Giovedì 14 Novembre 2019
   
Text Size

SOLITO UBRIACO FRADICIO BLOCCA VIA GIOBERTI

carabinieri

ambulanza 118 notteSempre più spesso di sera o durante la nottata si rende necessario l’intervento del 118 o dei Carabinieri per prestare soccorso ad una persona di nazionalità marocchina, un giovane alcolizzato noto alle forze dell’ordine per episodi che lo hanno visto protagonista di gesti violenti, sempre in preda ai fumi dell’alcool.

Anche stasera, 23 agosto, è stata segnalata in via Gioberti la presenza dell’uomo, steso per terra sul manto stradale. Anche in questo caso la viabilità è stata bloccata, ed i clacson sembravano impazziti. In attesa dell’arrivo dell’ambulanza e dei Carabinieri c’era chi suggeriva di spostare l’uomo trascinandolo sul marciapiede, cosa per altro fatta nei giorni precedenti, quando sono intervenute addirittura due ambulanze che, come sottolineato in diversi commenti sui social, sarebbero risultate impegnate in caso di interventi per codice rosso o situazioni più gravi.

Il reiterarsi di tali episodi sempre più frequenti nelle ultime settimane richiederebbe per la sicurezza dell’uomo e dell’intera comunità un provvedimento serio, ovvero il ricovero in una struttura idonea per alcolizzati. Perché non venga preso in considerazione e i Servizi sociali non intervengano, non è dato sapere. Come l’uomo - senza lavoro - riesca a procurarsi il denaro per acquistare alcolici e perché gli vengano venduti, data la situazione, resta un mistero.

foto repertorio

 

Commenti  

 
#13 DX 2019-08-25 16:10
La prossima volta invece di chiamare l'ambulanza chiamino la NAVITA, pagheremo volentieri una sovrattassa, purchè lo vadano a "depositare" nel suo paese di provenienza.
 
 
#12 Sciacallo 2019-08-25 09:42
Ma perché non lo spediscono in Marocco.
 
 
#11 Marika 2019-08-24 17:53
E continuano a tenerlo qua..bravi bravi..invece di fare le multe nel paese per le cinture cacciate sto tipo che può fare solo del male..e smettela di fare beneficenza a ste persone
 
 
#10 Maro 2019-08-24 17:17
E Etna? E Mastrangelo? Cosa stanno decidendo?
 
 
#9 Nicola A. 2019-08-24 11:48
......."NON è dato sapere come riesca a procurarsi il denaro". Affermazione inverosimile poiché è risaputo che andare in giro chiedendo "spiccioli" è redditizio così come lo è farlo davanti ai supermercati. E' altrettanto risaputo che questo tizio è recidivo, non capisco perché non venga sottoposto a T.S.O.
 
 
#8 Berardo 2019-08-24 10:48
Mi illudevo che con la Lega al governo di questa cittadina molte cose sarebbero cambiate per quanto riguarda la sicurezza ed il rigore!
Invece, mi ritrovo a leggere queste storie. Tra l'altro, noto che sono tornati parecchi extracomunitari nei pressi della stazione, e molti di loro, imperterriti, li trovi ad elemosinare con insistenza fuori i supermercati cittadini. Alcuni con donne con bimbi piccolissimi al seguito, sotto il sole cocente! Il traffico automobilistico e' totalmente fuori controllo. Auto parcheggiate in doppia fila sempre davanti i soliti bar.
Il paese e' sempre piu' sporco, con gli incivili che non vengono nemmeno sanzionati. Buste dell'immondizia ovunque! Questa amministrazione non vuole fare multe! Provo rabbia nel constatare che le fototrappole forniteci dalla citta' metropolitana giacciono in un cassetto, mentre a cellamare invece furono attivate nemmeno 3 giorni dopo la consegna.
Ricordo Enzo Cuscito e l'ex assessore Cantore con i guanti a rovistare nell'immondizia abbandonata e successivamente con i vigili partivano le multe! Basta una pioggia e tutto il paese si allaga. Le zanzare, le blatte ed i topi ci stanno sterminando! Gli incendi nell'agro sono all'ordina del giorno! Per non parlare delle deiezioni canine. Ma qui si pensa a riaprire velocemente le sale slot ed a fare due selfi vicino le fontane! Per essere un paese che ha svoltato a destra con Mastrangelo e la Lega, ogni cittadino fa come gli pare. Molto piu' ordine e pulizia con l'amministrazione Lucilla.
 
 
#7 Filippo28 2019-08-24 10:16
Io dico che addirittura non tutti sono da redimere. La cosa più ovvia sarebbe un viaggio pagato dai contribuenti, di sola andata, per il Marocco, sperando che Fratoianni, Del Rio e Orfini non abbiano finito le vacanze (ovvio che se hanno finito le vacanze non avendo una ceppa da fare, vadano sulle navi per elemosinare voti). La spesa per il viaggio è un investimento!
 
 
#6 Gennaro Gelmini 2019-08-24 10:06
Ovviamente il problema è la ludopatia. L' alcol si può compare con pochissimi euro in qualsiasi supermercato poichè questi sono ben forniti e nessuno dice niente e fa niente. Per non parlare dei bar aperti 24 su 24. Ma la redazione i bar , cosi' attenta ai problemi del paese, li ha mai contati e denunciato le problematiche che portano?

La Redazione
Non li abbiamo contati, visto che aprono e chiudono spesso e volentieri, magari puoi farlo tu visto che sembri così "sensibile" a questi fenomeni. In merito al tema sugli effetti e le problematiche che produce il consumo dell'alcol lasciamo a te la libertà di scoprire se ne abbiamo parlato o meno.
Saluti
 
 
#5 RoadMan 2019-08-24 09:06
Aspettando che la combini grossa e poter dire "Si sapeva".
 
 
#4 Agatino 2019-08-24 08:29
Bell'affare a tenerci questo brillante ed estroso soggetto! Se restituito al paese d'origine e sottoposto ad OPPORTUNA terapia, rinascerebbe come un germoglio di rosa........
 
 
#3 il malpensante 2019-08-24 07:39
Se penso che qualcuno lo ha definito "POVERO",questo qualcuno forse non conosce nemmeno il significato di "POVERO".
 
 
#2 Nunzio Argentino 2019-08-24 00:11
Per questo esemplare ci sono autoambulanze. per cose serie invece non ci sono mezzi che schifo
 
 
#1 W I giudici 2019-08-23 23:55
Il giudice è al mare non può far nulla se non.... berci su.... scherzo ovviamente
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.