Lunedì 30 Marzo 2020
   
Text Size

Ex Ospedale Paradiso in arrivo 350mila euro. Per cosa?

ospedale-paradiso-2013

lavori ex ospedale paradisoIn arrivo per l’ex Ospedale Paradiso 346.298,04 euro. Per dotarlo di un Pronto Soccorso h24, degno di tale nome o per ripristinare alcuni servizi dismessi, tipo Radiologia, Dialisi, Cardiologa, Medicina, Ostetricia, Pediatria, Ortopedia, Chirurgia, Oculistica?

No, niente di tutto questo!

Quei soldi, pubblici, serviranno, si guardi bene, solo per dotare il 2° e il 3° piano di un impianto di climatizzazione e per sostituire gli infissi non adeguati alle nuove norme in materia di efficientamento energetico.

Interventi sottoscritti dal Direttore Generale dell’ASL Bari, Antonio Sanguedolce che, con propria Determinazione n.18415 del 22 gennaio 2020, ha disposto anche l’immediato avvio dei lavori.

Una decisione che ha suscitato grande soddisfazione nei nostri amministratori, primo fra tutti nel sindaco Mastrangelo, che ne ha dato immediata notizia sul suo profilo facebook. “…. sono state accolte le nostre istanze di intervento sulla struttura …. Le opere, una volta realizzate, permetteranno il riutilizzo dei vani interessati ed il regolare svolgimento delle attività collegate, espletate altrove in questa fase transitoria… importante risultato raggiunto per la sanità gioiese”.

Nella sostanza l’ASL BA non sta facendo altro che portare a compimento quello che era un suo vecchio progetto, trasferire tutti i servizi prestati, meglio sarebbe dire quello che resta dei servizi espletati fino a qualche anno fa, dopo aver speso milioni per altre manutenzioni, dalla sede dell’ex INAM, di via Ludovico Ariosto (nei pressi della stazione ferroviaria), nell’ex ospedale Paradiso. Nulla di più!

Perché tanta enfasi e soddisfazione per questa decisione che comunque da anni era nell’aria? E della chiusura o ridimensionamento del Laboratorio Analisi, delle lunghe liste di attesa, della chiusura dell’ex SIM o della Commissione Invalidi, trasferiti in altri paesi limitrofi che si dice? Perché nessuno ne parla?

 

Commenti  

 
#11 Fratelli di tasca 2020-01-28 17:46
Chiedo a Gallo, Capano e Francesco Paolo Resta di dire alla cittadinanza i motivi per i quali un consigliere di maggioranza di Fratelli d'Italia e' costato al nostro Comune, e quindi a noi cittadini, ben QUATTROMILA EURO, IN SOLI PERMESSI, in nemmeno 5 mesi di attivita'!
Ripeto, QUATTROMILA EURO!
E come mai in permessi?
Redazione, ne sapete qualcosa in piu'?

Nessuno della maggioranza però chiede le dimissioni del consigliere di FdI costato nei primi sei mesi circa 4000€ per permessi?
 
 
#10 Pro memoria 2020-01-28 16:18
A tutti quelli che piangono per la chiusura dell'ospedale è opportuno ricordare che i gioiesi quando hanno avuto bisogno di sanità si rivolgevano altrove mentre i reparti erano vuoti. I costi erano elevati e i benefici nessuno. Adesso perché piangere, sono lacrime di coccodrillo.
 
 
#9 Nicola A. 2020-01-27 17:52
X DELUSO,
Le colpe non sono solo dei politici dell'epoca, Fitto, Emiliano e Vendola compresi. Ricordo che molti medici e infermieri facevano a gara per "scaricare" l'ammalato al collega volenteroso, altri preferivano espletare la propria mansione in modo privato anche durante l'orario di servizio. Per fare esami del sangue, radiografie di routine ti ricoveravano anche per 10 giorni, mentre il direttore sanitario che doveva controllare "dormiva". Poi, quando c'è stata la prima "riforma" quasi nessuno dei Gioiesi ha avuto il coraggio di difendere una struttura che era fortemente criticata da tutti ed allo sbando organizzativo. Piangere sul "latte versato" non ha senso. Tutt'ora, ci sono lacune vistose a cominciare dalla fila interminabile al CUP e nessuno fa niente. Le prenotazioni delle visite che secondo le normative devono essere programmate per TUTTO L'ANNO, invece qualcuna si ferma ai primi sei mesi; esami del sangue con prenotazione (in altri ospedali questo NON AVVIENE)….e, pur conoscendo le pecche, nessuno fa niente. Ora se un bel (brutto) giorno, qualcuno si accorge del lassismo che regna sovrano, potrà anche decidere la CHIUSURA TOTALE. Visto i precedenti, non mi meraviglierei che questo accada.
 
 
#8 Angelino 2020-01-27 14:08
Sindaco.....la smetta di mettere il cappello su opere e finanziamenti già programmati precedentemente alla sua amministrazione. Piuttosto vediamo cosa sa fare....sono passati 7 mesi, ma solo chiacchiere, selfie, luminarie e aumento dello stipendio e indennità.
 
 
#7 Disabile 2020-01-26 11:28
Chiedo a Capano, vicepresidente del Consiglio, visto che ne ha parlato su facebook in merito alla vicenda dei 5000 euro per il superamento delle barriere architettoniche, se sa che PEBA e PUMS sono strumenti di pianificazione diversi, come ho letto su un altro post.
Mi sembra di capire che Capano non lo sappia e se non dovessi essere smentito, spero che qualcuno abbia il buon gusto di dimettersi.
Di solito, si mette in mostra il proprio sapere, non la propria ignoranza!
 
 
#6 DX 2020-01-26 11:28
Sembra quasi che l'ospedale sia stato chiuso perchè mancava l'aria condizionata e gli infissi di ultima generazione! Se la chiusura del "Paradiso" rientra in un piano scellerato di "riordino ospedaliero" per il contenimento delle spese della sanità, chi godrà dell'aria condizionata e degli infissi? I TOPI E GLI ACARI DELLA POLVERE?
AAAh forse ho capito...Emiliano sta cercando "i voti"!
 
 
#5 Chiacchiere a vacant 2020-01-26 10:34
E' tutta fuffa! Non riaprira' un bel niente di niente ed i soliti Mastrangelo e Capano stanno facendo passare una sostituzione di infissi e di aria condizionata come una grande vittoria!
Sara' una grande vittoria per chi si aggiudica l'appalto!
E fra 10 anni dovranno di nuovo essere sostituiti!
 
 
#4 Marko 2020-01-25 22:50
A cosa servono trecentocinquantamila euro per l'ospedale? Si può immaginare????????????
 
 
#3 Curioso 2020-01-25 20:28
Beato l'idraulico che prendera' i 200.000 mila euro per gli impianti! Solo quelli sono sicuri!........
 
 
#2 Katia 2020-01-25 19:15
Perchè ci accontentiamo delle chiacchiere. Non riescono a mettere un displey al CUP e pensano ad impianti di climatizzazione a reparti che nn funzionano.Nn capisco di cosa cosa sono soddisafatti questi nostri amministratori.
 
 
#1 deluso 2020-01-25 16:01
e' un delitto entrare all'ospedale e vedere i corridoi vuoti.dobbiamo ringraziare i politici...chiamiamoli cosi tanto per non chiamarli affaristi e anche il personale medico e amministrativo dell'epoca se l'ospedale paradiso versa in queste condizioni.c'è solo da vergognarsi ma ai già citati "signori" non importa niente in quanto si vedono in giro come se niente fosse....ci vuole anche una briciola di dignità...se esiste.voglio vedere alle prossime regionali in puglia con quale faccia e promesse verrà il grande emiliano che pur avendo origini gioiesi non ha mosso un dito per gioia.

La Redazione
Il dito a dire il vero lo ha mosso, ma nella direzione opposta a quella che doveva essere la difesa degli interessi dei gioiesi. Lui come Fitto e Vendola.
Saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.