sostanze sono cancerogene se inalate o assunte tramite cibi prodotti nel territorio. A rischio sono le nostre eccellenze alimentari, Mozzarella DOP, Primitivo di Gioia del Colle DOC, l’olio extra vergine di oliva e così via.

Ricordiamo che si parla di bruciare 50.000 kg/anno,di rifiuti nocivi quali: percolato di discarica contenente sostanze pericolose, catrami acidi, plastiche e gomme, pesticidi, vernici, inchiostri, adesivi e resine contenenti sostanze pericolose, rifiuti solidi prodotti dalle bonifiche dei terreni contenenti sostanze pericolose, solventi, tubi fluorescenti e altri rifiuti contenenti mercurio, fanghi derivanti da acque reflue industriali, rifiuti prodotti dalla purificazione dei carburanti, medicinali citotossici e citostatici, detergenti contenenti sostanze pericolose, batterie e accumulatori, apparecchiature elettriche ed elettroniche contenenti sostanze pericolose, etc.

Il Comitato intende opporsi a questa ulteriore sperimentazione con ogni mezzo.

Comitato per la Tutela della Salute
e dell'Ambiente di Gioia del Colle

150449343-262005205298449-4706447422317680536-o

Commenti  

 
#3 ComitatoAmbiente GdC 2021-02-15 17:14
Invitiamo tutti i cittadini di Gioia del Colle sensibili alle tematiche di Ambiente e Salute a partecipare alle nostre riunioni e attività. Per informazioni contattateci sui nostri canali social Facebook/Instagram o via mail all’indirizzo

Comitato per la Tutela della Salute e dell'Ambiente di Gioia del Colle
 
 
#2 antonio 2021-02-15 09:11
Informare i cittadini, spargiamo la voce. Molti gioiesi dormono non sanno neanche cosa sia l'itea. Chiedo a chiunque inclusi i media di.... alzare la voce, informiamo la gente
 
 
#1 Flavio 2021-02-14 22:24
E il......... Sindaco dorme!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.