Lunedì 21 Ottobre 2019
   
Text Size

Banda della BMW nera. Fine delle scorribande. Arrestati

Noicattaro. Arreesto Carabinieri front

carabinieri-di-notte Potrebbe essersi conclusa la triste scia di agguati, rapine e spaccate della banda denominata “della BMW nera”. Questa notte, infatti, nei pressi di Capurso, una pattuglia dei Carabinieri ha intercettato la banda a bordo della potente auto:  i militari erano sulle loro tracce da tempo e non appena individuati si sono fiondati all’inseguimento, lanciando l’allarme generale alle altre pattuglie in zona per cercare di catturare i malviventi, attuando posti di blocco.

Dopo alcune pericolose azioni per cercare di seminare l’auto dei militari, i banditi hanno speronato la macchina di servizio dei Carabinieri cercando di darsi alla fuga a piedi. Alcuni di essi, però, sono stati arrestati e condotti in caserma, per l’identificazione.

Per un carabiniere ed uno dei fermati è stato necessario l’intervento dei sanitari, essendosi feriti nell’impatto.

Stando ai primi riscontri, si tratta di cittadini albanesi residenti a Cassanobanda della bmw nera delle Murge, che a questo punto potrebbe essere la vera e propria base operativa della famigerata banda della BMW SW nera.

Ma è ancora presto per dirlo: riscontri della Scientifica e la ricostruzione degli spostamenti dei presunti rapinatori negli ultimi mesi potranno dare un quadro più completo della vicenda, anche per capire se gli uomini catturati nella notte hanno agito assieme ad altri complici, se si tratta di una organizzazione ramificata e quante altre sono le auto coinvolte.

Nei mesi scorsi la banda ha colpito non solo a Cassano ma anche nei paesi limitrofi, tra cui Gioia del Colle. Colpi ai danni di tabaccherie, bar e stazioni di servizio nonchè sportelli bancomat: occorrerà ora verificare se i colpi sono tutti da attribuire banda della bmw neraai fermati di questa notte.

 Gli ultimi colpi, in ordine di tempo, li misero a segno nella notte tra domenica e lunedì 25 gennaio scorso, sempre a bordo della loro BMW station wagon nera, a Santeramo, Gioia del Colle e infine a Sammichele di Bari.

In tutti e tre i paesi entrarono in azione assaltando, con la solita tecnica dello sfondamento delle porte d’ingresso, centri scommesse, bar e locali commerciali che avevano all’interno slot-machine. Allora la banda riuscì a sfuggire all’occhio attento delle Forze dell’Ordine.

Dopo quanto accaduto ieri, i Carabinieri indagano, anche sul ritrovamento, nelle campagne cassanesi, di due depositi della malavita di auto e mezzi agricoli rubati, che potrebbero essere legati in qualche modo agli albanesi fermati.

Commenti  

 
#6 DX 2019-02-08 09:35
Gianni abbiamo capito che tu vai in giro con l'auto costosa...........Facciamo finta che sia normale come dici, però visto che hai tanto tempo libero, almeno.....facciamo un ripasso in grammatica.
 
 
#5 Alex 2019-02-06 17:27
Finalmente in cella.......
 
 
#4 Gianni 2019-02-06 16:50
Ma qual è il problema tuo tiutuccio di quelli che girano con auto costose non è detto che sono tutti malviventi anche se non lavorano la tua e gelosia ciaooo
 
 
#3 Vitucci 2019-02-06 09:53
A Gioia esiste L immunità
 
 
#2 Tituccio 2019-02-05 23:18
Volere è potere!!! A Gioia quando penseranno a tutta quella brava gente che gira con macchine nuove e costose senza aver mai lavorato?
 
 
#1 angelino 2019-02-05 17:11
bene. speriamo che qualche solito giudice non si inventi qualcosa di strano per scarcerare queste bestie
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.