Lunedì 21 Ottobre 2019
   
Text Size

FSE: “In arrivo il treno elettrico. Una svolta moderna e green”

fse treno elettrico

fse treno elettricoIn arrivo il primo treno a trazione elettrica di Ferrovie del Sud Est sui binari completamente rinnovati della linea Bari – Putignano (Via Casamassima). Da metà settembre, con l’inizio dell’orario invernale, sarà possibile salire a bordo.

Presentato questa mattina a Bari dall’Assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, dal Sindaco di Bari, Antonio Decaro e dall’Amministratore Delegato di Ferrovie del Sud Est Luigi Lenci, fa parte della flotta di 18 convogli di ultima generazione che gradualmente sostituiranno i treni diesel oggi in circolazione portando vantaggi in termini di efficienza, qualità dell’ambiente e comfort di viaggio.

Lungo 59 metri e composfse treno elettricoto di 3 moduli, il nuovo treno ETR è in grado di viaggiare a una velocità massima di 120 km orari. Progettato secondo i moderni standard di sicurezza, comfort e accessibilità, conta 175 posti a sedere, comprese due postazioni per viaggiatori a ridotta mobilità, 4 spazi portabici, 1 toilette e scaffali per bagagli di grandi dimensioni. Tra i servizi a bordo: display luminosi interni per le informazioni a led, pedane mobili per l’accesso di persone a ridotta mobilità, impianto di videosorveglianza, impianto di climatizzazione e di sonorizzazione.

Da metà giugno FSE avvierà le prime corse in preparazione al servizio commerciale.

Questo risultato è possibile grazie afse treno elettricol rinnovo radicale di 48 km di linea (binari, massicciata e traversine) e al ripristino dell’elettrificazione. I cantieri sono durati un anno. In funzione 24 ore su 24, sette giorni su sette – hanno impegnato 75 tecnici tra personale FSE e impresa appaltatrice e 25 mezzi d’opera.

Entro il prossimo anno la tratta Bari – Putignano (Via Casamassima) sarà anche attrezzata con il Sistema di Controllo Marcia Treno (SCMT) e saranno completamente automatizzati 17 passaggi a livello. L’upgrade tecnologico consentirà di superare il limite di velocità di 50 km/h riducendo del 40% gli attuali tempi di viaggio.

Una svolta moderna e green sulla linea Bari-Putignano (Via Casamassima) che fino a pochi anni fa era l’emblema dell’incuria.

Investimento complessivo per il rinnovo della flotta 70 milioni di euro”.

Ufficio Stampa FSE

 

Commenti  

 
#4 DX 2019-06-14 17:11
Ed ai PENDOLARI PER SPORT, sarà CONSENTITO PAGARE IL BIGLIETTO, o continueranno ad insultare i controllori per rivendicare il loro diritto di sentirsi "uguali" a noi? Dopotutto questo nuovo treno sarà costato un bel botto di soldi, se il biglietto lo pagano sempre e solo i "razzisti", FSE quando ammorterà la spesa?
 
 
#3 Mimmo Covella 2019-06-13 08:41
Pulizia, comfort, sicurezza, puntualità ! Finalmente i passeggeri di quelle tratte riceveranno un trattamento da ... persone ... oltre che da passeggeri !
 
 
#2 Pino pino 2019-06-13 06:33
Mado 50 orari?? Be meno male.. mo ci è m vak a fa nu gir
 
 
#1 Marcello Santoro 2019-06-11 20:21
E.... tutti i debiti accumulati dalle FSE sino ad oggi che fine hanno fatto?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.