Sabato 14 Dicembre 2019
   
Text Size

RUMENA RESTITUISCE PORTAFOGLIO CON 200 EURO

la-rumena-e-la-gioiese

portafogliIn tempi in cui le pagine di cronaca dedicate agli stranieri ed ai rumeni in particolare, sono all’ordine del giorno, sia in Italia che all’estero (Francia in particolare), non può non far piacere riportare notizie “positive” che pongono sotto ben altra luce gli immigrati dell’est Europa, spesso visti nei pressi dei supermercati, seduti in un angolo in attesa che qualcuno dedichi loro attenzione e regali qualche spicciolo.

Ci sono ovviamente “tante” altre realtà: operai volenterosi, badanti, intere famiglie che vivono sì, ancora “ai margini” della nostra società, ma sempre in maggior prossimità con la stessa comunità.

Ne è conferma l’episodio di cui siamo venuti a conoscenza, verificatosi il 4 settembre, di sabato pomeriggio, intorno alle 19.30.

La signora Chirila Flores, di origine rumena, ha ritrovato in Piazza Dalla Chiesa un portafoglio con dentro, oltre agli effetti personali di una signora residente in via Giannizzari, anche 200 euro.

comando-vigili-urbaniLa rumena, non senza qualche preoccupazione si è recata presso il comando della Polizia Municipale ed ha consegnato il portafoglio. A detta del personale in servizio che l’ha accolta, la signora era alquanto agitata, temeva mancasse qualcosa e che ciò le fosse addebitato… Non è stato facile da parte loro  calmarla e rassicurarla, quasi prossima alle lacrime per l'apprensione e lo stato d'ansia che cresceva con il trascorrere dei minuti.

Nel frattempo, una pattuglia della polizia municipale ha rintracciato la proprietaria del portafoglio, la signora Mastromarino Laura, che si è recata al Comando con la propria figlia.

L’incontro è stato particolarmente emozionante, le due donne si sono abbracciate, la prima ancor timorosa, la seconda incredula.

La proprietaria del portafoglio, per altro pensionata, si era recata presso la tabaccheria in Via Di Vittorio per tentare la fortuna che decisamente le si è rivelata avversa, avendo smarrito il portafoglio con il denaro che le avrebbe consentito di tirare avanti fino a fine mese.

piazza-dalla-chiesa2Ormai disperava di poter recuperare quanto perso, non potendo di certo immaginare che a ritrovare il suo portafoglio sarebbe stata una onesta signora rumena.

A lei, oltre a un sincero e commosso abbraccio e tanti ringraziamenti, ha voluto a tutti i costi donare, nonostante le resistenze della rumena, 20 euro che senza saperlo corrispondevano esattamente al quel 10% che per legge è previsto venga dato a chi ritrova e consegna denaro al legittimo proprietario.

Da premettere che con 200 euro in Romania si vive discretamente per circa un mese, essendo estremamente basso il costo della vita.

Un plauso quindi alla signora che con il suo gesto ha restituito non solo il portafoglio ad una italiana, ma anche dignità alla sua gente, spesso vilipesa ed accusata ingiustamente, nei cui confronti si nutre non poca diffidenza, essendo sempre in agguato il pregiudizio.

Un gesto non nuovo nel nostro paese, già verificatosi nel mese di gennaio e maggio. Allora i protagonisti furono rispettivamente una gioiese doc e un autista delle FSE. Episodi da noi narrati negli articoli dal titolo: TROVA PORTAFOGLIO CON 450 EURO E LO RESTITUISCE e AUTISTA DELLE FSE RESTITUISCE PORTAFOGLIO DI UNA GIOIESE

 

Commenti  

 
#28 Angela -Svizzera 2010-09-20 13:55
chi ha fatto l'esperienza dell'emigrazione sa' come ci si sente quando vieni giudicata in base ai pregiudizi, quanti sono gli italiani che se trovano qualcosa per strada lo rendono al proprietario? quando ho visite dall'italia molti si meravigliano perchè fuori casa c'è una fila di bici, e nessuno le ruba. Qui si tratta di senso di civiltà, da questo si qualifica un popolo, che sia a Gioia, al sud o nord o all'estero, dimmi come ti comporti e ti dirò che persona sei, una gioiese all'estero.
 
 
#27 la Redazione 2010-09-12 16:00
La traduzione del commento è la seguente: "Davvero felice per il gesto che hai fatto! Per far vedere alle persone in tutto il mondo, come i rumeni fanno buone azioni e non si può giudicare un popolo intero per gli esempi negativi di pochi individui."
 
 
#26 Mica de la Saes, Romania 2010-09-12 15:20
Ma bucur mult pentru gestul care l-ai facut! Sa vada oamenii din lumea intreaga , ca romanii fac fapte bune si ca nu poti sa judeci un popor intreg pentru exemplele negative a catorva indivizi.:-*
 
 
#25 Edmond Dantes 2010-09-11 19:05
piedi per terra forse non hai capito il mio ragonamento...in fondo era semplice.Dai te lo spiego meglio.
Volevo dire che quello di fare commenti al passaggio di una bella ragazza è solo un semplice ed innocuo gesto di maleducazione che compiono i rumeni così come gli albanesi gli italiani e chi più ne ha più ne metta.
Dire che i rumeni vanno cacciati perchè alcuni sono maleducati mi sembra un tantinello esagerato,non concordi?
 
 
#24 tantoper 2010-09-10 21:12
Le cronache di "regime" ci hanno riempito la testa mettendo in risalto soprattutto gli episodi negativi dovuta alla presenza di queste persone, omettendo volutamente quanto invece può essere utile il loro "aiuto" per alcune ns. necessità.
Tutto ciò è innegabile e chi contesta questo lo fa solo perchè sostiene che "questi" tolgono solo lavoro a noi italiani, anche se poi MAI farebbero ciò che queste persone fanno.
Le generalizzazioni e il qualunquismo genera rabbia e anche odio, e questo a qualcuno fa comodo per nascondere ciò che non si fa per i nostri giovani.
 
 
#23 piedi per terra 2010-09-10 19:19
per dantes.contento tu...per la tua ragazza
 
 
#22 franco gisotti 2010-09-09 13:08
E' ovvio che non mi riferivo all'intervento di "Dantes" ma a quello dell'"indignato" di civiltà.
 
 
#21 Edmond Dantes 2010-09-09 05:05
Signor gisotti,forse non sono stato abbastanza chiaro ma stiamo dicendo la medesima cosa.
Se legge attentamente il mio precedente commento si accorgerà che la mia obiezione era rivolta a chi sottolineava il buonismo di questo articolo.
 
 
#20 franco gisotti 2010-09-09 00:53
Ma che buonismo e buonismo. La notizia andava data esattamente come è stata data. Poi i commenti fanno il resto e viene fuori l'opinione generale. Faccio notare che nessuno vede quel che è veramente chiaro debba avvenire in un paese civile. E cioè che restituire un portafogli con dei soldi (200 euro) è un atto di civiltà, un dovere. Non farlo è ladrocinio, inciviltà della convivenza. La signora rumena è una persona civile ed ha compiuto un dovere che vale qui come nel suo Paese. E' come tutti i cittadini del mondo, onesti e civili. E' come noi. E noi siamo come lei. Poi ci sono i delinquenti, e quelli sono uguali dovunque, italiani, rumeni, albanesi, tunisini, inglesi e americani. Ma è tanto difficile da accettare? Ma siete cristiani? E l'evangelizzazionem non è forse avvenuta trasversalmente a tutte le nazioni? O vi ricordate di esserlo solo la domenica?
 
 
#19 Edmond Dantes 2010-09-09 00:05
Scusate ma è più che palese che è stata sottolineata la nazionalità della donna perché solitamente i Rumeni vengono solo citati per episodi più che spiacevoli,credo che il messaggio fosse che fare di tutta l'erba un fascio è non solo sbagliato ma anche stupido.Infatti si è sottolineato che altri episodi del genere si sono verificati con protagonisti Gioiesi.
Inoltre mi piacerebbe che tutti coloro che credono che sia solo buonismo sottolineare la nazionalità di chi ha compiuto il bel gesto abbia anche la coerenza di far notare che è qualunquismo sottolineare la nazionalità di compie reati.
Ergo se questo articolo risulta ad alcuni "buonista" è solo merito del "qualunquismo" della caccia al Rumeno che bombarda tv e giornali.
PS: la mia ragazza passa spesso da via gioberti e parte qualche commento da parte dei ragazzi rumeni,poi arriva in piazza venti settembre (minz o larj) e partono lo stesso tipo di commenti ma in dialetto gioiese.....non dico altro.
Saluti.
 
 
#18 l nulla 2010-09-08 22:01
uomo della sinistra passa a destra e vedi che non ci sono più ;-);-);-)
 
 
#17 la redazione 2010-09-08 21:33
per indignato,

cosa vuoi dire con "ma fate una cernita su cosa pubblicare?". Per favore puoi spiegare meglio questa tua affermazione?
 
 
#16 indignato 2010-09-08 21:28
e tu non vuoi lavorare in campagna o accudire gli anziani?Troppo facile parlare!!
 
 
#15 uomo di sinistra 2010-09-08 21:24
adesso sono stanco dell'invasione di questi extracomunitari!provate a far passare le vs donne/signore da via gioberti,o posta centrale .Aspetto le vostre impressioni!!!
 
 
#14 conipiediperterra 2010-09-08 21:23
... in percentuale quanti sarebbero questi che "non hanno voglia di spaccarsi la schiena" rispetto alle centinaia di migliaia che lavorano anche nelle nostre case oltre che a farselo così per quattro euro nelle nostre campagne, sfruttati come schiavi? le trasmissioni d'inchiesta, i telegiornali li vedete, i giornali li leggete? quanti italiani vogliono oggi lavorare in campagna o accudire giorno e notte gli anziani non autosufficienti?
 
 
#13 indignato 2010-09-08 21:17
ma fate una cernita su cosa pubblicare?
 
 
#12 indignato 2010-09-08 20:56
ma come sietebuonisti!e tutti quei rumeni che bivaccano nelle stazioni,non li vedete?gente che non ha voglia di piegare la schiena,a differenza dei nostri emigrati in ogni parte del mondo!
 
 
#11 franco gisotti 2010-09-08 19:57
I giornali pubblicano notizie e commenti alle notizie. Una notizia è notizia quando fa notizia. Se una italiana di ioia trova un cellulare costoso e lo restituisce non fa notizia. Ma se in un contesto ad alta densità di razzismo telegiornalistico soprattutto, in cui per ubbidienza a Lega e PDL si elencano quotidianamente reati commessi da rumeni piuttosto che gli innumerevoli degli italiani, allora si, se una rumena trova un portafogli con 200 euro e lo restituisce, questa è una notizia. E va titolata, come contraltare ai titoli dei servi dei padroni dei vari tg targati lega.
 
 
#10 mavà 2010-09-08 19:50
... quel termine è chiaro che sia stato usato di proposito, oltre alla nazionalità c'è dell'altro in questo articolo, almeno mi sembra. sottoscrivo quanto riportato in un altro commento, perchè non leggete con più attenzione i contenuti, non vorrei essere equivocata/o ma prima di questo episodio ne avevano messo altri in risalto che riguardavano degli italiani, o sto sbagliando...., quindi perchè affermare il contrario, può anche essere che nel tuo caso, qualcuno non abbia ritenuto farlo sapere... o se ne sia scordato...
 
 
#9 francesca 2010-09-08 19:16
Che titolo offensivo questo articolo "RUMENA" ma ci rendiamo conto!! E' una signora, una donna, perché schedarla e pensare che questo gesto "normale" solo perché fatto da una persona di altra nazionalità meriti un articolo sul giornale!! Anch'io ho trovato e restituito un costoso cellulare, ma essendo semplicemente "italiana" non mi ha considerato nessuno..fossi stata nella signora me li sarei presi altro che dignità alla sua gente..mah
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.