CENTAURI SCORAZZANO NELLA NOTTE DISTURBANDO LA QUIETE

impennata

piazza-a-plebiscito-seraDa più parti giungono segnalazioni di gruppi di ragazzi in moto che in piena notte corrono a velocità folle con motorini “smarmittati” percorrendo tutta la città. Solitamente le corse iniziano intorno all’una e proseguono per oltre un’ora. Nessuna zona viene risparmiata, non solo le periferie dotate di ampi vialoni, ma anche strade strette, ad esempio via Orsini, corso Cavour, via Di Vittorio o chiuse al traffico, come via Roma. Parrebbe che la partenza avvenga in Piazza Plebiscito, praticamente a ridosso della caserma dei Carabinieri.

“Mentre tornavo a casa, due centauri si sono distaccati dal gruppo e hanno percorso via Roma ad altissima velocità, alle ore 1.15 del 31 luglio” scrive E.G..

Oltre alle gare di moto rumorose, ci sono locali aperti in piena notte con persone che fanno casino in continuazione, un bombardamento di rumori e schiamazzi notturni, non si dorme più. Un po' di pace all'alb4054748-2238-roma-motorino-impennataa. C'è da impazzire, ed il caldo aumenta il senso di disagio.” Denuncia una lettrice, M.D..

Via dei Peuceti ogni notte è una notte... Si è passati dalla paranoia in cui si sentivano solo i cani abbaiare all'esasperazione... non ci sono più controlli o meglio si controlla solo chi sta a posto…” afferma G.L..

Va ricordato che oltre ai centauri anche pedoni ed auto (fortunatamente pochi) circolano, e il rischio di incidenti aumenta.

Ovviamente c’è anche chi, ricordando le imprese giovanili, tende a minimizzare le bravate notturne, esortando tutti a ricordarsi di quando erano giovani. Resta il problema che gli schiamazzi notturni, esponenzialmente più elevati rispetto agli anni scorsi, stanno mettendo sotto stress molti cittadini ed anziani, letteralmente indifesi. La politica delle tante agevolazioni concesse a chi ha bar, pizzerie e bracerie aperte in piena notte ed oltre, inizia a dare i suoi frutti, ed i controlli, purtroppo inesistenti, lasciano i cittadini in ostaggio di chiassosi maleducati

[foto di repertorio]