Venerdì 06 Dicembre 2019
   
Text Size

Inquinanti sospetti nell’aria di Gioia? I mezzi dell’Arpa cosa registrano?

mezzo rilevazione inquinamento

Da settimane inquinamento ambientalesul piazzale del teatro in via Rossini è parcheggiato un mezzo della Regione Puglia con dei rilevatori per analizzare la qualità dell’aria che respiriamo e l’eventuale presenza di elementi poco salubri. In realtà di questa installazione si sa ben poco, mancano informazioni più precise su cosa si sta misurando, in quale modo e soprattutto perché lì e non su via Manin, dove si potrebbero rilevare polveri e gas provenienti dal traffico intenso in quantità ben più significative che a ridosso dell’ingresso della sala De Deo, in una zona ben “protetta”.

Tra l’altro da giorni e da più parti sono pervenute segnalazioni di una sorta di aerosol “plastificato”, quasi vetrificato che sporca i vetri delle auto e la carrozzeria, difficile da rimuovere senza un solvente, aerosol (le gocce sono davvero microscopiche e coprono per intero parabrezza, finestrini e vernice) che presumibilmente respiriamo e che meriterebbe di essere analizzato.

A onor del vero il sito in cui ci si sarebbe aspettati di veder posizionata una stazione mobile di rilevamento di inquinamento è lo stabilimento della AC Boylers Spa (ex Ansaldo Caldaie spa e Termosud), presso cui nel febbraio scorso è stato posto sotto sequestro l’impianto Isotherm Pwr, gestito da quasi quindici anni dalla società Itea Spa a Gioia del Colle, a causa dei fanghi tossici prodotti. (http://www.gioianet.it/cronaca/16589-sperimentazioni-pericolose-a-gioia-posto-sotto-sequestro-impianto-itea.html)mezzo rilevazione inquinamento

Alla luce di quanto su detto, abbiamo indagato.

I dati di qualità dell'aria aggiornati ad oggi - apprendiamo dal sito dell’Arpa che ci mostra una regione insolitamente salubre, stando alle colorazioni della legenda da cui si evince che non ci sono criticità tranne che per un bollino rosso registrato a Modugno, visibile ingrandendo la mappa -, sono pubblicati su http://www.arpa.puglia.it/web/guest/qariainq, ma di Gioia… nessuna traccia.

Dal che dovremmo dedurre che la centralina mobile non sia ancora mappata o che i dati non sono ancora stati analizzati o resi disponibili.

La richiesta che pertanto rivolgiamo al sindaco Johnny Mastrangelo, in qualità di responsabile della salute pubblica, è di “monitorare” a sua volta l’operato del laboratorio mobile (che mobile non è visto che è fermo da settimane) render pubblici i rilevamenti e se possibile far analizzare questa sostanza (può essere facilmente rinvenuta sulle auto non lavate di recente), per rassicurare i cittadini sulla salubrità dell’aria che respiriamo o, in caso contrario, prendere gli opportuni provvedimenti.

 

Commenti  

 
#10 Indignato 2019-08-15 18:14
Perché non cercate una spiegazione dell'elevatissimo inquinamento della città anche nelle emissioni dei numerosi aerei militari che sorvolano Gioia del Colle ogni giorno e nelle emissioni di radon..... Sapete che la scuola del Villaggio Azzurro è stata chiusa perché aveva valori oltre 4 volte superiori di radioattività rispetto al limite di legge? Perché in pochi ne parlano e nessuno fa nulla? È proprio vero che a Gioia la servitù militare non ha limiti, nemmeno difronte a bambini e intere famiglie esposti alle radiazioni da decenni. Svegliatevi!
 
 
#9 Franco Resta 2019-08-15 09:48
Capano? :D :D :D
Un "personaggio" tutto da descrivere
Buon ferragosto
 
 
#8 Bartolo 2019-08-14 22:24
Chiedete a Capano! Lui ha a cuore la salute di gioia e dei gioiesi!
 
 
#7 Vitos 2019-08-14 19:10
Ma si può fare chiarezza sulla inquinamento? Chiarezza prima di fare la fine di altre città. Questa azienda che inquinava come perché? Con la salute nostra e dei nostri figli non si gioca, chiarezza prima che sia tardi...
 
 
#6 Antonio 2019-08-14 19:07
Dei turisti amici in visita mi hanno detto ma le puliscono le strade a Gioia? Fanno schifo. Potete fare qualcosa?
 
 
#5 Alessio 2019-08-14 08:20
Mastrangelo, le fototrappole le avete messe nel cassetto? Gioia e' sporchissima! Devo ammettere che l'Amministrazione Lucilla Cuscito era molto piu' repressiva nei confronti dei vandali! Si vedevano sempre i vigili con Cuscito e Paolo Cantore aprire le buste dell'immondizia, le fototrappole sistemate e soprattutto le multe!
Sinceramente Mastrangelo, da voi, e con l a Lega, mi sarei immaginato la stessa cosa! Invece vedo molto lassismo! Capisco che fare multe non porti consenso, ma non si puo' fare il sindaco nella speranza di "galleggiare"! Forza Mastrangelo, tiri fuori gli attributi e cominci con le multe agli sporcaccioni!
 
 
#4 Basta 2019-08-14 08:01
Ormai l'effetto pulizia del primo anno di Navita è svanito nel nulla. Non si puliscono più con acqua i marciapiedi e le strade della città (solo il primo anno per far vedere che le cose stessero cambiando). Ogni cestino dei rifiuti esistente in paese è colmo di sacchetti pieni di immondizia indifferenziata, lasciati appesi agli stessi o nelle immediate vicinanze, soprattutto nei pressi della chiesa di S. Vito e piazza XX Settembre. Possibile che non si possa intervenire? Le apparecchiature per le fototrappola le installiamo o dobbiamo aspettare che lo scempio aumenti? Puniamo i reticenti….
 
 
#3 X Martin 2019-08-13 23:08
Il paese iniziava a risorgere??? Con Lucilla???......
 
 
#2 Martin 2019-08-13 18:02
Finita l'era Lucilla in cui il paese cominciava a risorgere, è iniziata l'era Mastrangelo e il paese va a ritroso.
Vogliamo parlare dei sacchetti dei rifiuti, che ormai sono sparsi per il paese?
Giusto una domanda, quale ruolo aveva Benagiano nella SPES?
Lui, con il sindaco dovrebbe, così come fece a suo tempo Enzo Cuscito, farsi accompagnare dai vigili e aprire i sacchetti di rifiuti per multare gli sporcaccioni. Chissà quante sorprese avremmo...
 
 
#1 Carlo 2019-08-13 17:05
Voluta dall'amministrazione Lucilla, fortemente!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.