Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

Tributi. Si avvera profezia. Appalto aggiudicato grazie all’offerta tecnica

ufficio-tributi-code

municipio Nell’editoriale pubblicato su “La voce del paese” il 6 ottobre scorso, in merito al bando di esternalizzazione dei Tributi, avevamo “profetizzato” che l’offerta tecnica avrebbe decretato l’aggiudicazione del bando non alla società che avesse presentato l’offerta economicamente più conveniente, ma a quella soggetta all’insindacabile valutazione della Commissione di esperti nominata dalla dott.ssa Giacomina Giustino e formata dal dott. Marco Lesto, presidente e responsabile del C.U.C Montedoro, già segretario del Comune di Gioia e del Comune di San Marzano di S. Giuseppe, dal dott. Alfredo Garibaldi dipendente del Comune di San Marzano di S. Giuseppe e dalla dott.ssa Rosa De Parigi, dipendente del Comune di Mola di Bari, offerta tecnica contenente parametri che si sarebbero potuti inserire nel bando come requisiti richiesti.

E la profezia si è avverata.

Nonostante la Creset di Milano abbia offerto uno “sconto” del 41% sull’importo indicato dal Comune (1.472.748,61 più iva) permettendoci di risparmiare in cinque anni oltre 374mila euro iva inclusa, offerta per altro valutata con 30 punti, è la Municipia di Trento, che già opera e risulta vincitrice di appalto per la gestione dei tributi nei comuni di Torre Santa Susanna e San Giorgio Ionico, entrambi facenti parte del C.U.C. Montedoro che hanno avuto come componente delle Commissioni valutanti Alfredo Garibaldi e società operante anche nel Comune di Mola di Bari, ad essersi aggiudicata l’appalto, seppur con un’offerta di ribasso economico molto al di sotto di quella della Creset: solo del 21,160%.

L’offerta tecnica della Municipia valutata dalla Commissione di esperti con ben 70 punti ha sbaragliato quella della Creset valutata 38,18181818 punti, consentendole di aggiudicarsi l’appalto con un punteggio complessivo pari ad 84,75 punti su 100 [Determina n. 887 del 16/10/2018 riportante il 6° verbale della Commissione, riunitasi dal 20 settembre al 16 ottobre altre quattro volte].

Una riflessione a margine di questa aggiudicazione è d’obbligo. Se i requisiti contenuti nell’offerta tecnica sono così importanti da giustificare una così alta “differenza” tra le valutazioni, perché non inserirli nel bando, permettendo a tutte le società di valutarne i contenuti?

Al riguardo dei tre dipendenti della Tribute Service che saranno assunti dalla Municipia come richiesto nel bando di appalto, apprendiamo che gli stipendi non pagati dalla Tribute Service saranno a cNoicattaro. Gestione tributi frontarico del Comune. Un ulteriore costo che va ad aggiungersi all’infelice capitolo di spesa della esternalizzazione dei tributi, pur essendo possibile sin dal gennaio scorso recedere dal contratto ed avviare in tempi rapidi l’internalizzazione del servizio incrementando anche di una o due unità il personale dell’ufficio, magari assunte part time come avvenuto per l’Ufficio tecnico ed usufruendo degli applicativi per la gestione dei tributi forniti dalla Datagraph, che già fornisce quelli in uso per servizi finanziari, personale, servizio protocollo ad un costo annuo di 7.300,00 euro (iva inclusa) e dispone di un applicativo anche nel settore Tributi, con una serie di funzionalità e servizi connessi che rispecchiano diversi punti delle attività richieste alle società partecipanti al bandi di gara.

Tanto era stato per altro già segnalato dal consigliere Rosa Addabbo nell’intervista rilasciata al nostro settimanale “la voce del paese”.

CRONISTORIA DELL’APPALTO ESTERNALIZZAZIONE TRIBUTI

Ripercorrendo le fasi dell’esternalizzazione, ricordiamo che il 19 settembre è scaduto il termine ultimo per partecipare alla gara di appalto per l’esternalizzazione del Servizio Tributi del Comune di Gioia. Il 20 settembre è stata esaminata la documentazione presentata dalle sette società partecipanti, che entro il 28 hanno dovuto integrare gli atti.

Viene esclusa la Ge.S.A.P di Margherita di Savoia, in quanto anche nella seduta successiva non ha precisato il fatturato degli ultimi tre anni. La Assoservizi dell’Aquila ha dovuto documentare le cause delle risoluzioni dei contratti con i comuni di Genzano e Ottaviano e sulla mancata aggiudicazione dell’appalto a Quarto, con annesse e connesse sentenze del Tar.

L’Andreana Tributi di Macerata ha dovuto fornire informazioni sull’annullamento dell’aggiudicazione di un appalto e relativa sentenza del Tar.

Alla Serphin di Castellaneta, società del tarantino che già opera nei comuni di Carovigno, Laterza, Monteiasi e Castellaneta, è stato chiesto di integrare il 50% della cauzione versata, in quanto le certificazioni ISO 9001 che avrebbero garantito tale beneficio, risultavano scadute.municipio_balcone

La Municipia SpA di Trento che opera nel Comune di Mola, la Creset di Milano e la Gestione Servizi SpA di Conversano sono state ammesse senza richieste di integrazioni.

Le operazioni del R.U.P. hanno visto la dottoressa Giustino responsabile del servizio, presiedere l’incontro verbalizzato al cospetto dell’impiegata Fasanelli dal segretario Marco Lesto, responsabile tra i tanti incarichi della C.U.C. Montedoro, Centrale Unica di Committenza che raggruppa i Comuni di Alberobello, Avetrana, Carosino, Castellana Grotte, Erchie, Faggiano, Fragagnano, Ginosa, Grottaglie, Leporano, Lizzano, Locorotondo, Manduria, Maruggio, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Noci, Oria, Pulsano, Putignano, Roccaforzata, San Giorgio Ionico, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Torre Santa Susanna, Torricella e Villa Castelli.

Lesto fino al 30 settembre Segretario del Comune di Gioia, dal 1 ottobre si è trasferito presso il Comune di Francavilla Fontana, presso cui da questa data opererà come Segretario part-time.

Con determina n. 846 del 01/10/2018, il funzionario responsabile di servizio Giacomina Giustino ha ritenuto di dover procedere alla nomina dei componenti la Commissione di Gara, considerando a suo giudizio che all’interno del Comune di Gioia, oltre al funzionario responsabile dei tributi, già individuato come RUP della suddetta procedura di affidamento, e pertanto incompatibile con la funzione di componente la Commissione, non vi sono professionalità interne esperte in tributi locali e gare d’appalto con adeguata specializzazione in materia ed individua il dott. Marco Lesto quale Presidente della Commissione giudicatrice, anche se di fatto ormai membro esterno. Se il dott. Marco Lesto fosse stato ancora Segretario Generale presso il Comune di Gioia del Colle, non avrebbe avuto diritto ad ulteriori compensi.

Gli altri membri nominati quali componenti della Commissione di Gara sono la dott.ssa Rosa De Parigi del Comune di Mola e il dott. Alfredo Garibaldi del Comune di San Marzano di San Giuseppe, in provincia di Taranto, di cui Marco Lesto è il segretario titolare. Garibaldi nel suo curriculum dichiara di essere stato già componente di commissioni per la esternalizzazione del servizio Tributi nei comuni di Fragagnano e Monteiasi, Torre Santa Susanna, San Giorgio Jonico e Grottaglie. Ricordiamo che il 10 gennaio scorso venne nominato dal Sindaco Lucilla posizione organizzativa dell’Area 3 del Comune, ma dopo pochi giorni risultò dimissionario.

Per la Commissione la Giustino - che nella stessa riveste il ruolo di Segretaria verbalizzante - ha impegnato la somma di € 3.000,00 al cap. 1435/197 del bilancio di previsione 2018/2020 per la spesa relativa al compenso spettante ai membri della Commissione di gara, ovvero 150 euro pro capite per le prime cinque sedute, 90 per le successive oltre al rimborso spese.

CURIOSITÀ…

Il rapporto che il Comune di Gioia marco-lestoha con quello di San Marzano di San Giuseppe non si interrompe con la “dipartita” di Lesto, sostituito come segretario facente funzioni da Palmisano.

Infatti, nonostante con delibera commissariale n. 110 del 27/08/2018 a firma dello stesso Palmisano, si asseveri lo “SCIOGLIMENTO CONSENSUALE DELLA CONVENZIONE TRA I COMUNI DI GIOIA DEL COLLE (BA) E SAN MARZANO DI S.G. (TA) PER IL SERVIZIO IN FORMA ASSOCIATA DELLE FUNZIONI DI SEGRETERIA GENERALE.”, appellandosi allo stesso atto non più in vigore, il Sub Commissario prefettizio Fortini con decreto n. 18 del 04/10/2018 consente a Palmisano di assumere l’incarico di vice segretario temporaneo presso il Comune di San Marzano di S.G. per “il servizio in forma associata delle funzioni di segreteria generale […] sino al 15/10/2018, al fine di garantire la funzionalità del Consiglio Comunale e continuità delle attività del Comune di San Marzano di S.G. e in forza della preesistente convenzione tra il Comune di Gioia del Colle e il Comune di San Marzano di S.G. (TA) per il servizio in forma associata delle funzioni di Segreteria Generale, quale Vice Segretario Generale, il dott. Giovanni Maria Palmisano, Funzionario Specialista Senior, Direttore Area Affari Generali e già Vice Segretario Generale del Comune di Gioia del Colle, in possesso del diploma di Laurea in Giurisprudenza.”

Ricordiamo che Palmisano riveste numerosi incarichi all’interno del Comune, in quanto a capo degli Affari generali e Funzionario Amministrativo Responsabile di Servizio per 10 ore la settimana (6 lavorative e 4 di straordinario) presso la Spes (Del. 39 del 20/06/2018), società in liquidazione che continua ad operare senza che vengano pubblicati gli atti relativi ai costi sostenuti dalla comunità. Palmisano fino alla nomina di un nuovo segretario, ne espleterà le funzioni.

Si resta quindi in attesa della nomina del nuovo segretario comunale, ruolo ricoperto dal 25 ottobre 2016 (Deliberazione del Consiglio comunale n.14) sino al 30/09/2018 dal dott. Marco Lesto, che risulta con determina n. 364 del 17/05/18 aver ricevuto dal Comune di Gioia per l’anno 2017 euro 79.811,73 (€ 68.031,14 + € 11.780,59 per diritti di rogito) oltre ad indennità e rimborsi spese.

 

Commenti  

 
#6 Don Chisciotte 2018-10-30 17:35
Palmisano e Lesto erano due scoperte di cui la scorsa amministrazione andava fiera o sbaglio? Adesso di cosa vi lamentate? Chi va per questi mari questi pesci prende...
 
 
#5 cavolo 2018-10-30 16:10
Mi ricorda tanto la situazione "piscina comunale", quando la società che la ha costruita e gestita prima di esser sbattuta fuori ha smesso di pagare il prestito ed è subentrato, DA CONTRATTO, il Comune che aveva fatto da garante. Bello lavorare così.
 
 
#4 Amministratore 2018-10-30 13:28
Il codice dei contratti non prevede più l'aggiudicazione dei servizi in base al criterio del prezzo più basso, ma mediante il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa imponendo la valutazione di 70/100 punti per l'offerta tecnica e 30/100 punti per l'offerta economica, al fine di evitare offerte con ribasso spropositato che non consentano poi di onorare il contratto. Quindi la procedura non è sbagliata. Al massimo si possono contestare gli elementi costitutivi dell'offerta tecnica fissati dalla Stazione Appaltante (Comune).
 
 
#3 Dipendente 2018-10-30 13:26
Come al solito si mistifica la realtà. I dipendenti sono stati pagati parzialmente non con soldi del Comune , ma con parete delle spettanze della Tributi Service , cioè fatto 100 il dovuto alla ditta si è dato alla stessa 100 meno parte degli emolumenti dei dipendenti. Questo chi scrive lo sa , ma fa finta di non saperlo . Mi chiedi invece dove sono i Refendari ,, dove sono i manifestanti , dove sono Cuscito , Lucilla , i Prodigini , quelli di Sep , quelli della Bottega . Nel silenzio più assoluto è stato aggiudicato un nuovo appalto , curato dai Funzionari , quasi O ribasso è tutto va bene . Era solo spicciola è sterile propaganda, si è vista la fine che hanno fatto Cuscito e Lucilla. E dire che il loro primo atto sarebbe dovuto essere internalizzare i tributi. Covella ha chiesto di andare via , il sig . Paolo non c e più , la signora a breve va in pensione. L ufficio è vuoto , brava amministrazione Lucilla , hai riempito di personale l ufficio tributi.
 
 
#2 Piero A. 2018-10-30 11:04
CHE BELLO! (Sic) La Tribute Service NON paga gli stipendi dopo aver riscosso una esosa parcella per la riscossione ed ora ci tocca pagare anche gli stipendi dei dipendenti. Chi ha scritto questo tipo di contratto meriterebbe.... ben altro... oltre al pagamento dei danni.
 
 
#1 cittadino attento 2018-10-29 18:11
Totò avrebbe detto: E IO PAGO !!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI