Martedì 27 Ottobre 2020
   
Text Size

Dal Borgo San Vito una storia di ordinaria incuria cittadina/foto

118403897-2675795026058312-3702399626594006462-n

118208715-2762036770744728-5233263593789797023-n Nel borgo di San Vito, tra la chiesa e Piazza XX Settembre, la pulizia delle strade è pura utopia. La denuncia proviene da una residente, Maria Grazia C., che afferma: “dati alla mano e sotto gli occhi di tutti i residenti, dal periodo del lockdown l'intera zona, situata alle spalle della farmacia, sarà stata pulita non più di quattro o cinque volte”.

Non so se gli operatori ecologici sono sempre in ferie o se hanno bisogno di occhiali! E' assurdo... Da una settimana per strada c'è il cadavere di un colombo morto, spazzatura e carte, ed è probabile che tutta questa sporcizia attiri anche i topi... Ho inviato una email alla Navita per sollecitare un intervento e rimuovere tutto, ma nulla, nessuna risposta!"

Decisamente molto poco corretto non rispondere alle istanze dei cittadini, soprat118217128-350256112660844-6739048707805483791-ntutto se il problema è creato da una più che evidente inefficienza del servizio offerto. Dal momento che la raccolta porta a porta viene fatta, come è possibile "non vedere" il degrado?

Qual è il problema che impedisce agli operatori di ripulire le strade?

Dal momento che nessuno risponde, il cittadino a chi deve fare riferimento per ottenere i servizi per cui paga profumatamente, ottenendo in cambio, con questa calura i miasmi della decomposizione delle carcasse di colombi.

Qualcuno dei preposti, anche ai controlli, può dare una risposta?

Per visualizzare la gallery clicca sul link sottostante.

 

Commenti  

 
#12 Cittadino 2020-08-30 09:45
La colpa è anche la nostra chi ha scopato può anche raccoglierla, perche la lascia li.
Poi è vero prima anni fa passava il netturbino e raccoglieva oggi prelevano i cassonetti e basta, possono anche raccogliere resti che stanno in strada.
Grazie spero che si migliors
 
 
#11 Sancho Panza 2020-08-23 19:37
X Don Chisciotte. Stai addossando la colpa del grande degrado del paese, addirittura alla ex amministrazione Lucilla. Denigrare l'operato dell'ex avversario politico è quanto di più squallido si possa fare per coprire il proprio fallimento perché è di fallimento che si deve parlare riguardo a questa Amministrazione. Magari tornasse la pulizia e l'ordine di quando governavano Cuscito e Lucilla. Caro Don Chisciotte vai a combattere i mulini a vento che fai meglio!
 
 
#10 Don Chisciotte 2020-08-23 13:54
All'autrice dell'articolo sfugge che i lavoratori che lei sta denigrando si svegliano in piena notte per assicurare, tra mille difficoltà, pulizia e decoro di un paese ormai fuori controllo.
Se invece il suo intento è quello di gettar fango sull'attuale amministrazione sappia che la scelta di passare al gestore privato è stata votata favorevolmente da suo zio, ex consigliere di maggioranza LUCILLA in forza a SEP.
Fare del becero sarcasmo sulla categoria più debole e vulnerabile, quella dell'operaio, al solo fine di denigrare l'operato dell'avversario politico è quanto di più squallido si possa fare in campagna elettorale!
Pertanto egregia signora la esorto a fare un mea culpa e a chiedere scusa al lavoratore per le accuse gratuite.
PS anche i mozziconi lanciati sul suolo pubblico inquinano!
 
 
#9 malpensante 2020-08-23 07:31
Esimio Nicola A.,io ho un cervellone indubbiamente,ma voi siete superiore a me,perchè avete capito quello che non c'era scritto,oserei pensare,(giusto petche sono un CERVELLONE),che possedete facoltà paranormali;Inoltre non avete compreso,ma non è da tutti possedere un CERVELLONE COME IL MIO,che la mia precisazione era rivolta non all'autore dell'Articolo ,ma a chi lo ha letto ed eventualmente corretto prima di pubblicarlo;Dato e assodato che posseggo un CERVELLONE,e voi naturalmente no,questo commento a voi rivolto,qualora non capiste E' IRONICO,è sottinteso che se replicate ed è un vostro diritto inalienabile,e noterò delle offese come già avete scritto,eviterò di darvi ulteriori prove di possedere un CERVELLONE,e così sia.
 
 
#8 malpensante 2020-08-23 07:23
Redazione e continuo a essere convinto che una messinscena,ovviamente non ho la possibilità di verificare di fatto,ma giusto per dimostrare di conoscere qualcosa e pertanto di essere "erudito",con le temperature di questi ultimi 10/15 giorni,in piena estate,nel giro di 3/4 giorni quella carcassa sarebbe stata ricoperta di larve di mosca carnaria,presumo che se si fa informazione,che è cosa buona e giusta,si dsebba farla,come già scritto,in maniera precisa e non raffazzonata alla bella e meglio.
 
 
#7 malpensante 2020-08-22 17:03
Redazione,a parte quello che fanno e non fanno gli Operatore Ecologici,e comunque il mio commento non era per lodare e criticare gli stessi Operatori,ma bensì,per precisare che il termine usato dalla su detta Signora o da voi, è errato,Se permettete,la lingua Italiana è la più difficile, in assoluto,da imparare,per ogni situazione,argomento,oggetto dello stesso,vi è il giusto termine,unico e inconfondibile,a volte diversamente scritti,ma con un solo significato,esempio:"Padre,Papà,Mamma,Madre,Fratello,Germano",sono scritti diversamente,ma hanno tutti lo stesso significato;mi date del "erudito",da quando avere delle nozioni è un peccato?;Presumo che chi scrive un articolo e/o lo corregga,debba avere al minimo sindacale,il dovere di usare una terminologia perfettamente adeguata all'argomento trattato,appunto per non dare errati indirizzi a chi legge;Tutto questo senza polemica,ne verso voi,ne verso chicchessia,è sottinteso che qualora rispondiate,e avvertirò una nota di polemica,mi asterrò dal replicare oltre,saluti.

La Redazione
Nel nostro intervento non c'era alcuna "vena polemica", anzi. Erano semplici osservazioni e dare dell'erudito era un complimento, non una colpa, ci mancherebbe. Ciò a parte a volte i termini possono anche non essere propriamente adeguati l'importante è...far arrivare il messaggio, chiaro e tondo. In questo caso, però, tra un termine e l'altro, si metteva in dubbio anche la veridicità del contenuto e, scusaci, non potevamo esimerci dall'intervenire.
Saluti
 
 
#6 Nicola A. 2020-08-22 15:04
@ MALPENSANTE,
nel tuo commento leggo un infinità di ironia gratuita. Non tutti hanno un CERVELLONE come te, la Signora si è espressa secondo il suo grado di istruzione (nota: da non confondere con l'intelligenza), poichè la persona intelligente e istruita, innanzitutto NON OFFENDE e NON FA SARCASMO IRONICO GRATUITO.
 
 
#5 Poorlydone 2020-08-22 14:09
Creare delle piccole isole ecologiche nel centro abitato sarebbe tanto? Un forestiero dove dovrebbe smaltire la piccola immondizia, tipo bottigliette di plastica, Sacchetti per alimenti, lattine e altro?, Se non sbaglio a via Roma qualcosa c'è. Basterebbe il buon senso sia dall'amministrazione che da parte dei cittadini.
Non capisco invece chi carica l'auto dell'immondizia e l'abbandona in campagna anziché portarla al centro raccolta... una perversione irragionevole.

La Redazione
Chi l'immondizia la porta in campagna con l'auto probabilmente non ha le pattumelle o è ignoto nell'anagrafe della Tari. In merito ai forestieri è così complicato chiedere di poter smaltire le bottigliette di plastica o le lattine o la carta presso qualche esercizio commerciale presente in zona? Tanto, la tari non aumenterà sicuramente per questo. O, come ultima estrema possibilità, portarsela a casa? Questa si chiama "educazione civica/ambientale".
Saluti
 
 
#4 pippo 2020-08-22 09:11
Purtroppo,non è colpa degli operatori ecologici
ma di quella specie di dirigenti incompetenti,che per loro un'operatore ecologico deve pulire due zone della citta,significa che 5 operatori devono pulire tutta la citta e questo è il risultato,come diceva il grande Toto e io pago..........
 
 
#3 malpensante 2020-08-22 07:03
Ho letto con attenzione questo articolo,c'è un passaggio che mi ha lasciato perplesso:"E' assurdo...DA UNA SETTIMANA c'è il "cadavere" di un colombo morto...!",ho scritto in maiuscolo "la settimana ed ho virgolettato il termine cadavere,dunque per essere in quelle condizioni,il colombo intendo,ci possono essere 2 condizioni 1.-E' imbalsamato;2.-E' stato conservato in congelatore,o in frigo,o appena trovato, e messo in quel punto a bella posta e per fargli una foto,e scrivere "...una settimana...,tanto chi può controllare che sia una settimana,un mese o pochi minuti,nessuno!;Ho virgolettato il termine cadavere,è cosa buona e giusta sapere che "cadavere" è solo l'Essere Umano morto,se si tratta di animali,di qualsiasi specie,sono CARCASSE!;Senza offesa per nessuno, la Gentilissima Signora Maria Grazia C.,per avere pochi minuti di visibilità,poteva ideare un'altra messinscena,questa è completamente errata e per nulla credibile.

La Redazione
Terminologia a parte, non tutti possono essere così eruditi, è alquanto strano che si debba ricorrere a questo "stratagemma" per "avere pochi minuti di visibilità", e per giunta senza nemmeno chiedere di mettere la propria foto e il cognome per intero. Dalle foto inviate in Redazione e pubblicate è del tutto palese la condizione in cui versano le strade, si direbbe che i piccioni siano di casa lì, in quella zona, così come si evince che lo spazzamento delle stesse strade non sia poi una azione molto praticata. Detto ciò, che possa essere o meno una situazione veritiera lo possono solo raccontare i residenti e gli stessi operatori ecologici addetti allo spazzamento, magari anche gli stessi addetti alla raccolta porta a porta, non credi?
Saluti
 
 
#2 Residente della Zona 2020-08-22 00:47
Per non parlare delle buste abbandonate spesso e volentieri dai residenti "abusivi" magari di alcuni sottani, non provvisti dei bidoncini della differenziata che non si degnano neanche di poggiarli sui bidoni altrui a pochi metri ma abbandonano di tutto deliberatamente sul manto stradale... tali rifiuti sono puntualmente ignorati dagli operatori della raccolta differenziata (da coloro che poi NON passano con la scopa peggio padre),che preferiscono lasciar marcire sotto al sole cocente in corrispondenza magari delle finestre di abitazioni fornendo aerosol magnifici agli abitanti.. per fortuna c'è sempre quello di turno che talvolta si, mette un guanto e magari fa due passi e ahimè getta qualche busta non sua ai bidoncini di piazza xx settembre.. piuttosto che tenerla per strada mi sembra la cosa migliore da fare..
 
 
#1 Residente della Zona 2020-08-22 00:40
confermo tutto. veder passare un operatore ecologico è paragonabile ad un'apparizione della Madonna. quando accade, ci si limita a dare due botte di scopa alla strada "principale", trascurando le vie secondarie che le intersecano. Feci di cane, di colombi e cumuli di pattumiera. ma questa devo sottolineare che è cosa appurata, sin dai tempi della SPES, quindi non mi sento di colpevolizzare direttamente l'attuale amministrazione.

La Redazione
Non si sta colpevolizzando nessuno, si sta solo chiedendo agli amministratori una maggiore attenzione alla tutela del decoro cittadino e al rispetto dei contratti stipulati con le aziende chiamate all'espletamento dei vari servizi assegnati. E ai cittadini di evitare di sporcare la città in cui abitano o soggiornano. Nè più, nè meno.
Saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.