Sabato 23 Marzo 2019
   
Text Size

Giù le mani dalla Commissione Invalidi Civili! ULTIM'ORA

ingresso commisssione medica invalidi

asl ex InamULTIM'ORA

Questa sera, Tonia Scarnera e Donato Paradiso, in rappresentanza del gruppo promotore, hanno incontrato Marco Lacarra che ha provveduto a bloccare il trasferimento.

Abbiamo due mesi di tempo - affermano -, entro cui procedere alla messa in opera dei lavori di adeguamento dei locali al piano rialzato. Per quanto riguarda la nostra azione, ci attiveremo prontamente affinché vengano subito messe in opera gli stalli esterni adibiti al parcheggio delle ambulanze e dei disabili. Fin da subito seguiremo, passo dopo passo, il lavoro della dr.ssa Misceo, direttrice del DSS13, in modo che si attivi subito per dare inizio ai lavori. Riguardo al trasferimento della Fisiokinesiterapia per disabilità neurologiche – concludono -, Marco Lacarra si sta già attivando. Siamo orgogliosi di questa prima vittoria, tesa alla salvaguardia dei nostri servizi sanitari. I cittadini potranno essere sicuri che d'ora in avanti non abbasseremo la guardia e saremo sempre vigili”.

----------------

Dopo la “chiusura-sospensione” del Ser.D - Servizio pubblico per le Dipendenze patologiche del Sistema Sanitario Nazionale - avvenuta in un assordante silenzio a metà gennaio - servizio di cui usufruivano circa cento pazienti oggi costretti a recarsi ad Acquaviva e Putignano, in questi giorni si ventila lo spostamento anche della Commissione Invalidi Civili e dell'Ambulatorio di Fisiokinesiterapia propedeutico alla Psicomotricitá infantile. Parrebbe che tale decisione sia emersa a seguito dell’assenza della segnaletica orizzontale per i mezzi di emergenza.

A lanciare l’allarme è lo Sportello sanitario virtuale gioiese che giovedì 28 febbraio, alle ore 18.00, ha riunito politici ed associazioni presso la sede de “La Bottega” per discutere dei drammatici provvedimenti intrapresi dal Dirigente territoriale dr. Lagravinese. E’ da addebitare a lui la decisione di trasferire la Commissione invalidi civili da Gioia del Colle a Sammichele di Bari e, notizia altrettanto grave, il servizio di fisiokinesiterapia per bambini affetti da disabilità neurologiche su Casamassima.

Ambedue i prserD-sede-gioieseovvedimenti colpiscono due fasce debolissime come quella dei disabili. All'incontro erano presenti forze associative, di soccorso, politiche e di settore.

“Questa volta la lotta sarà durissima, perché non permetteremo a nessuno di derubarci, ancora una volta, di Servizi sanitari fondamentali per il territorio. ORA BASTA!!! Vogliono "derubarci" anche del Servizio della Commissione Invalidi Civili e dell'Ambulatorio di Fisiokinesiterapia propedeutico alla Psicomotricitá infantile. Questa è una decisione calata dall'alto che finirebbe soltanto per sgretolare ancor più il territorio gioiese. I cittadini meritano un confronto che nella fase istruttoria del provvedimento è del tutto mancato. La deliberazione esige una correzione di rotta, sia sul piano del metodo sia dal punto di vista del merito! Si tratta di trasferimenti inopportuni, anche perché Gioia del Colle è più grande sia per popolazione, sia per densità. Disarticolare un Distretto Sanitario così importante è dunque una decisione che non può essere condivisa!!! Nell'incontro nasce così una ferma coesione tra le coalizioni politiche, le associazioni e i sindacati presenti, sulle azioni da intraprendere, tra cui un documento che fermi l'ennesimo scempio in materia sanitaria a danno del nostro territorio, indirizzato al Governatore della Regione Puglia Dr. Michele Emiliano, al Direttore Generale della ASL Bari Dr. Sanguedlaboratorio analisi ospedaleolce, al Direttore dei Servizi territoriali Dr. Lagravinese, al Direttore DSS13 Dr.ssa Domenica Misceo e per conoscenza al Commissario Straordinario Dott. Umberto Postiglione.

“Tali ipotesi di ulteriori trasferimenti, andrebbero ulteriormente ad indebolire i livelli minimi di assistenza giuridicamente garantiti, pertanto i firmatari invitano le Autorità preposte a rivedere e/o scongiurare l'adozione di qualsivoglia provvedimento che priverebbe ancora una volta, il nostro Comune di importanti Servizi di Assistenza Sanitaria. Nella delegata ipotesi in cui dovessero essere confermati i trasferimenti dei citati servizi, si preannunciano vigorose forme di protesta, con il coinvolgimento della intera cittadinanza.”

Hanno firmato la richiesta: la coalizione del candidato Sindaco Donato Paradiso, la coalizione del candidato Sindaco Giovanni Mastrangelo, la Lista civica Prodigio per il candidato Sindaco Donato Colacicco, USB, Ass. Libertà e Giustizia Sportello Sanitario Virtuale Gioiese Biblioteca "LIBeRI DI VOLARE", U.S.C., Cisl, Croce Rossa Italiana, GIOIA SOCCORSO, Tribunale dei Diritti del malato Gioia del Colle e Centro di Ascolto “Dal silenzio alla parola”

 

Commenti  

 
#1 Nicola A 2019-03-02 18:51
>Ma sarebbe TROPPO COMPLICATO trasferire TUTTI i restanti servizi, Commissione Invalidi, compresa, dall'EX INAM all' EX Ospedale Paradiso?
Si risparmierebbero parecchi soldi dei contribuenti. Questi sono i perpetui inconvenienti della burocrazia e meno male che bisognava semplificare.

La Redazione
La burocrazia in questo caso, ed altri simili, non ha nulla a che vedere. I problemi sono altri, e arrivano da lontano...
Saluti
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI