Mercoledì 28 Ottobre 2020
   
Text Size

Gestione verde pubblico. Presentata Interpellanza comunale

alberi via donnola

alberi abbattutiI consiglieri di minoranza de La Città di tutti-La Bottega, Rosario Milano - Donato Paradiso - Filomena Pavone, in merito alla vicenda dell’abbattimento degli alberi situati all’intersezione tra via Donnola e via Federico II di Svevia comunicano alla nostra Redazione di aver provveduto, in data di ieri, a protocollare una Interpellanza comunale indirizzata al Sindaco, all’Assessore all’Ambiente e al Presidente del Consiglio Comunale.

Una interpellanza, con richiesta di risposta scritta, che riportiamo integralmente in calce, in cui i consiglieri chiedono una serie di spiegazioni e atti che giustifichino, senza ombra di dubbio, le decisioni prese dall’Amministrazione di abbattere tantissimi alberi presenti sul territorio cittadino, non solo quelli insistenti su via Donnola che la cittadinanza sta cercando in tutti i modi e con forza di salvare.

---------------------------------

Al Sig. Sindaco

All’Assessore all’Ambiente

e p.c. Al Presidente del Consiglio Comunale

LL.SS.

OGGETTO: “Interpellanza con richiesta di risposta scritta su Abbattimento alberi sul territorio comunale presentata ai sensi dell’art.82 del Regolamento del Consiglio Comunale”

I sottoscritti consiglieri comunali Donato Paradiso, Filomena Pavone, Rosario Milano

PREMESSO CHE

a seguito di numerose segnalazioni pervenute da cittadini nonché da notizie apparse su testate locali, abbiamo avuto modo di constatare l’abbattimento di numerosi alberi in zone diverse della nostra città nonché le consistenti operazioni di potatura delle piante rimaste.

CONSIDERATO CHE

- l’Amministrazione ha il dovere di tutelare il patrimonio arboreo comunale;

- il verde pubblico rappresenta un bene primario da salvaguardare in relazione

alla riduzione dell’inquinamento e al miglioramento della qualità dell’aria;

- l’abbattimento di alberi rappresenta una modifica del contesto urbano della

città e potrebbe avere una ricaduta negativa dal punto di vista ambientale ed educativo, soprattutto per le nuove generazioni.

PER QUANTO SOPRA SI CHIEDE DI CONOSCERE

- le motivazioni tecniche e la consistenza degli abbattimenti effettuati negli ultimi mesi, divisi per specie arboree, con particolare riferimento al massiccio intervento di abbattimento di tutti gli alberi presenti nello spazio circostante i plessi idi Via Orlando e di un albero di Via Moro, per i quali si chiede di conoscere il nome della ditta che ha eseguito i lavori, visto che i mezzi utilizzati non ci sono sembrati gli stessi utilizzati dalla ditta che ha in appalto la gestione del verde pubblico, i costi, eventualmente sostenuti per tale intervento, il relativo capitolo di spesa e la determina

- se esiste un piano programmatico per l’abbattimento degli alberi;

- se esiste un monitoraggio periodico degli alberi presenti nel territorio, con un piano di cura e recupero degli alberi malati;

- se è previsto per ogni abbattimento una corrispondente piantumazione di alberi meglio adattabili all’ecosistema urbano;

- se, prima di aver provveduto a dette operazioni, si siano reperiti i fondi per finanziare la ripiantumazione degli alberi abbattuti, al fine di preservare il decoro urbanistico delle aree interessate;

- quali provvedimenti l’Amministrazione intende adottare per garantire una potatura corretta degli alberi presenti, anche per evitare i numerosi disagi che tanti cittadini lamentano a causa della espansione smisurata di rami che determinano problemi agli edifici prospicienti;

- se non sia intenzione di questa Amministrazione dotare l’Ente di un Regolamento del verde pubblico comunale, con lo scopo anche di tutelare un bene essenziale per la nostra comunità quale il verde, fonte di salute e benessere per tutti i cittadini.

In riferimento, inoltre, alla delibera di Giunta n. 100 del 22 maggio 2020, si chiede di conoscere:

- il testo della petizione presentata dai cittadini che chiedono l’abbattimento dell’albero in Via Donnola.

- la relazione tecnica che giustifica tale abbattimento.

- la eventuale perizia medico-sanitaria che attesta la pericolosità dell’albero per la salute dei residenti.

A tal fine, in caso di assenza di quanto precedentemente richiesto e considerato il preminente interesse pubblico in merito alla salvaguardia di un albero che appartiene all’intera comunità gioiese, si chiede la revoca della delibera suindicata.

Gli scriventi chiedono, inoltre, che le risposte alla presente interpellanza siano comunicate in una prossima seduta del Consiglio Comunale, ai sensi dell’art.82 del Regolamento per il funzionamento del Consiglio Comunale”.

I consiglieri comunali

Rosario Milano - Donato Paradiso - Filomena Pavone

 

Commenti  

 
#3 F. Giannini 2020-06-10 21:47
Se non ricordo male quegli alberi di roverelle furono piantumati a cura del WWF locale, senza spese per il Comune.
 
 
#2 Nicola A. 2020-06-10 18:50
invece della risposta scritta, non sarebbe meglio ascoltare dal vivo (in videoconferenza streaming) le risposte alle domande fatte a "bruciapelo" l'Assessore all'Ambiente?
La registrazione equivale alle risposte scritte ed in più in streaming diretto le risposte sono spontanee mentre quelle scritte sono preparate a tavolino. D'altronde, molti cittadini vorrebbero conoscere l'Assessore all'Ambiente.
 
 
#1 Abitante via Donnola 2020-06-10 12:28
Ma quando l'ex sindaco Mastrovito fece piantare in tutto il paese una miriadi di albri di querce perchè aveva pensato di dover dare da mangiare ai maiali, NESSUNO dell’Ass. “Città di tutti-La Bottega” compreso l’attuale consigliere di opposizione Donato Colacicco scesero in campo per contestare tale sciagurata scelta per poi risultare totalmente fuori luogo e inadeguata tanto è vero che, di quelle querce, non ne è rimasta una perché lasciate a se stesse e senza cure, sono tutte seccate; ma, in compenso, sono rimasti i siti con voragini indescrivibili e pericolose.
Piuttosto, ho letto un commento (mi dispiace non ricordo in quale articolo) riguardante il parcheggio privato al servizio di un negozio che non si sa come, quell'area adiacente all'albero in questione, da essere di proprietà comunale, ora è di proprietà di un privato e guarda caso, nessuno di voi è intervenuto a contestare tale situazione. Forse perchè l'allora sindaco era vostro amico e militante nel vostro stesso partito?
E Lei redazione niente ha da dire in merito? Sia in merito alla allora piantumazione delle querce, che in merito al parcheggio?
Un atto di coraggio, di coerenza e soprattutto un atto di ONESTA', ogni tanto, NON GUASTEREBBE.
Buon lavoro

La Redazione
Se ne scrivi solo oggi, evidentemente all'epoca anche tu non eri molto attento o forse eri in tutt'altre faccende affaccendato.
Saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.