Sabato 16 Gennaio 2021
   
Text Size

Gioia del Colle. Raccolta differenziata vola al 74,03%

navita raccolta differenziata

navita raccolta differenziataL’emergenza causata dal Covid-19 non arresta il trend positivo del Comune di Gioia del Colle che ha raggiunto il 74,03% di raccolta differenziata nel mese di aprile 2020.

Un risultato che premia il lavoro di squadra tra il comune, i cittadini e Navita, società incaricata del servizio di igiene urbana che vanta un sistema di raccolta differenziata porta a porta basato sull’impiego delle tecnologie più avanzate per la tracciabilità dei rifiuti.

I nostri operatori sono in prima linea per assicurare ogni giorno igiene, tutela dell’ambiente e pulizia. Nonostante l’emergenza in atto, in alcuni casi siamo riusciti anche a migliorare le percentuali di raccolta differenziata. Il risultato raggiunto – sottolinea Francesco Roca, amministratore unico di Navita – premia i nostri sforzi e conferma l’importanza della sinergia con amministrazioni e cittadini per raggiungere obiettivi sempre più virtuosi verso un modello di Smart Green City”.

Ottimi risultati ad aprile 2020 sono stati raggiunti anche negli altri comuni baresi gestiti da Navita: Mola di Bari per la prima volta ha raggiunto il 70% di RD, Bitetto, annoverata tra le smart green city per le alte percentuali di differenziata si attesta su una percentuale del 77,98 di RD, Noci il 67.22%, Putignano il 74.47%, Modugno il 75,24 %, Turi il 78,18”.

Navita Srl

 

Commenti  

 
#9 Nicola A. 2020-05-16 09:00
@ Roby,
SEEEEEEEE, i Controlli. Bisogna andare a "chi li ha visti?"
Ma se non riescono a farli neanche con i Passi Carrabili che SONO NUMERATI e basterebbe il pallottoliere per stanare gli evasori, mò figuriamoci se devono fare i controlli incrociati tra chi paga e chi ha la residenza e chi non ha ritirato il kit dei contenitori. TROPPO LAVORO e non avrebbero il tempo per pianificare i progetti per il premio di produzione.
 
 
#8 ecologista 2020-05-15 16:52
CITTADINO DI VIA NOCI,io accorcio il mio pesce,ma tu diminuisci la velocità!!
 
 
#7 Cittadino Honesto!1! 2020-05-14 17:23
@Cittadino di Via Noci,

Avevi l'autovelox per misurare la velocità delle auto? Poi un'auto che fa quel tratto di strada tra dossi e asfalto malmesso a più di 120Km/h che affronta successivamente la rotatoria e ne esce indenne, era SUPERCAR? Ma poi che c'entra la differenziata con i limiti stradali? Certi commenti sono la svolta di certe noiose giornate di quarantena :lol:
 
 
#6 Roby 2020-05-14 09:11
Perché non viene fatto una verifica dei residenti e non (quelli che hanno una seconda casa) per capire chi realmente possiede i vari contenitori per la differenziata e chi non ha mai effettuato la procedura per poterli ritirare. Solo in questo modo potremmo avere un quadro preciso per capire chi effettivamente paga la tassa sulla raccolta dei rifiuti.
 
 
#5 Procino Angela 2020-05-14 06:35
I giardini non si possono guardare.. Prima linea.. Il cavolo on sono gli unici in prima linea. Anch'io sono a contatto con anziani.. Sto lavorando con senso del dovere.. Lo stipendio a casa lo portiamo però... Poi tanti giovani che raccolgono rifiuti senza maschera gente che si falcia e pota alberi bisogni di cani dappertutto.. Certo da multare I padroni.. Ma non possiamo chiamarla una cittadina pulita gioia del colle
 
 
#4 Cittadino via noci 2020-05-13 09:42
Guardiamo nelle strade,buste buttate in mezzo la strada,via Fornari un residente che butta la spazzatura nella traversa,commerciante che da anni spazza d'avanti le attività xchè un dipendente non scende con la scopa prima che passa con il macchinario,in via noci,x non dire altro.sign.sindaco iniziamo a muoverci fate molti più controlli,su via noci auto a alta velocità, servono rallentatori di velocità.in data 12/05/2020,un auto proveniente da via noci,andava a velocità oltre i 120 e non fermandosi allo stop e entrando in paese a velocità.
 
 
#3 Nicola A. 2020-05-13 09:15
SE fosse VERO, allora dovrebbe "VOLARE" anche la RIDUZIONE delle tariffe
 
 
#2 Marinella 2020-05-12 23:21
Sì sì.
 
 
#1 Carlo 2020-05-12 17:41
C'è poco da vantarsi: per favore fate un giro nelle zone periferiche o nelle strade comunali di campagna. Possibile che sulla stessa strada dove si trova l'uscita dell' isola ecologica ci siano rifiuti abbandonati da mesi o anni? Come mai nessuno interviene non ostante sono a pochi passi dalla sede del ccr? Non li raccolgono apposta perchè così facendo la percentuale di rifiuti differenziati scende? Poi c'è l'incuria del verde e una zona industriale abbandonata a se stessa.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.