Sabato 20 Ottobre 2018
   
Text Size

Sorpreso su autobus senza biglietto accoltella autista. Arrestato 19enne

coltivava marijuana arrestato

Carabinieri-Auto-4-Imc3Ha preteso dal conducente dell’autobus partito da Gravina in Puglia di scendere nel centro abitato di Santeramo ove non vi era fermata e, dopo un alterco, ha estratto un coltello di grosse dimensioni ed ha colpito l’autista ad una mano procurandogli una profonda ferita.

E’ questa la disavventura che ha visto come protagonista l’autista 57enne  di un pullman che, giunto verso mezzanotte in quel centro abitato, è stato dapprima aggredito verbalmente poi, al rifiuto opposto di far scendere il ragazzo nel punto in cui pretendeva che il mezzo pubblico si fermasse, ha dovuto subire anche un’aggressione fisica. In particolare il giovane, 19enne, di Gravina in Puglia, nonostante la presenza di altri utenti presenti sul mezzo pubblico, dopo aver estratto un coltello con lama di 20 centimetri, occultato all’interno di uno zainetto, ha ferito l’autista riuscendo a scendere dal mezzo pubblico ed a dileguarsi. I Carabinieri, intervenuti immediatamente sul posto,  acquisita la descrizione somatica del giovane da parte dell’autista del pullman,  si sono messi sulle sue tracce e lo hanno rintracciato poco dopo in una via del centro ancora con lo zainetto, all’interno del quale  i militari hanno rinvenuto il coltello utilizzato per l’aggressione.

Accompagnato in caserma  ed accertato, altresì, che  viaggiava privo di titolo di viaggio, il giovane è stato arrestato e  sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di comparire dinanzi al Tribunale di Bari ove dovrà rispondere di violenza e minaccia ad incaricato di pubblico servizio, lesioni personali aggravate ed interruzione di pubblico servizio.

L’autista, invece, soccorso da personale del 118 e trasportato presso il Policlinico di Bari, è stato  sottoposto ad intervento chirurgico alla mano sinistra e giudicato guaribile in quindici giorni”.

[Comando Provinciale Carabinieri Bari]

 

Commenti  

 
#2 falce e manganello 2018-10-07 17:26
Oggi tutti vanno in giro con un coltello in tasca, ma è possibile che questo non sia già di per se un reato? Perchè non c'è una legge d'emergenza che preveda la perquisizione preventiva a tanti giovani scapestrati che ormai portano addosso il coltello come se fosse uno smartphone? Forse perchè somiglierebbe tanto ad una legge fascista? E poi critichiamo l'America dove è consentito a tutti avere un'arma da fuoco: DOV'E' LA DIFFERENZA?
(MIRACOLI DELLA DEMOCRAZIA)
 
 
#1 Filippo28 2018-10-06 06:59
Feccia umana. Non bisogna nemmeno provare a redimerlo o recuperarlo, inutile alla società. Si dovrebbe prevedere un isolamento definitivo, può solo peggiorare e mi dispiace percquelli che lo troveranno sulla loro strada (3-4 giorni e l’avvocato gli toglierà gli arresti dimiciliari). Intanto l’onesto lavoratore sarà risarcito con una pacca sulla spalla...
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI