Giovedì 13 Dicembre 2018
   
Text Size

Piombo nella Farina BIO di grano duro. Ministero ordina ritiro

richiamo-farina-cappelli-gorfini-piombo

richiamo lotto farina grano bio carapelliIl Ministero della salute, mercoledì 3 gennaio, ha pubblicato sul sito nella pagina dedicata alle allerta alimentari nella sezione "Avvisi di sicurezza", il richiamo della Farina BIO di grano duro Senatore Cappelli Macinata a pietra da Agricoltura Biologica per la presenza di tenori di piombo oltre i limiti consentiti.

Il provvedimento è stato disposto in via precauzionale dall'azienda produttrice, Gorfini Giuliano con sede dello stabilimento ad Anghiari (AR) Loc. San Lorenzo n. 43. La farina coinvolta dal richiamo è venduta  nella confezioni da 1 kg  e fa parte del lotto con scadenza 10 luglio 2018.

Si raccomanda di non consumare il prodotto e di restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato, che provvederà al rimborso. L’assorbimento di piombo, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, può costituire un grave rischio sanitario, può ostacolare lo sviluppo del processo cognitivo e delle prestazioni intellettuali nei bambini, nonché aumentare la pressione sanguigna e le patologie cardiovascolari negli adulti”.

[Sportello dei Diritti]

 

Commenti  

 
#3 Vincenzo Verrastro 2018-01-08 15:37
Per DX: mi scusi ma cosa avrebbe di preciso contro il ricavare farina (che poi sarebbero proteine ...) dagli insetti? Quali multinazionali poi? In Svizzera (noto paese del terzo mondo....) limangiano da un pò e hanno iniziato a produrli da soli: http://www.repubblica.it/sapori/2017/08/14/news/svizzera_insetti_da_mangiare_in_arrivo_nei_supermercati_coop-173049651/
 
 
#2 DX 2018-01-07 21:06
Per obiettivo: per ora hanno trovato solo piombo, tra un po ci sarà anche farina ricavata dagli "insetti", ma il Ministero della salute non potrà ritirare un bel niente: TUTTO REGOLARE, QUANDO A GUADAGNARCI SONO LE MULTINAZIONALI....
 
 
#1 obiettivo 2018-01-07 15:49
hanno trovato soltanto il PIOMBO?
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI