Giovedì 14 Novembre 2019
   
Text Size

Tragedia sfiorata il 3 agosto durante il palio delle botti

palio delle botti 2019

palio delle botti 2019 Nel corso delle due serate del Palio delle botti, iniziativa di pregio che ha attirato un pubblico numerosissimo, sono emerse delle serie criticità legate alla sicurezza durante la corsa delle botti.

Il 3 agosto le ragazzine che spingevano una delle botti hanno perso il controllo e la barrique all’altezza dell’Inps è balzata sul marciapiede “investendo” una bambina di 9 anni.

I volontari della Croce Rossa sono accorsi prontamente, come testimoniato da alcuni filmati, ribadendo la necessità di tenersi a distanza di sicurezza, distanza per altro rispettata in quanto la piccola era sul marciapiede accanto ai suoi genitori, al di là del nastro giallo.

Mia figlia è stata prontamente soccorsa dai ragazzi di primo intervento che si sono dimostrati molto efficienti e preparati - ha dichiarato la sua mamma, la signora M.D. - ma per scongiurare ogni rischio, l'abbiamo portata al pronto soccorso del Miulli. Per fortuna, dopo aver effettuato la radiografia, non è risultata alcuna frattura ma è stata riscontrata una forte contusione per cui i dottori hanno prescritto quattro giorni di riposo. Non è mio intento polemizzare né fare la morale a nessuno, ringrazio come sia andata e spero non capiti ad altri la stessa disavventura. Sento solo il dovere di chiedere a nome di tutti che durante il palio vengano messe in atto protezioni efficaci per scongiurare qualunque rischio. Le botti senza controllo e a quella velocità possono creapalio delle botti 2019re pericolosi incidenti e trasformare un momento di gioia e divertimento in una tragedia.”

Un secondo episodio, fortunatamente senza conseguenze si è verificato anche la sera successiva. In dirittura d’arrivo una delle botti “grandi” a seguito della forte velocità, ha oltrepassato le balle di fieno poste a barriera al traguardo, finendo sul pubblico che incautamente attendeva l’arrivo degli spingitori su quel versante.

Che i marciapiedi non costituiscano di fatto una barriera sicura lo si è potuto anche rilevare durante il percorso, all’angolo tra via Cavour e via Di Vittorio. La velocità in curva e la pendenza della strada anche in questo caso hanno fatto “saltare” sul marciapiede più di una botte. La presenza in quel tratto di poche persone più o meno sparpagliate in questo caso non ha fatto temere il peggio.

Quel che comunque emerge è la necessità di ripensare un piano di sicurezza e prevenzione da studiare nei minimi dettagli, a maggior ragione nel momento in cui la manifestazione, grazie all’impegno degli organizzatori, cresce in maniera esponenziale, portando con orgoglio Gioia all’attenzione dell’intera nazione.

Video:

 

Commenti  

 
#24 Perplesso 2019-08-10 05:41
Resto perplesso e basito.
Non voglio sminuire alcun evento. Ma qui si assiste alla farsa di Pulcinella.
Abbiamo visto inscenare un minestrone che non ha alcuna radice nel nostro paese se non quella di far rotolare delle botti che, forse, un giorno contenevano il nostro buon vino. Ma proprio una di queste botti ha causato danni (fortunatamente non in modo grave).
Questo però è concesso, chissà perché!
Ricordo gli articoli desolanti su questo stesso portale all’indomani di un evento di cui realmente avremmo dovuto essere fieri e sostenere con tutte le nostre forze: la Festa Federiciana. Una manifestazione dall’elevato valore culturale che ancora spero possa tornare nel nostro paese. Eppure si era in grado di criticare la semplice chiusura delle strade o l’impossibilità di parcheggiare sull’uscio della pescheria, del bar o dell’edicola.
Ragazze che si sono battute per farci conoscere la nostra storia è che han dovuto desistere di fronte all’ignorante invidia.
Ho visto quest’anno un gonfalone, quello di Altamura, che senso ha? Quale attinenza? Dimostrare che con i soldi e il consenso si può far tutto? In abiti carnevaleschi poi.
Faccio un appello alla nuova Amministrazione e al nuovo Assessore alla Cultura che, ricordo, presenziava a molti appuntamenti all’interno della Festa Federiciana: fatela tornare a Gioia! Fateci rivivere quelle vere sensazioni di essere nel Medioevo di Federico II.
Il Palio delle Botti che nulla ha a che vedere con l’Imperatore e la sua Bianca Lancia, lo si può sempre fare, ma fuori dalla città e in condizioni di sicurezza più adeguate. Grazie e con l’occasione saluto i Petalini, siete grandi, tornate!

La Redazione
Di quella splendida manifestazione abbiamo sempre parlato bene oltre che difesa in tutti i modi. Un salutone alla grande e magnifica Elvira, ce ne fossero di organizzatrici così, come lei. Da allora tutto è andato a.... rotoli. Come in precedenza per la sagra della mozzarella, del primitivo e dello zampino, oltre che dell'olio di oliva.
Saluti
 
 
#23 Esculapius 2019-08-08 06:42
Buonista invece di stare dietro una tastiera a fumare pacchetti di sigarette e intossicare chi ti è accanto, smetti di fumare e renditi utile per la tua collettività. Siete tutti ottimi crititatori...
 
 
#22 DX 2019-08-07 18:44
X Redazione: e se la cacca del piccione finisse sul gelato di un bambino, sarebbe tutta SALUTE, GIUSTIZIA E LIBERTA?
X sicurezzazero: dov'è la differenza fra il dare la colpa ed il "cattivo presagio" del nuovo corso? E' evidente che secondo te la nuova Amministrazione non abbia garantito la giusta sicurezza,solo perchè NON SI CHIAMA PRO.DI.GIO.

La Redazione
E se, e se. Il detto non fa riferimento ad un punto preciso, ergo potrebbe anche cadere lì, ma sempre fortuna sarebbe da considerare. il gelato? dopo cotanta fortuna se ne compra un altro. Altro discorso è aver messo in atto tutte le iniziative in materia di sicurezza atte a salvaguardare l'incolumità pubblica.
Saluti
 
 
#21 oh Dio mio! 2019-08-07 15:01
per lo stesso motivo, se andate a vedere una partita di calcio e vi arriva una pallonata in faccia, è responsabilità del proprietario dello stadio, di chi organizza la partita e del giocatore? Ma stiamo scherzando?
L'amministrazione andrà giudicata per quelli che saranno i risultati derivanti da scelte politiche; solo per quelli, non certo perchè una bambina è rimasta coinvolta in un incidente spiacevole.
Voglio ricordare a chi afferma che non ci sia nulla di storico che anche il carnevale di putignano, per dirne una, ha avuto una sua prima edizione.

La Redazione
Per storico non si intende certamente l'anno di inizio, bensì i contenuti a cui quell'evento si dovrebbe riferire. Un conto è la sagra, un altro è il palio.
Saluti
 
 
#20 Teo 2019-08-07 07:01
Organizzatore ed Amministrazione, dando il patrocinio, sono responsabili della sicurezza! Se non lo sanno fare, non dovrebbero farlo. Punto e basta. Se la bambina o qualcun altro si fosse fatto male, altro che commenti, si andava dritti dal magistrato! Qui non si capisce che la sicurezza e' fondamentale, non lo spettacolo!
 
 
#19 Sicurezzazero 2019-08-06 21:17
Per Dx, non ho detto che è colpa dell'amministrazione ma che è un segno un presagio non proprio ottimista del nuovo corso.
 
 
#18 Sinceramente 2019-08-06 20:40
Non sono mai andato a vedere il palio delle botti perché secondo me è un evento che non ha storicità. Invece l'evento storico era quello organizzato dall'associazione culturale petali di pietra su Federico II, poi scopiazzato e fatto proprio da Altamura. Chiedo all'organizzazione di evitare i cortei mascherati perché non siamo al carnevale di Putignano.
 
 
#17 oh Dio mio! 2019-08-06 14:08
la capacità con cui mettete in mezzo l'amministrazione ha dell'incredibile!
Della serie: piove, governo ladro (beata ignoranza).
 
 
#16 Spingitore 2019-08-06 13:47
Salve, sono uno spingitore, e l'ho fatto nelle ultime tre edizioni, e volevo appunto soffermarmi sul discorso sicurezza: sicuramente c'è da migliorare questo aspetto, come ha suggerito qualcuno con delle transenne, ma a mio avviso poste esculsivamente a livello di piazza Plebiscito e solo nel giorno della qualifica, perchè è in questa particolare circostanza che gli spingitori danno il massimo e quindi è più facile perdere il controllo della botte, con possibili conseguenze annesse. Ma anche gli stessi spettatori devono esere coscienziosi nell'attuare tale sicurezza, perchè più volte gli addetti hanno intimato gli spettatori di indietreggiare; forse questo è l'aspetto più importante, perchè parlare dopo un incidente qualsiasi è facile ed è facile incolpare gli addetti alla sicurezza (e addirittura il Comune è un'assurdità).
 
 
#15 DX 2019-08-06 11:43
X sicurezzazero: eccolo, il classico approfittatore che darebbe la colpa all'Amministrazione, anche se un piccione cacasse in testa ad uno spettatore.

La Redazione
Attenzione, è opinione comune asserire che essere colpiti dagli escrementi di un volatile di passaggio porterebbe addirittura fortuna. Quindi più che incolparlo lo ringrazierebbero.
Saluti
 
 
#14 Lukashenko 2019-08-06 11:30
Il Sud sta agonizzando. A che servono sagre e iniziative ludiche? Che c'è da festeggiare, una nuova ondata di migranti in arrivo? O il ritorno sulle scene del Comandante CAROLA? Lasciateci in pace!
 
 
#13 Nicola A. 2019-08-06 11:17
spett.le Redazione, non faccio parte dell'organizzazione e se proprio la notizia non è arrivata alla Redazione, la manifestazione voleva valorizzare il PRIMITIVO DI GIOIA DEL COLLE.

La Redazione
Grazie per la precisazione. Infatti, voleva, valorizzare.
Saluti
 
 
#12 SICUREZZA 2019-08-06 10:53
Un paradosso incredibile ... l'amministrazione della sicurezza........che non pensa alla SICUREZZA !
 
 
#11 sportivo 2019-08-06 07:16
spero che la juventus vinca di nuovo il campionato altrimenti sara' colpa dell'amministrazione.Siete penosi.......

La Redazione
No, sarà colpa dell'Inter, del Napoli e della Roma, e forse anche del Milan! Il vittimismo in politica non...paga.
Saluti
 
 
#10 Nicola A. 2019-08-06 07:12
mi dispiace per la ragazzina coinvolta nell'incidente augurandogli pronta guarigione. Una CRITICA la devo fare alla Redazione, come mai ha messo in risalto una notizia non bella ma che andava comunque fatta, mentre ha SNOBBATO se non IGNORATO (volontariamente?) una manifestazione intesa a valorizzare un prodotto locale. Redazione, faccia MEA CULPA.

La Redazione
La malignità non ha limiti, vero NIcola A.? Ne scriveremo, stai sereno. Una manifestazione intesa a valorizzare cosa? Per caso fai parte dell'organizzazione? Tranquillo, arriverà. Una due giorni, fatta di tanti episodi, non la si può narrare in breve. Ma se tu sei così bravo non hai che da cimentarti. Inviaci il tuo resoconto così si potrà fare il confronto e capire chi è dentro, mani e piedi, e chi cerca di descrivere quanto accaduto con obiettività. Una obiettività che ovviamente a più di uno potrà non piacere, come sempre, a seconda del tenore dei suoi contenuti. Vero Nicola A.?
Saluti
 
 
#9 Buonista 2019-08-05 23:23
A me ieri è parso che gli "addetti" alla sicurezza si mettevano solo in mostra.
Soprattutto chi girava con la moto
 
 
#8 Anna87 2019-08-05 22:03
Non ci sono colpe o responsabili. Il piano di sicurezza c'è stato ed è stato attuato in maniera meticolosa. Il caso accidentale può sempre accadere, soprattutto in manifestazioni con estrema affluenza come quella del palio. Anche per questo ci sono agenti di primo soccorso pronti ad intervenire. Del resto ogni spettatore,in prima persona, è tenuto ad occuparsi della propria incolumità e a rispettare le indicazioni degli agenti di sicurezza.
 
 
#7 lupo 2019-08-05 21:33
ma quale palio delle botti,tutte........
 
 
#6 Luciano 2019-08-05 20:59
È impreciso dire che la botte è saltata sul marciapiede. In realtà la bambina era sulla strada tra L'INPS e il marciapiede successivo e il nastro giallo non bastava a impedire l'accaduto. Una manifestazione così bella merita più attenzione; dare il patrocinio non significa solo andare a prendersi gli applausi sul palco ma obbliga la messa in sicurezza. Credo, per la prossima edizione, sia necessario disporre le transenne per tutto il percorso. Un plauso alla famiglia della ragazzina che non ha voluto "speculare" sull'incidente.
Per il resto:Claudio Santorelli è un grande ma ha bisogno di una mano.
 
 
#5 Manuel 2019-08-05 20:56
Chiedo scusa redazione ma a chi compete la pubblica incolumità e la salute pubblica in un Comune?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.