Martedì 14 Luglio 2020
   
Text Size

Quarantena e Paradiso. In Movimento per Gioia scrive al Sindaco

ospedale paradiso

emiliano-coronavirus “Gentile Sindaco, purtroppo apprendiamo dai dati e dalle dichiarazioni fornite alla stampa dal capo per l'emergenza epidemiologica della Puglia, Pietro Luigi Lopalco, che la nostra Regione è all’inizio del suo percorso più difficile nella lotta al Coronavirus (Covid-19), infatti a giorni è previsto il “famosissimo” picco di contagi.

Per far fronte a questa minaccia, il prof. Lopalco insieme al Presidente Emiliano e al capo dipartimento Vito Montanaro, hanno deciso di attuare il piano-bis contro il Covid-19, che prevede insieme all’individuazione di 300 posti letto per terapia intensiva e sub-intensiva, e 500 posti letto per la gestione della fase post-ricovero, un meccanismo per garantire l’isolamento attraverso l’utilizzo (su base volontaria) di strutture ricettive ubicate in posizioni strategiche.

La Regione, infatti, sta cercando strutture ricettive in grado di accogliere le persone in quarantena, situate in posti logisticamente convenienti per garantire un controllo sanitario nei casi in cui la situazione precipiti, e noi in tal senso siamo in una situazione di “privilegio” considerando che abbiamo a 15 Km l’Ospedale COVID-19 coronavirus quarantena piano ospedalieroad Acquaviva delle Fonti.

Dal nostro punto di vista infatti, con una gestione accurata delle quarantene si riuscirebbero a prevenire numerosi contagi, soprattutto nella fase più avanzata del ciclo dell’epidemia.

La quarantena, che può essere di tipo fiduciario oppure obbligatorio, è una misura precauzionale che isola una persona che potrebbe essere contagiosa da altre persone. L’isolamento domiciliare fiduciario è assunto se la persona “a rischio” non presenta sintomi, se invece i sintomi si dovessero manifestare ma non in modo grave, l’isolamento diventerebbe obbligatorio, inoltre una persona potrebbe scegliere anche di mettersi prudenzialmente in isolamento volontario.

Per tali ragioni e sulla base di quanto appena descritto, come Associazione In Movimento per Gioia siamo Le chiediamo, in qualità di Responsabile della Sanità locale, di considerare l’utilizzo IMMEDIATO dei posti letto in dotazione all’ex. Ospedale “Paradiso” (150 circa) per poter ospitare i pazienti che devono “scontare” la quarantena fiduciaria, obbligatoria o volontaria.

Fiduciosi di un Suo fattivo riscontro alla nostra proposta, cogliamo l’occasione per porgerLe distinti Saluti”.

In Movimento per Gioia

 

Commenti  

 
#3 L. Gian. 2020-04-07 11:02
Ma quale fiduciosi, ma mandatelo a quel paese il nostro governatore. Fino ad oggi ha mai risposto ad una qualsiasi domanda? NO! NO! e poi NO! MAI! MAI! e poi MAI!
Quello sta bene a casa sua e continua a star meglio anche in queste situazioni.
Lui tiene riguardo per i suoi amici e per gli ospedali privati perchè è con quelli che si fa la .......
 
 
#2 DX 2020-04-06 16:20
Questa cosa è fattibile, ora posso essere finalmente daccordo, perchè non è demagogia........
 
 
#1 Nicola A. 2020-04-06 16:01
speriamo che L'Amministrazione si dia da fare e non aspettai i tempi biblici della "solita burocrazia". Il COVID-19; è velocissimo.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.