Giovedì 03 Dicembre 2020
   
Text Size

Auguri nonna Ninetta per i tuoi fantastici 100 anni

101415658-294014221773158-7084886341044928512-n

Ninetta-PavoneAntonia Pavone, per tutti affettuosamente Ninetta, il 5 giugno ha compiuto 100 anni. Da due anni è amorevolmente accudita nella casa di Riposo “Simone - Calabrese” di Santeramo e qui ha festeggiato questa importante ricorrenza senza poter riabbracciare i suoi cari, i nipoti e i due figli Gianfranco - residente negli Stati Uniti - e Nicola che ogni giorno di reca da lei pur potendo solo salutarla a distanza.

Nata a Gioia nel 1920, Ninetta è la più piccola di quattro figli: ha due fratelli e una sorella. Il suo papà è calzolaio, la sua mamma sarta… Da tutti e ricoperta di amorevoli attenzioni e coccole.

Figura di spicco della sua famiglia è lo zio materno, il pittore Francesco Romano, che la immortala in un quadro all’età di tre anni: è bellissima, con i grandi occhi azzurri e i riccioli biondi, seduta su una seggiola. Sul capo una coroncina di fiori e tra le mani un giglio che ne copre la nudità.

Ancor oggi custodisce gelosamente con cura ed orgoglio la foto seppiata del quadro venduto dal suo adorato zio e ricorda perfettamente il 101794961-134136121611922-5211267361369227264-nmomento in cui, modella bambina, posò per lui. Durante la seconda Guerra mondiale incontra Pietro Bellizzi, pilota meccanico presso l’aeroporto gioiese. Pietro, di origini calabresi, salverà la vita di suo fratello. I genitori, grati per il suo gesto, lo invitano a pranzo ed è subito amore a prima vista. Si sposano nel 1947 e per 57 anni saranno inseparabili, fino al 2004 quando Pietro verrà a mancare. Ninetta lo segue in Venezuela prima e a New York dopo, qui lavorano e crescono i loro figli. Con Pietro, figlio di immigrati, intraprende numerosi viaggi oltreoceano. La loro vita sarà allietata dalla nascita di due ragazzi, Gianfranco e Nicola. I due coniugi sono religiosissimi e si recano spesso in pellegrinaggio in luoghi santi, il preferito è Pompei.

Antonella Bellizzi, sua nipote, ricorda le tredicine di sant’Antonio, la fervida fede dei nonni che adora, la passione di Ninetta per il cucito e la lettura, il suo piacere nello stirare alla perfezione la biancheria, la cura per la sua persona: unghie sempre in ordine e laccate, capelli in piega mai tinti, oggi di un candore abbagliante. Quando Pietro va in pensione tornano a Gioia e qui vivranno negli anni a venire. Da quando, a causa del Covid, le visite presso la struttura sono sospese, Ninetta saluta i suoi cari per mezzo di videochiamate. Manca tanto anche alla sua pronipotina Anita!

“Per quell'abbraccio che tanto aspetta, dobbiamo pazientare ancora - confessa Antonella - zio Gianfranco ha dovuto rinunciare a venire in Italia a causa del corona virus, ma verrà il momento in cui ci "soffocheremo di baci" come promesso in videochiamata!”

Auguri, nonna Ninetta da tutti i tuoi cari e dall’intera Redazione!

2Pietro-Bellizzi-e-Ninetta

Commenti  

 
#1 Teresa 2020-06-15 12:18
Auguri arrivarci alla tua età
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.