Ritrovato da un bravo ragazzo e restituito il borsello rubato

borsello-rubato

11004801243-24aa808d9b-c

E’ stato ritrovato da un giovane ragazzo, Vito Antonio L., il borsello rubato alle 13.30 dall’auto parcheggiata all’angolo di via Ludovico Ariosto, furto denunciato qualche ora fa su GioiaNet [Furto di un borsello rubato dall’auto - L’appello del derubato].

Il giovane lo ha rinvenuto nel sottopassaggio della stazione ferroviaria e guardando all’interno ha trovato i documenti con il nome del proprietario e cercato di rintracciarlo. Leggendo il nome dell’associazione di cui R.D. fa parte, il giovane con un suo amico si è recato presso la sede della stessa, chiedendo se il borsello appartenesse alla persona cui erano intestati i documenti. Accolto con gioia ed emozione dal socio ancora incredulo per aver potuto recuperare documenti, chiavi e soprattutto delle chiavette usb su cui aveva salvato importanti lavori, ha raccontato di aver visto il borsello abbandonato nel sottopassaggio alle 16 e di averlo preso per restituirlo al proprietario, si è anche scusato per aver dovuto guardare all’interno per rintracciare i dati.

Mancava all’appello solo il cellulare, unico oggetto di valore, che R.D. provvederà al più presto a ricomprare.

Ringrazio di cuore Vito Antonio! Ragazzi come lui, puliti ed onesti, restituiscono fiducia a tutti! Avrebbe potuto far finta di nulla, nel timore di essere coinvolto involontariamente con il furto, o prendere quel che poteva servire, invece ha agito con coraggio, onestà e senso di responsabilità! Sono orgoglioso che tra i nostri ragazzi ci siano valori che noi adulti talvolta pensiamo siano andati persi - confessa R.D. con voce rotta dalla commozione -, dubitando di loro e della loro capacità di costruire il futuro, ed è davvero bello guardare lo sguardo limpido di un giovane e ritrovare fiducia nel mondo. Grazie davvero per tutto!