Lunedì 22 Luglio 2019
   
Text Size

Meteo: “in arrivo freddo, vento, temporali, grandine e neve”-video

Domenica-shock-4519

italybig_p“Siamo alla vigilia di una vera e propria svolta dal punto di vista meteorologico che ci proietterà da una classica primavera capricciosa ad una fase Meteo climatica di stampo praticamente invernale. Un CICLONE POLARE si accinge infatti a colpire, con il suo carico di FREDDO, TEMPORALI, GRANDINE ma soprattutto di NEVE, alcune zone d'Italia. Sarà dunque una DOMENICA SHOCK quella che si prospetta all'orizzonte. Vediamo nel dettaglio DOVE colpirà questa cruda e fredda ondata di maltempo.

DOMENICA - Dopo un Sabato nel quale ben evidenti saranno i primi segnali di un cambiamento, nel corso della giornata di Domenica assisteremo all'ingresso impetuoso di venti freddi da Nord con una nuova ondata di maltempo, questa volta a stampo invernale su Liguria specie al mattino, in seguiti su Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Lombardia in estensione poi a tutti i settori del Centro e parte del basso tirreno. Al Nordest pioverà per tutto il giorno e sono attesi nubifragi sull'Emilia Romagna, fino a Bologna. Prestare la dovuta attenzione ai temporali localmente molto forti spesso accompagnati dalla grandine e alle burrascose raffiche di vento: di Bora sul Mar Adriatico e di Maestrale su Sardegna e il resto del mar Tirreno. Le temperature sono previste di conseguenza in brusco calo anche di 10/15°C in pochissimo tempo.

NEVE - Il brusco e sensibile calo delle temperature provocherà dunque nevicate davvero eccezionali per la stagione, un evento che possiamo definirlo storico. Insolite nevicate infatti, colpiranno i settori alpini fino a quote molto basse per la stagione con i fiocchi di NEVE capaci di imbiancare quote prossime ai 300 metri su molte zone dell'arco alpino, specie nelle vallate di confine tra Alto Adige, Veneto e Friuli Venezia Giulia. Altre nevicate, a tratti abbondanti, colpiranno l'Appennino settentrionale e anche in questo frangente la neve potrà scendere a quote davvero insolite per il periodo, sotto i 400-500 metri con accumuli straordinari per gli inizi di Maggio. Discorso diverso per l'Appennino centro meridionale dove gli episodi nevosi si avranno più in alto. Insomma, prepariamoci a vivere una giornata che di primaverile avrà davvero ben poco”.

[ilmeteo]

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.