Rifiuti abbandonati in Piazza Pinto e Piazza Plebiscito/foto

117537471-1530921337090107-5655347569441119251-n

117593985-1805051862970717-206645235267196057-nSarà il caldo, sarà che in estate chi torna in città non sa dove mettere i rifiuti che produce, sarà che in tanti lo “sfingimento” di riportarsi in casa i rifiuti da asporto prevale sul buon senso e sull’educazione, sta di fatto che ovunque ci si giri, lo spettacolo è sempre lo stesso, anche in luoghi molto centrali e in vista, praticamente sotto gli occhi di tutti, anche di chi vede e tace.

Le foto “immortalano” di prima mattina Piazza Pinto, le ha inviate in redazione Antonio C. che giustamente osserva: “Non credo sia solo colpa dell'inciviltà di chi non mette le buste nel cassonetto... Se quest'ultimo è pieno è ovvio che non può contenere altro... ma è anche colpa di chi dopo aver consumato, lascia tutto per terra senza preoccuparsi del degrado che crea...”.

E sui bidoni di olio per friggere abbandonati vicino al cestino rifiuti in piazza Plebiscito, forse pieni di olio esausto - a proposito, quando e dove può essere conferito, ci chiedono in tanti -, che dire?

Nessuno vede, nessuno sa nulla, nessuno controlla? Che bella impressione diamo ai pochi turisti!” commenta Antonio.

20200816-083403-1Dulcis in fundo, gli indumenti lasciati accanto ai cassonetti, di cui più volte abbiamo scritto.

Se il contenitore è pieno, chi arriva fin lì carico dovrebbe riportarsi tutto indietro o farsi il giro di tutti i cassonetti presenti sul territorio, rischiando di trovarli pieni. Non sarebbe possibile svuotarli con maggior frequenza? Il lunedì pomeriggio dalle 17 alle 19.30 è anche possibile conferirli presso la sede del Centro di Ascolto sul sagrato della chiesa di Sant’Antonio. Un po’ di buona volontà ed il problema lo si risolve…

E per finire, sempre a Piazza Pinto, a proposito dei materiali di risulta prodotti dopo l’effettuazione di lavori di riparazione, presenti nella stessa piazza, Francesco P., dopo aver inviato in Redazione una foto che “testimonia” il degrado prodotto, si chiede e chiede: “quei lavori sono terminati da quasi 2 anni, chi rimuove da Piazza Pinto quelle pietre?”.

A chi di competenza la risposta.

Per visualizzare la gallery clicca sul link sottostante.

https://ibb.co/album/mVnK85