Giovedì 24 Settembre 2020
   
Text Size

Cade grosso albero di pino a ridosso di case e auto

cade grosso albero di pino

cade grosso albero di pinoNella mattinata di oggi un gigantesco albero, un enorme pino è crollato nel giardino del Residence San Nicola, al confine con le case popolari (ex Ina Casa) di Piazza don Luigi Sturzo.

Sono intervenuti per la rimozione i volontari di Gioia Soccorso i quali hanno anche provveduto a tagliare il grosso tronco in parti trasportabili ed a rimuovere la folta chioma.

Fortunatamente la caduta dell’albero non ha causato danni a cose o persone, essendo deserti sia il piazzale che quel tratto di strada nel momento in cui è avvenuto il crollo.

Una delle cause che ha determinato l’accaduto potrebbe essere la mancata manutenzione delle piante, per altro presenti sin dalla costruzione dei palazzi.

Un episodio che preoccupa tutti i residenti, che potrebbe riaccadere considerando, a loro dire, la precaria stabilità di diversi altri alberi presenti nel piazzale.

caduta pino residence san nicola

caduta pino residence san nicola

Commenti  

 
#20 DX 2020-04-26 10:41
X Redazione:...complimenti per la "Lectio Magistralis" in "STORIA DELLA POLITICA ITALIANA", non c'è che dire!! In ogni caso, tornando a Gioia, se il Sindaco è in grado di smentire le accuse che gli vengono mosse, eliminate una volta per tutte da questo giornale la possibilità di esprimere opinioni, se no siete siete I SOLITI OPPORTUNISTI che spesso e volentieri SPUTANO NEL PIATTO IN CUI MANGIANO, A SECONDA CHE GLI CONVENGA O MENO! Tornando invece al vostro "editoriale" credo che dedicare la pagina più importante di un giornale, ad un sempilice POST come tanti, solo perchè è stato scritto da un "populista", odiato per aver voluto IL CROCIFISSO nell'aula consiliare, non è una stronzata...E'UNA NEVROSI!!
 
 
#19 studentesco 2020-04-25 22:17
Caro DX, né io né lei abbiamo mai eletto un Presidente del Consiglio. Non siamo noi cittadini a farlo. Studi.
 
 
#18 DX 2020-04-25 11:30
...Ma quali comportamenti puerili e permalosi redazione?? Io ho controbattuto ai commenti contro il Sindaco, il quale viene sempre incolpato di qualsiasi avvenimento, non al contenuto del vostro articolo. Piuttosto al vostro "editorialista" ho da controbattere che scrivere un'intero editoriale contro Vito Etna, pubblicando un suo POST ritenuto quasi BLASFEMO contro Giuseppe Conte, che pur non essendo "mai stato eletto dagli italiani", si permette di decidere della loro sorte A BRUXELLES, è molto più che puerile...E' UNA STRONZATA!

La Redazione
Il sindaco è perfettamente in grado di dimostrare con i fatti che chi lancia accuse è in errore, o no? Al riguardo del presidente del consiglio, dovrebbe essere contento di essere al centro dell'attenzione... Oscar Wilde non avrebbe avuto dubbi, trattasi di calcolata, narcisistica strategia politica: “Parlarne bene o parlarne male non importa, purché se ne parli.”
In quanto al resto, la Costituzione non prevede che il Presidente del Consiglio dei Ministri debba essere necessariamente eletto, ma scelto, anche al di fuori dei parlamentari, dalle forze di maggioranza e presentato al Presidente della Repubblica che a sua volta gli conferisce il mandato di formare un governo da sottoporre successivamente all’approvazione del Parlamento, a cui chiede la fiducia. Né tantomeno è tenuto a sottoporre ogni sua azione e decisione all’approvazione preventiva di chicchessia se non dopo, per l’eventuale ratifica.
Come fece per il MES il governo Berlusconi IV nel 2010 e 2011 quando con i ministri Pdl e Lega, tra cui la Meloni, Bossi, La Russa, Calderoli, Gelmini, Tremonti ed altri, approvò il “disegno di legge per la ratifica della decisione del Consiglio Europeo 2011/199/Ue, che modificava l'articolo 136 del Trattato sul funzionamento della Ue relativamente a un meccanismo di stabilità, nei paesi in cui la moneta era l’euro”. Il MES per l’appunto, un disegno di legge poi ratificato, non approvato, dal Parlamento, nel 2012, sotto il governo Monti.
Hai ragione, è esattamente “UNA STRONZATA” tentare ogni volta di modificare i fatti, senza nemmeno averli studiati o averne contezza.
Saluti
 
 
#17 cavolo 2020-04-25 06:54
x Saverio
In un'azienda quale potrebbe essere il Comune il decreto 81 che regolamenta la sicurezza sul posto di lavoro, il sindaco è assimilabile al Datore di Lavoro; poi vi è almeno un RSPP che dovrebbe essere in grado di comprendere le problematiche ordinarie e straordinarie inerenti la sicurezza sul posto di lavoro; inoltre, i DPI li deve fornire l'azienda, facendo firmare un documento che elenca cosa consegna al dipendente, il quale, oltretutto, dovrebbe fare corsi di formazione sulla sicurezza sul posto di lavoro. Il Comune ha nominato per legge un RSPP, cosa sta facendo? Se non si fa formazione, se non si consegnano i DPI, se non si valutano correttamente le problematiche i reati sono sanzionati con pene pecuniarie ben definite applicate all'azienda, al datore di lavoro, al RSPP ed ai rappresentanti dei lavoratori che dovrebbero far presente ciò che accade durante l'attività lavorativa. Il nominato RSPP (dall'albo pretorio on line hanno eliminato la parte di archivio storico, non si sa per quale motivo - per nascondere magagne? - non è possibile ricavare i nominativi del RSPP e dei rappresentanti dei lavoratori) si è mai visto in giro al Comune? Ha stilato il DVR e, soprattutto, lo ha aggiornato alla luce dei nuovi avvenimenti? Le nomine fatte dal datore di lavoro non sono solo formali, ma attribuiscono compiti e responsabilità ben precise e, mi sembra (non ne sono certo) che il non rispetto delle prescrizioni e dei compiti ricadano nella fattispecie dei reati penali. Ma il "nostro" sindaco", avvocato, queste implicazioni le conosce?
 
 
#16 Leghista deluso 2020-04-24 21:24
Redazione: ma Mastrangelo, per 1.800,00 euro, doco, MILLE OTTOCENTO EURO, e' vero che ha acquistato 3 riflettori per illuminare con il tricolore la facciata del municipio? Senza ricorrere al ribasso del prezzo tramite mercato elettronico in quanto sotto soglia, giusto?
Mi sorge un dubbio, ma spero proprio di sbagliarmi: puo' essere che questi 3 riflettori, siano stati acquistati dalla stessa ditta di materiale elettrico dalla quale, qualche mese or sono, sono stati spesi 4. 900, 00euro, dico QUATTRO MILA NOVECENTO EURO, per le luminarie natalizie?
Redazione, mi confermerebbe, nel fortunato caso, addirittura la fortunata coincidenza della candidatura in quota maggioranza di una lavoratrice della ditta? Quando si dice la fortuna!
Ma comunque, in questi momenti dove tutti cercano di essere solidali, a prescindere da chi si sia aggiudicata o meno l'acquisto, era proprio necessario spendere quasi duemila euro?
Ma quante famiglie si sarebbero potute aiutare?
 
 
#15 Dip. 2020-04-24 12:59
Accidenti se i capi...leggono Gioianet. Immediatamente dopo l'uscita dei commenti a proposito delle mascherine, queste sono state distribuite dalla protezione civile ai dipendenti! Grazie Gioianet!

La Redazione
Grazie soprattutto a voi lettori.
Buona continuazione di giornata, a tutti.
Saluti
 
 
#14 Saverio 2020-04-24 10:47
Gravissimo che il sindaco non dia i dispositivi di sicurezza individuali (DPI) ai propri dipendenti, soprattutto in tempo di pandemia!
E questi sarebbero gli amministratori che si preoccupano dei gioiesi?
 
 
#13 Alberto G. 2020-04-24 10:07
.......preciso che i dipendenti comunali se le comprano le mascherine, come anche tutti gli altri DPI, che invece dovrebbe fornire il datore di lavoro! Anche di questo dovrebbe interessarsi il sindaco...... invece, di farsi i selfie quando li consegna alla protezione civile, mascherine che sono comunque donate da benefattori.
Perche' ai dipendenti comunali non vengono distribuite?
 
 
#12 DX 2020-04-24 09:22
Redazione eppure sono stato abbastanza chiaro: la manutenzione ai rami degli alberi, dovrebbe servire a prevenire la caduta dei rami stessi, NON DELL'INTERO ALBERO, O NO? Quello che è successo secondo me è un evento eccezionale ed imprevedibile e comunque non è la prima volta ne l'ultima che Mastrangelo viene incolpato di qualsiasi cosa, solo perchè si è aumentato lo stipendio. Anche secondo me Mastrangelo non è un Sindaco "dormiente", MA SE QUANDO C'E' VENTO ARRIVA LA SABBIA DEL SAHARA...E' COLPA SUA!

La Redazione
E in quale punto è scritto nell'articolo che quanto accaduto è colpa del sindaco? Di contro, l'aumento dei compensi all'intera giunta, al presidente del CC e dei gettoni di presenza ai consiglieri chi l'ha deciso? Certamente non è caduto dal pino e non è arrivato con la sabbia del Sahara. Oppure NO?! Quindi, lo ripetiamo, forse sarebbe il caso di smetterla con questi puerili comportamenti permalosi e si operi per risolvere qualche problema atavico, magari qualcuno di quelli utilizzati come cavalli di battaglia nell'ultima campagna elettorale. O è osare troppo chiederlo?
Saluti
 
 
#11 Fabiano 2020-04-24 08:56
Non e' vero che il sindaco distribuisce le mascherine ai dipendenti comunali!
 
 
#10 Rocchi 2020-04-24 06:58
I dipendenti comunali hanno tutti le mascherine. Il sindaco li tratta proprio bene. Ai cittadini niente e ai suoi dipendenti le mascherine.!
 
 
#9 Carlo C. 2020-04-23 11:56
Mastrangelo, Gallo, Etna dimezzatevi lo stipendio e toglietelo agli assessori! In questo periodo nero di crisi il fatto che vi siate aumentati al massimo gli stipendi e' uno schiaffo in faccia ai cittadini gioiesi in difficolta'!
 
 
#8 DX 2020-04-22 18:38
Mancata manutenzione delle piante che significa? Da quel tipo di alberi giganteschi ci si può aspettare che si spezzi un ramo, non che cada l'intero tronco. Se cadesse un meteorite sul tetto di un condominio, sarebbe sempre colpa di Mastrangelo che si è aumentato lo stipendio?

La Redazione
Il presunto vittimismo non è un buon viatico per risolvere i problemi. Anche i pini vanno potati, manutenzione significa questo. E smettiamola di fare sempre gli offesi. A suo tempo anche voi avete avuto da ridire sui mancati interventi di chi vi ha preceduto, e prima ancora anche. Qui, a Gioia, è un classico criticare, salvo fare spallucce o prendersela a male quando si è criticati. Ripetiamo, anche gli alberi di pino vanno potati, per la sicurezza dei cittadini. Una sicurezza che va difesa ed è in capo al primo cittadino. Lo dicono le norme. Punto.
n quanto all'aumento dello "stipendio" del sindaco e di tutta la giunta, presidente del consiglio compreso, oltre ai gettoni di presenza dei consiglieri di maggioranza e minoranza, è un dato di fatto acclarato, vogliamo sindacare anche su questo?
Saluti

http://www.conalpa.it/la-corretta-potatura-dei-pini-intervista-a-giovanni-morelli-tra-i-massimi-esperti-di-pini-in-europa/
 
 
#7 Voluto 2020-04-22 14:41
L'avete voluta questa amministrazione? E mó tenetevela. Io non sto a Gioia ma vi seguo e rido per quanto siete stati ingenui!
 
 
#6 studentesco 2020-04-22 13:26
@ #4
Credo che le squadre degli operai comunali preposti abbiano ricominciato a lavorare da pochi giorni, costrette anch'esse al lockdown marzolino. Tuttavia, anche in questo caso è evidente la..... scarsa attività amministrativa di una classe politica non lungimirante, incapace ancora oggi di riuscire a garantire l'incolumità pubblica.
 
 
#5 anonimo 2020-04-21 20:07
il sign sindaco si e addormentato del tutto.all inizio a fatto vedere qualcosa,ma ora e assente del tutto.gioia sta deperendo di piu
 
 
#4 Cittadino Attento 2020-04-21 18:35
Mi permetto di ricordare ai responsabili tutti , che come si è stati solerti a "amputare" alberi innocui e vegeti, sarebbe il caso, vista la totale assenza di traffico, di provvedere a manutenere i giardini (basti passare da Piazza Pinto ) non basta mettere transenne e km di nastri per impedire accesso . Gia ne gira troppa di plastica sarebbe, bastato un cartello e alcune transenne .
Per non parlare della mancanza di manutenzione dei canali di scolo che in caso di temporali ritorneremo a vedere allagamenti delle solite zone a rischio.
Le Buche e i marciapiedi disconnessi a quando il ripristino ?
 
 
#3 FORTUNATO 2020-04-21 16:04
DI QUESTI ALBERI AD ALTO FUSTO NEL PAESE CE NE SONO TANTI. MI AUGURO CHE QUESTA AMMINISTRAZIONE INTERVENGA SIA NELLE AREE PUBBLICHE CHE PRIVATE AD ELIMINARE QUESTI FUSTI PERICOLOSI PRIMA CHE POSSA SUCCEDERE QUALCOSA DI GRAVE.GRAZIE
 
 
#2 obiettivo 2020-04-21 15:47
La situazione è davvero preoccupante. Leggere con attenzione il testo dell'articolo per renderse conto.
 
 
#1 Davide 2020-04-21 13:33
Ma dico io: SINDACO SVEGLIATI! C'e' la possibilita', ora che molti sono a casa, di poter fare questi lavori, come di poter aggiustare le buche delle strade!
Quando dal 4 maggio cessera' il lockdown e potremo rimetterci in macchina, per farle muovere un pochino, dovremmo portarle subito al gommista per tutte le buche che ci sono?
Devi capire sindaco che soldi non ne abbiamo, e non abbiamo avuto l'opportunita' come hai fatto tu di aumentarci al massimo lo stipendio!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.