Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Firma falsa ad un esposto al Comune a nome di Donato Colacicco

municipio_balcone

esposto con firma falsa Un esposto con firma falsa è quanto, lo scorso 22 agosto, è stato trasmesso al Protocollo del Comune di Gioia del Colle, con tanto di firma “Donato Colacicco”, sottoscritto in corsivo, con il quale, il sedicente mittente, avrebbe segnalato non solo al Commissario Prefettizio ed al Segretario Generale, ma anche alle scrivanie della Tenenza gioiese della Guardia di Finanza e della Compagnia dei Carabinieri, presunte irregolarità in ordine al concorso bandito proprio da Palazzo San Domenico per l’assunzione di due nuovi geometri in forza all’Ufficio Tecnico comunale.

Appuriamo, nei fatti, che seppur non sia l’unico a possedere questo nome, il Donato Colacicco indicato sulla busta da lettera è senza ombra di dubbio Donato Massimo Colacicco, Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare, attualmente dislocato in una base NATO in Germania; non nuovo alla cronaca, in quanto da sempre attivo in ambito associazionistico (sport, nella pallavolo e di volontariato), nonché nel 2012 tra i fondatori del Movimento “Pro.di.Gio”, che in soli due mesi di vita espresse nella competizione elettorale dello stesso anno un Consigliere Comunale, Donato Lucilla, 4 anni dopo eletto Sindaco di Gioia del Colle.

Ma fu proprio l’inaspettato risultato ottenuto da Pro.di.Gio. nel 2012 a marchiare Donato Colacicco, trasferito dall’incarico che ricopriva proprio nella base gioiese a favore di un suo impiego a Roma, quasi in concomitanza con l’insediamento della III Amministrazione guidata da Sergio Povia. Nonostante vivesse lontano da Gioia, Donato Colacicco è sempre stato tirato in ballo all’interno del dibattito politico; cresceva, infatti, l’accanimento ai suoi danni teso a delegittimare ed, in alcuni casi, denigrare la sua figura con ogni mezzo, tanto da far penetrare la suggestione di una sua interferenza nelle attività dell’Amministrazione Lucilla. Il “Sindaco ombra” era l’appellativo con il quale era stato “amabilmente” bollato dall’ultimo Gruppo Misto, al quale hanno fatto da eco alcuni esponenti della destra locale.donato colacicco

Perché, oggi, realizzare un esposto “patacca” a suo nome? Forse un tentativo piuttosto pallido di intaccare la sua credibilità, vedendo in lui un possibile futuro portavoce del progetto politico di Pro.di.Gio.?

Ha voluto così precisare lo stesso Donato Colacicco: «Questo ulteriore episodio la dice lunga sul grado di degenerazione politica della nostra comunità. Tuttavia, se davvero si ritenesse possibile tentare di isolarmi con queste becere e vili azioni denigranti, evidentemente non mi si conosce per nulla. Non è la prima volta che proprio a seguito di attacchi intimidatori del genere, decida di impegnarmi ancor più contro quello che ritengo un sistema incancrenito e del quale quest’ultimo episodio non fa che darne un’ulteriore prova. Naturalmente appena possibile, avvierò le necessarie azioni legali tese a tutelare la mia persona».

La palla, insomma, sembrerebbe possa nuovamente passare nelle mani della Giustizia, interpellata, questa volta, da Donato Colacicco, “l’originale”.

 

Commenti  

 
#21 Giulyo 2018-09-17 20:48
Che comitiva quella che mira al governo del paesello! Fatelo per i gioiesi: iatavinn!
 
 
#20 Alfredino 2018-09-17 13:46
C'e' chi salta di fallimento, in fallimento, in fallimento!
Buona campagna elettorale, molto lunga per qualcuna!
 
 
#19 Il pettirosso 2018-09-17 10:25
Sig. Vito Etna Buongiorno. Se c'è un modo per perdere con automatica certezza una competizione elettorale è fare o annunciare un'alleanza politica con......... chi le prova tutte pur di avere una possibilità di ritornare a Palazzo san Domenico dopo le disastrose campagne elettorali recenti. Prima con Forza Italia (flop), poi fonda il Faro (pare che non illumini piu' nessuno), adesso nuovamente si inventa una nuova associazione "GIOIA 2024" con finalità progettuali nei confronti di Gioia del Colle a suo dire, ma con la inconfessabile finalità di strappare una candidatura per le comunali al fine di ottenere un nuovo....tornaconto personale. Il bluff politico è del tutto evidente, le cronache politiche ci raccontano di una persona che realmente studia le eventuali problematiche, ma disattento nel corso dell'azione di governo, come dimostrato dalle domande che gli vengono poste in merito alla sua partecipazione alla giunta Longo e che dallo stesso non ricevo risposte........Sig. Etna se vuole rappresentarsi come elemento nuovo nella scena politica gioiese si liberi delle zavorre della vecchia politica.
 
 
#18 Euro 2018-09-16 21:06
Ma si guadagna entrando in politica?
Visti gli innumerevoli aspiranti e i miei affari che vanno male, penso sia opportuno che anche io mi candidi. ho capito anche dove!
 
 
#17 Valerio 2018-09-16 17:01
Alessandra Galli Piccione, da neofita della politica locale, potrebbe effettivamente dipanare la matassa sulle 240 commissioni consiliari, dato che ne' il suo amico Filippo Speranza ne' tantomeno Vito Etna, danno risposte.
Presumo la Galli Piccione non debba mantenere nessuno scheletro nell'armadio, quindi attendo fiducioso una risposta!
 
 
#16 Leo 2018-09-15 21:49
Sulle 240 commissioni, Alessandra Galli Piccione, seconda portavoce di gioia 2024, visto che sia Etna che Speranza, tacciono, potresti darci informazioni in merito? Diamo modo alle nuove leve politiche di farsi conoscere nell'interesse della cittadinanza!
 
 
#15 Giulio 2018-09-15 08:15
Vito Etna chieda a Lamanna dove era quando, consigliere di maggioranza con Longo, venivano ingaggiati avvocati esterni all'ente, con fatturazioni che poi sono diventati debiti fuori bilancio per circa 800.000 euro? Dico, ottocentomila euro! E dove era Lamanna quando, sempre nella stessa giunta Longo, non venivano pagate bollette che poi sono diventati debiti fuori bilancio per altri circa 600.000 euro? Dico, seicentomila euro. E sempre Lamanna dove era quando, sempre nella giunta Longo, durata solo due anni, per fortuna dei gioiesi, un consigliere di maggioranza si faceva conteggiare ben 240 commissioni consiliari, percependone il gettone di presenza oltre l'assenza dal lavoro ed il relativo stipendio? E sempre Lamanna, sempre nella sciagurata giunta Longo, dove era mentre l'Itea sperimentava rifiuti nocivi e pericolosi?
Difficile ora, caro Vito Etna, farci credere che Lamanna non si sia accorto di niente, piuttosto che pensare che abbia visto ed abbia taciuto, girando lo sguardo da altre parti!
Io non lo voterei come sindaco! E mi auguro, Vito Etna, che questa alleanza con gioia 2024 finisca subito.
 
 
#14 Moralizzatore 2018-09-15 08:05
Etna con Lamanna. La lega insieme a gioia2024. Trasparenza e legalita', sulla carta, un programma da inventare, dopo quello di Mesagne 2021.
Appello per Vito Etna, dopo che Filippo Speranza su questo argomento, stranamente, mette la testa sotto la sabbia: almeno tu, che nell'immaginario collettivo rappresenti una forza politica che dovrebbe spazzare le anomalie precedenti, rendendo trasparenza e legalita', potresti dirci come sia stato possibile che un ex consigliere comunale di maggioranza della giunta Longo abbia potuto fare, in solitaria, ben 240 commissioni consiliari (unico e solo), in breve tempo garantendosi un mucchio di soldi sia con il gettone di presenza, all'epoca era in vigore, sia come soldi ed ore dati dal proprio datore di lavoro?
Vito Etna, non sono proprio quelle da me sopraelencate le tipologie di persone da allontanare dalla cosa pubblica? Cosa ne pensi in merito?
 
 
#13 un onesto cittadino 2018-09-14 16:58
cittadino o....spite,come al solito,per impressionare qualche vostro lettore,fra cui,mio malgrado,anch'io,ma solo per rispondervi,continuate a usare termini poco comprensibili,mi spiegate cosa significa"....il prolisso che è in Lei...",forse una nuova malattia psicosomatica??,non sono dovuto a capire le faccine,non ne uso,e sono sicuro che chi le usa,non ha altra maniera per esprimere le proprie idee ed emozioni,praticamente non ha idee e emozioni!!,inoltre e concludo,voi avete commesso 2 errori,1° Voi siete partito dalla presunzione che io debba per forza conoscere Internet e il suo linguaggio,io conosco l'Italiano che è la mia Lingua,2° Se aveste letto con attenzione il mio commento iniziale,forse,ripeto forse avreste intuito che non sono GIOIESE,se non,ripeto,di nascita ma non di discendenza,voi non avete offeso i gioiesi,infatti scrivo quello che penso,non uso Lettere Anonime e simili,avete offeso me stesso,se risponderete,siate più corretto.
 
 
#12 ANZIANA GIOIESE/ 2018-09-13 22:03
In questi tempi di grandi catastrofi, morti e attentati. A chi si suicida a chi si vende tutto per sopravvivere,si pensa a fare lettere anonime e altro?. Ma per favore pensiamo a vivere con le nostre famiglie tranquilli, lasciando da parte tutto questo rancore. Ma come potete non capire che siamo solo piccoli esseri di passaggio sulla terra e che da un momento all'altro possiamo lasciare tutti e tutto! Allora finiamola di pugnalarci alle spalle con falsità e altro. E' da tempo che questo rancore aumenta giorno per giorno forza e cattiveria. Mi preoccuperei piuttosto non del giudizio degli umani, ma quello divino, e non ci sarà clemenza per chi continua a fare del male. Pensiamo un po' a questo e preoccupiamoci di più della nostra vita e non quella degli altri. Buona fortuna a tutti.
 
 
#11 Cittadino O...SPITE 2018-09-12 23:39
@Un onesto cittadino, "inversione" al posto di "In versione" è semplicemente un errore di battitura che evidentemente ha scatenato il prolisso che è in lei; ma quante storie che fate su questo forum... se usa internet dovrebbe anche riconoscere l'uso delle emoticon ( guardi la faccina alla fine della mia frase che indica il tono scherzoso) che dovrebbe farle capire quando è il caso di prenderla sul personale.

Più che giudei i gioiesi sono istericamente permalosi. :(
 
 
#10 Flora 2018-09-12 18:04
Sig gisotti....c'è il servizio postale che funziona ancora. E se una lettera non è raccomandata, l'invio con posta semplice è il sistema più sicuro per recapitare.....in "anonimato"!
 
 
#9 un onesto cittadino 2018-09-12 17:02
Cittadino O...SPITE,non mi scuso,perchè quando ho scritto il mio commento,ignoravo completamente che esistesse un pseudonimo uguale a quello usato da me stesso,per quel che riguarda l'appellativo GIUDEI,ho scritto e vi prego di rileggere con attenzione:".....CREDENZA POPOLARE.......!",FELICE SERA!!p.s.VISTO CHE AVETE VOLUTO AFFERMARE LA PROPRIETÀ' DI UN PSEUDONIMO,LA PROSSIMA VOLTA USATE TERMINI ACCESSIBILI,NON TUTTI POSSEGGONO IL VOSTRO LIVELLO CULTURALE (sic),qualora non è ben chiaro,cosa significa INVERSIONE CLASSICA?,io conoscevo l'Inversione di marcia,l'inversione di tendenza,l'inversione dei ruoli,ma la vostra INVERSIONE non l'ho mai sentita.
 
 
#8 Don Chisciotte 2018-09-12 16:53
Bisognerebbe anche chiedere come sia possibile che un esposto venga reso pubblico e soprattutto è possibile sapere cosa c'è scritto sull'esposto?
 
 
#7 Franco Gisotti 2018-09-12 15:23
Forse bisognerebbe chiedere all’impiegato dell’ufficio Protocollo chi ha materiamente consegnato l’esposto con tanto di carta di identità. Lo faranno senz’altro gli inquirenti, se coinvolti, e tutto sarà più chiaro.
 
 
#6 la verità 2018-09-12 07:52
Ma mi risulta che il Tenente Colonnello Colacicco non era più iscritto in Prodigio ma militava organicamente nei Cinque stelle, tant'è che voci ambientali dicevano che addirittura si misurò alle parlamentarie del movimento. Adesso non è che dato che Cinque stelle a Gioia è rimasta una sparuta truppa di aficionados è voluto tornare tra le braccia di Prodigio e la lista di Pizzarotti per appoggiare di nuovo la sua cerchia di amici e parenti ? Non vi sembra il classico caso di.... avere un piede in due scarpe ? P.s. Solidarietà umana al Colonnello ma non mi meraviglio che alle soglie di una nuova campagna elettorale doveva uscire un mini-complotto, storie alle quali sono molto affezionati tutti coloro che gravitano nell'area civica che è vicina al movimento di Grillo !
 
 
#5 Fabrizio 2018-09-12 07:18
Scusate ma avete mai scritto una lettera in vita vostra? Non sapete che sulla parte anteriore va scritto mittente: Nome...Cognome...indirizzo….

Questi dati sono indispensabili tanto più se per posta si invia un esposto...si tratta sicuramente di un azione svolta all'insaputa di Donato Colacicco e quindi ai suoi danni. Occorre capire il perché di questo gesto forse prima ancora del responsabile.
 
 
#4 Cittadino O...SPITE 2018-09-11 22:21
@Un Onesto Cittadino, tengo a precisare che non siamo la stessa persona neanche io e te... prima chiami i Gioiesi Giudei e poi usi il mio Nick inversione classica? :)

Per arrivare a una denuncia evidentemente, come dice l'articolo, sulla busta c'è qualche segno distintivo riconducibile solo alla persona che ha denunciato la truffa.

La Redazione
Infatti, c'è l'indirizzo del falso mittente che però corrisponde al Donato Colacco indicato nell'articolo.
Saluti
 
 
#3 Nicola Pavone 2018-09-11 21:19
...È da dove si evince che il Colacicco Donato sia proprio lui?

Omonimi ce ne sono tanti????
 
 
#2 Don Chisciotte 2018-09-11 19:21
Trattasi di omonimia non capisco per quale motivo il militare ha deciso di sollevare, insieme a gioianet, un polverone mediatico. Anche Paolo Rossi e Mario Bianchi sono nomi usati in ogni circostanza e ciononostante non hanno mai denunciato nessuno!
Pertanto egregi signori mettete da parte le manie persecutorie e la bibliografia di questo personaggio e diteci dell'esposto! Il concorso da geometri è xcaso quello di cui si vantavano i Lucilliani, lo stesso che ha visto tra i primi classificati....... È quello?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI