RUMENA RESTITUISCE PORTAFOGLIO CON 200 EURO

la-rumena-e-la-gioiese

portafogliIn tempi in cui le pagine di cronaca dedicate agli stranieri ed ai rumeni in particolare, sono all’ordine del giorno, sia in Italia che all’estero (Francia in particolare), non può non far piacere riportare notizie “positive” che pongono sotto ben altra luce gli immigrati dell’est Europa, spesso visti nei pressi dei supermercati, seduti in un angolo in attesa che qualcuno dedichi loro attenzione e regali qualche spicciolo.

Ci sono ovviamente “tante” altre realtà: operai volenterosi, badanti, intere famiglie che vivono sì, ancora “ai margini” della nostra società, ma sempre in maggior prossimità con la stessa comunità.

Ne è conferma l’episodio di cui siamo venuti a conoscenza, verificatosi il 4 settembre, di sabato pomeriggio, intorno alle 19.30.

La signora Chirila Flores, di origine rumena, ha ritrovato in Piazza Dalla Chiesa un portafoglio con dentro, oltre agli effetti personali di una signora residente in via Giannizzari, anche 200 euro.

comando-vigili-urbaniLa rumena, non senza qualche preoccupazione si è recata presso il comando della Polizia Municipale ed ha consegnato il portafoglio. A detta del personale in servizio che l’ha accolta, la signora era alquanto agitata, temeva mancasse qualcosa e che ciò le fosse addebitato… Non è stato facile da parte loro  calmarla e rassicurarla, quasi prossima alle lacrime per l'apprensione e lo stato d'ansia che cresceva con il trascorrere dei minuti.

Nel frattempo, una pattuglia della polizia municipale ha rintracciato la proprietaria del portafoglio, la signora Mastromarino Laura, che si è recata al Comando con la propria figlia.

L’incontro è stato particolarmente emozionante, le due donne si sono abbracciate, la prima ancor timorosa, la seconda incredula.

La proprietaria del portafoglio, per altro pensionata, si era recata presso la tabaccheria in Via Di Vittorio per tentare la fortuna che decisamente le si è rivelata avversa, avendo smarrito il portafoglio con il denaro che le avrebbe consentito di tirare avanti fino a fine mese.

piazza-dalla-chiesa2Ormai disperava di poter recuperare quanto perso, non potendo di certo immaginare che a ritrovare il suo portafoglio sarebbe stata una onesta signora rumena.

A lei, oltre a un sincero e commosso abbraccio e tanti ringraziamenti, ha voluto a tutti i costi donare, nonostante le resistenze della rumena, 20 euro che senza saperlo corrispondevano esattamente al quel 10% che per legge è previsto venga dato a chi ritrova e consegna denaro al legittimo proprietario.

Da premettere che con 200 euro in Romania si vive discretamente per circa un mese, essendo estremamente basso il costo della vita.

Un plauso quindi alla signora che con il suo gesto ha restituito non solo il portafoglio ad una italiana, ma anche dignità alla sua gente, spesso vilipesa ed accusata ingiustamente, nei cui confronti si nutre non poca diffidenza, essendo sempre in agguato il pregiudizio.

Un gesto non nuovo nel nostro paese, già verificatosi nel mese di gennaio e maggio. Allora i protagonisti furono rispettivamente una gioiese doc e un autista delle FSE. Episodi da noi narrati negli articoli dal titolo: TROVA PORTAFOGLIO CON 450 EURO E LO RESTITUISCE e AUTISTA DELLE FSE RESTITUISCE PORTAFOGLIO DI UNA GIOIESE