Lunedì 18 Dicembre 2017
   
Text Size

Bracconaggio. Carabinieri Forestale Gioia sequestrano richiami vietati

bracconaggio fucile-richiami illegali-munizioni

bracconaggio fucile-richiami illegali-munizioni “I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Gioia del Colle hanno sequestrato un richiamo per la caccia, un fucile, diverse munizioni e cinque esemplari di avifauna appartenenti alle specie tordo e merlo abbattuti illegalmente, nell’agro del comune, in località Dei Terzi.

Più precisamente, durante una capillare attività di controllo, è stato colto sul fatto un cacciatore forestiero durante l’esercizio venatorio con un richiamo elettromagnetico occultato tra gli indumenti, per abbattere i tordi al passo. Alla vista dei militari, vano è stato il tentativo di spegnere il richiamo, che è stato prontamente rinvenuto e posto sotto sequestro preventivo insieme al fucile, alle munizioni e a cinque esemplari di avifauna appartenenti alle specie tordo e merlo. Questi ultimi sono stati abbattuti illegalmente, in quanto è stato utilizzato il richiamo acustico, mezzo di caccia non consentito dalla vigente normativa di settore.

Per l’esercizio di caccia con mezzi vietati, ex art. 30, co. 1, lett. h della L. 157/92, il responsabile è stato deferito all’Autorità Giudiziaria.

L’operazione condotta a termine si inserisce nel contesto di controllo dell’attività venatoria iniziata sin dall’apertura della stagione di caccia e che proseguirà sino alla sua chiusura, a fine gennaio. Importanti i risultatbracconaggio fucile-richiami illegali-munizionii conseguiti: quasi 100 accertamenti, 50 cacciatori controllati, decine di violazioni amministrative, 3 fucili di vario calibro sottoposti a sequestro penale con relative munizioni, sequestri di fauna abbattuta e sequestro penale di una dozzina di richiami acustici elettromagnetici.

Oltre alle comuni violazioni amministrative, quali la mancata raccolta dei bossoli e la mancata annotazione della giornata di caccia e dei capi abbattuti sul tesserino venatorio, i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Gioia del Colle hanno riscontrato, come violazione penale, l’esercizio venatorio con mezzi vietati mediante l’ausilio di richiami acustici elettromagnetici per lo più rudimentali, costituiti da classici mangiacassette collegati a batterie occultati tra la vegetazione. Sono stati rinvenuti, tuttavia, anche congegni più tecnologici, costituiti da richiami acustici elettromagnetici di ultima generazione, con sistemi di riproduzione audio formato mp3 su pen drive”.

[Gruppo Carabinieri Forestale di Bari]

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI