Martedì 29 Settembre 2020
   
Text Size

Topi in via Roma tra le bancarelle del mercatino vintage

116878561-287886532482431-1446179102317547691-n

117288216-1188742088168720-6575663996238894543-nNella tarda mattinata di domenica, 9 agosto, in via Roma è comparso un topo che dopo aver dribblato tra le bancarelle del mercatino vintage si è rifugiato nell’ingresso della Banca Nazionale del Lavoro (BNL).

La bestiolina, visibilmente terrorizzata, ha cercato di nascondersi, mentre i presenti con i cellulari immortalavano la sua disperata fuga in foto e video.

Un passante ha ben pensato di chiudere la porta della banca, ma l’arrivo di alcuni clienti per effettuare un prelievo ha consentito al topolino di fuggire costeggiando le mura della Chiesa di Santa Lucia, dove in un primo momento sembrava volesse dirigersi, forse in cerca di… asilo.

Curiosamente non si è manifestato tra i passanti alcun timore, nessun urlo o caccia “rumorosa” al topo, anzi alcuni bimbi hanno chiesto ai genitori se potevano adottarlo e portarlo a casa. Probabilmente sembrano essere di casa in zona. Giorni fa un altro topo era stato visto circolare in via Carducci, anche i116333411-1017743588681143-7608084456265412844-nn questo caso immortalato sui cellari.

Una residente ha ricordato di aver ricevuto tempo fa la visita di un topo nella sua abitazione situata al 5° piano di uno dei palazzi presenti in zona, a conferma che le bestioline sono attratte dalla città e tentano sortite anche diurne, probabilmente in cerca di cibo.

Meno celebre del topo funambolo sul sagrato della Chiesa di Sant’Antonio (TOPO FUNAMBOLO E ACROBATA ALLA FESTA DEL CROCIFISSO ), e dei suoi compagni di avventura avvistati anni fa nei paraggi delle scuole gioiesi (DAVVERO INCREDIBILE. SCUOLE APERTE ANCHE PER I TOPI?-foto) e del liceo Scientifico (ANCORA RATTI ALL’INTERNO DEL LICEO SCIENTIFICO-video), il topolino si è dileguato in cerca di un rifugio più sicuro.

Forse è necessario pensare ad una seria derattizzazione prima che Gioia venga invasa da topi e ratti come spesso accaduto in passato, a meno che - ci si conceda un pizzico di ironia - non sia tutto calcolato per inserire tra le promesse dei candidati alle regionali una derattizzazione spinta con “cacciata dei topi” fuori dalle mura cittadine.

 

Commenti  

 
#9 Anonimo 2020-08-25 04:09
Abito in zona villa Colombo, presso le ville di più recente costruzione. Un luogo amato per i corridori e i camminatori gioiesi. Dopo 10 anni trascorsi in questo quartiere, pensavo le strade nei paraggi brillasero in pulizia, quando in una notte, circa 8 mesi fa, sento dei rumori provenire dalla mia cucina e vedo degli escrementi particolari in giro per casa. Ebbene, nella mia cucina e nella mia casa, decisamente pulite e mai trascurate, aveva fatto ingresso un bellissimo ratto, lungo 40-50 cm, un'esperienza vi assicuro terrificante, che ci è costata notti insonni di tentativi di cattura. Maleodore nelle zone meno facili da raggiungere perché venissero pulite decentemente, credo che quel terribile odore di urina di ratto non scomparirà mai del tutto. Un danno assurdo. Non amo far polemica, ma il periodo era pressapoco uno di quelli, successivi alle elezioni, in cui camminare in centro era quasi nauseante per via dello sporco che incrostava i pavimenti di via Roma e del centro storico. Non mi era mai capitato di vedere niente di simile. P. S.: Proprio nelle vicinanze del cancello di casa mia, dal quale è probabile che il ratto abbia fatto ingresso, era stata installata una di quelle trappole per ratti. Non hanno mai funzionato.
 
 
#8 ecologista 2020-08-13 07:48
Buongiorno,circa 20 giorni fa,esattamente il 25 Luglio 2020,il gruppo P.A.gioiasoccorso,pubblicava una comunicazione in cui si evidenziava il posizionamento presso la propria sede,di un distributore fisso di cibo per cani e gatti vaganti,un Cittadino di questo Comune il Signor MASI Remo,faceva notare,a prescindere gli obblighi di legge,che il posizionare un simile distributore,avrebbe inevitabilmente attratto non solo cani e gatti vaganti,ma anche tutta una serie di animali attratti dal cibo,Gazze,Cornacchie,Taccole,nonchè topi,scarafaggi e animali vari,che possono diventare veicoli preferenziali di parassiti e malattie infettive trasmissibili all'uomo,Leishmaniosi,tifo,ecc.ecc.,oltre a pulci,zecche,pidocchi,non entro nel merito delle risposte ricevute dal suddetto Signor MASI.......;Ordunque la presenza di topi nelle vie centrali del nostro Comune,sono la diretta conseguenza dell'abitudine,di molti,di lasciare del cibo alla portata di tutti questi animali,comprendo l'animalismo,ma se questo deve risultare dannoso nei confronti del cittadino comune,non credo che sia il massimo del rispetto;Vorrei ricordare che vi fu una sentenza della Corte di Cassazione in cui si sanciva l'obbligatorietà di rimuovere i contenitori di cibo e acqua,che devono restare a disposizione il giusto tempo per far rifocillare questi randagi,e non esposti in maniera diuturna,inoltre la stessa Cassazione sanciva che gli eventuali danni provocati da questi randagi a persone e cose,dovevano essere risarciti da chi mette a disposizione di questi animali i contenitori in questione;una mia considerazione la Libertà del singolo deve fermarsi ove inizia la Libertà di un altro singolo.
 
 
#7 Nicola A. 2020-08-10 14:47
@ Viva la Columbia, se Etna ha "peccato" è suo dovere rettificare così come chi ha abusato del bonus deve solo VERGOGNARSI. Ma si devono VERGOGNARE anche coloro che hanno LEGGIFERATO una simile oscenità. Come si può fare una legge che permetta a chicchessia (partite IVA) di accedere al bonus. Sia chiaro che i "5" non hanno commesso nessu reato se non quello dell'INGORDIGIA, ma chi lo ha permesso è scandaloso che sia tra coloro che fanno le leggi. Quando, tempo fa affermai che il bonus lo hanno preso anche alcuni Notai, Avvocati, e altri Professionisti, qualcuno si scandalizzò (ndr Redazione), questo deplorevole episodio dimostra che chissà quanti ne hanno approfittato.

La Redazione
I paletti c'erano, anche per chi era in possesso della partita Iva. Evidentemente qualcuno ha pensato che, come per il passato, non ci sarebbero stati controlli. Beh, hanno pensato male, ora dovrebbero dare conto di quello che hanno fatto.
Saluti
 
 
#6 Viva la Columbia 2020-08-09 18:53
Ovviamente un topo non può generare a parer mio una polemica politica. Quindi il povero topino non è né di destra né di sinistra e benché leghista. Ma devo rivolgermi al presidente del consiglio comunale al secolo Vito detto Etna. Nel suo ultimo post Facebook di propaganda si cita la notizia di 5 onorevoli con partita iva che hanno chiesto il rimborso di 600 euro ma si omette di scrivere a quali partiti essi appartengano. Parte subito lo stillicidio di commenti di protesta ed ad un certo punto si adombra che siano 5 pentastellati. Immediatamente scatta la protesta veemente, peccato che il messaggero abbia scritto che sono 3 delle lega quindi del duo partito per cui si presenta alle elezioni regionali, 1 dei 5 stelle ed 1 renziamo. Allora le dico come può permettere una informazione disinformante e soprattutto che fomenti l'odio???? Per questo e non solo per questo lei non è il candidato di gioia del colle e soprattutto non è il mio candidato. Dimenticavo un atto di onestà da parte sua dovrebbe rettificare quell'articolo, ma credo che per lei sarebbe troppo.
 
 
#5 Rabbrivido 2020-08-09 17:49
Buonasera, se posso permettermi trattasi di eventi normali e non sono certo questi i reali problemi di gioia....... buonasera.
 
 
#4 il malpensante 2020-08-09 16:36
Buonasera,mi è noto che il Circolo Cacciatori,che fino a poche settimane fa aveva la sua sede in Piazza del Plebiscito,si sia trasferito in Via Roma,si potrebbe chiedere loro di dare la "caccia"........
 
 
#3 Rossella 2020-08-09 15:56
Le foto non sono di via Roma ma di via Carducci dove sabato scorso questo simpatico topolino ha passeggiato per tutto il pomeriggio.

La Redazione
Infatti, nel pezzo è risportato che un loro "rappresentante" era stato immortalato anche su via Carducci. Basta andare un po' più sotto al titolo per...leggerlo.
Saluti
 
 
#2 Dispiaciuto 2020-08-09 15:38
Tutti contro Enzo Cuscito e la passata amministrazione, ed i topi non c'erano! Solo immagini prese da internet.
Siamo strani noi gioiesi, ora che i topi ci sono, nessuno parla!
 
 
#1 Maxwell 2020-08-09 15:25
E TITA GALLI COSA DICE ORA?
RICORDO BENISSIMO COSA SCRIVEVA PRIMA, QUANDO I TOPI SU VIA ROMA ERANO SOLO NEI FOTOMONTAGGI!
MA COME AMMINISTRAZIONE NON C'ERANO I SUOI AMICI!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.