GIOIA DEL COLLE. Casi di coronavirus “virtuali”. La smentita

corona virus

caserma carabinieri Gioia del ColleSui social e su WhatsApp nelle ore scorse è comparsa una notizia, prontamente smentita dalla titolare del ristorante cinese IZUMI della cui immagine in primo piano la comunicazione era corredata, su tre casi sospetti di corona virus a Gioia, notizia risultata priva di alcun fondamento.

La notizia per altro ben articolata ed intitolata "3 casi sospetti di corona virus in provincia di Bari". riportava dettagli precisi, con riferimento a parenti in visita, malori e addirittura ricoveri presso l'ospedale San Paolo di Bari.

La titolare si riserva le azioni del caso per il danno riportato all'immagine del suo ristorante, non citato ma ben identificabile nella foto che ha girato insieme alla comunicazione sui social, con conseguenze facilmente immaginabili.

Messaggio del Sindaco

“In queste ore, sulla rete, stanno circolando notizie false e mendaci su tre casi sospetti di contagio del Coronavirus a Gioia del Colle.

Ricevute rassicurazioni a tal riguardo da parte della Prefettura di Bari, della Direzione Generale dell'Asl e del Dipartimento Prevenzione, smentisco categoricamente queste voci infondate, volte solamente ad ingenerare falsi allarmismi all'interno della nostra comunità.

Comunico, altresì, che provvederemo immediatamente a sporgere formale denuncia verso ignoti per procurato allarme come ipotesi di reato.

Agiremo, infine, in tutte le sedi competenti per individuare e far punire gli autori di questo atto vile contro la nostra Città”.