Domenica 19 Novembre 2017
   
Text Size

BUSINESS RIFIUTI… CHI CI GUADAGNA E CHI CI PERDE

lotta alle discariche e ai rifiuti abbandonati

lotta alle discariche e ai rifiuti abbandonati Mentre alcuni cittadini si industriano nel differenziare ed adeguarsi alle novità del porta a porta, non senza disagi, come accaduto oggi in diverse zone di Gioia dove non è stato ritirato né l’umido né la carta, altri continuano a conferire rifiuti per strada.

Come testimoniano le foto inviate in redazione da una lettrice, Antonella Resta, in via della Chiusa sorgono vere e proprie discariche a cielo aperto e di giorno in giorno la quantità dei rifiuti abbandonati aumenta, sito che ad oggi non è stato ancora bonificato.

“Durante i controlli di contrasto all'abbandono dei rifiuti nelle periferie e nell'agro gioiese - leggiamo sul profilo facebook del Comune -, quest'oggi gli uomini della Polizia Municipale assieme all'Assessore alla Qualità dell'Ambiente, Paolo Cantore, e ai volontari del Gruppo di Protezione Civile, coordinati da Donato Ascatigno, hanno multato diversi cittadini, fermati nel mentre abbandonavano rifiuti.”

Un provvedimento necessario che auspichiamo sia corredato da un verbale nel quale vengano riportate le motivazioni che hanno spinto i cittadini multati, porta a portaa tale gesto.

Questa mattina, inoltre, a seguito delle abbondanti precipitazioni, gli operatori di Navita Srl hanno ripulito alcune caditoie per il regolare deflusso dell'acqua; per via di alcuni problemi tecnici, in alcune utenze della zona 1 non è stata ritirata la carta. E' possibile conferire questa sera la carta - precisa in conclusione la comunicazione del Comune -, così da permettere agli operatori Navita Srl il ritiro.”

Ad onor del vero va precisato che non solo nella zona 1 ma anche nella 3 diverse pattumiere dell’organico e della carta non sono state svuotate e che nonostante la segnalazione di alcuni cittadini, tra cui il sottoscritto, il pattume è rimasto per strada e per altri due giorni “fermenterà” in casa a meno che non si decida di portarlo di persona nel Centro Comunale Raccolta rifiuti nella zona indistriale.

Al pari dei cittadini sanzionati per il mancato rispetto dell’ordinanza, ci si aspetta che anche la Navita, in questi primi giorni in più occasioni inadempiente, sia “rimproverata” e magari multata oltre che per la mancata o ritardata consegna del kit, anche per una raccolta alquanto trascurata e a macchia di leopardo che ha disatteso le speranze di numerosi cittadini pronti non solo a differenziare, ma a farlo anche bene.lotta alle discariche e ai rifiuti abbandonati

Non dimentichiamo, infatti, che Gioia per il terzo anno di seguito pagherà alla Regione l’ecotassa di 25,82 euro per ogni tonnellata di rifiuti conferiti, grazie alle politiche prima della Spes oggi transitate alla Navita con alla “guida” lo stesso timoniere, l’irremovibile e super gettonato ingegner Gadaleta, e che tutti quei rifiuti per strada saranno a carico dell’intera comunità, dei furbastri e dei virtuosi.

E le spese legate allo smaltimento rifiuti sono davvero esose, anche per il differenziato che stando a quanto dichiarato, non dovrebbe incidere sui nuclei famigliari che lo producono, a differenza dell’indifferenziato. Lo confermano le determinazioni pubblicate in questi giorni sul sito del Comune.

Dal 1 agosto al 31 dicembre sono stati stanziati 300.000 euro alla ditta Progetto Gestione Bacino Bari per il conferimento dell’indifferenziata. [Det. 1085 del 21/10/17]

Per lo stesso perlotta alle discariche e ai rifiuti abbandonatiiodo alla Ecogreen Planet di Palo del Colle verranno versati € 46.900,00 per lo smaltimento di rifiuti di vetro, pneumatici, vestiti, materassi, rifiuti ingombranti. [Det. 1073 del 18/10/17] e alla Teorema di Acquaviva che smaltisce l’organico altri € 15.000,00 [Det. 1061 del 16/10/17]

Persino per lo smaltimento del legname, che potrebbe essere rivenduto a forni e macellerie, si spende denaro: alla Eko-Gest di Gioia sono stati versati ben € 2.631,91. [Det. 1072 del 18/10/17].

Dulcis in fundo, all’impianto di compostaggio della PROGEVA di Laterza saranno liquidati € 30.000,00 per i rifiuti smaltiti dal 1 agosto al 31 ottobre 2017. [Det. 1060 del 16/10/17]

Cifre da capogiro che dovrebbero far riflettere… Quel che emerge è che tutto ha un costo, e che se lo smaltimento fosse conservato all’interno di una unica società a compartecipazione comunale, il pil del Comune se ne avvantaggerebbe e non poco.

 

Commenti  

 
#16 vito gioia 2017-11-09 06:46
Pero' i cassonetti di colore verde abbondano ancora stracolmi in tutte le strade di periferia, ho l'impressione che molti villani stanno traslocando le proprie masserizie a GIOIA DEL COLLE come se fosse la propria discarica privata. Se non si inizia a provvedere con telecamare le riprese dei "soliti ignoti" e a sanzionarli in modo severo la raccolta differenziata porta a porta sara' destinata a un vero fallimento. Per la puntualita' della raccolta secondo i calendari di zona ho il dubbio che gli operatori vanno in modo sparso,e cioè in zona/1 la raccolta dell'organico è cominciato il giorno 4 novembre ma il ritiro effettivo è avvenuto dopo le ore 8.00 di mercoledì 8 novembre.A cosa serve esporre i cassonetti dalle ore 21 alle ore 24 del giorno precedente secondo il calendario stabilito e avere 4 giorni di organico fuori del proprio abitato? Grazie a colui che mi riesce a sciogliere questo REBUS!!!!!!

La Redazione
Quale strada della Zona 1? Perchè raccontata così sembrerebbe che il mancato ritiro abbia interessato tutta la zona.
Saluti
 
 
#15 Vittorio 2017-11-09 00:26
ero nell ex ospedale nel primo pomeriggio. Cumuli di spazzatura che giustamente doveva essere portata fuori,una discarica, uno spettacolo terzo mondo. Nei luoghi pubblici non sarebbe il caso dì passare ogni giorno per il ritiro?
 
 
#14 tantoper2017 2017-11-08 18:36
Stessa zona ma in prossimità di via Fermi e Meucci, la carta è stata ritirata alle 16.30, una assurdità. Si consideri che fino allora, i contenitori occupavano gli ingressi dei condomini e alcuni marciapiedi. Ok con la differenziata, ma nn so quanto questi disagi saranno sopportati dai cittadini. Per quanto riguarda il n.verde della Navita, il top della.. disorganizzazione.

La Redazione
Gli operatori del numero verde, che abbiamo contattato l'altra sera, hanno riferito che in questi casi il loro compito è quello di prendere nota del disagio, o del mancato ritiro, e comunicarlo ai responsabili Navita. Punto.
Saluti
 
 
#13 gioiese arrabbiato 2017-11-08 12:17
Premesso che sono assolutamente favorevole alla differenziata, che faccio da sempre, e che ritengo un segno di civiltà e sensibilità all'ambiente, segnalo che alle 12,08 di oggi 8.11.2017 non è stata ancora raccolta la carta in via Giulio Pastore (zona 3).
La stranezza è che la stessa è stata portata via all'inizio della strada, uscendo dall'abitato, e dalle villette poste sul rondò.
La parte centrale non è stata pulita.
Ho chiamato il nulero verde e segnalato la cosa.
Vorrei sapere qual'è la logica seguita e soprattutto che senso ha lasciare le pattumelle dalla sera prima per strada.
 
 
#12 Cittadino Onesto 2017-11-07 21:52
Ad ogni modo mai titolo fu più sibillino... IL BUSINESS DEI RIFIUTI.

Poi si aspetta il bilancio di spesa per capire i soldi destinati alla distribuzione dei bidoncini come siano stati spesi dato che siamo andati personalmente a ritirarli. Se poi questi non beccano neanche sanzioni quando non lavorano correttamente, allora siamo messi male.
 
 
#11 basta 2017-11-07 19:22
Se non si lavora di notte un motivo ci sarà o no chiedi al sindaco perché

La Redazione
Scusate, ma quei lavoratori sono a carico della Navita o del comune?
Il porta a porta da chi è gestito? Dalla Navita o dal comune? Detto questo, il comune cosa avrebbe a che fare con la gestione operativa e organizzativa del porta a porta se a gestire il tutto è una società privata a responsabilità limitata?
Saluti
 
 
#10 Mariangela S. 2017-11-07 19:20
A proposito dei gioiesi che hanno detto che abbiamo avuto tanto tempo per prepararci alla raccolta differenziata,voglio dire ,e chi doveva organizzare il servizio secondo voi è stato bravo?secondo me molta incompetenzaa e approssimazione,farebbe bene a fare un corso intensivo a proposito.
 
 
#9 GiuseppeGioia 2017-11-07 13:46
Vorrei far presente che la discarica in via della Chiusa mostrata nelle prime due foto è abbondantemente 'cresciuta' negli ultimi giorni. Dalle foto non si vede, ma è presente anche molto amianto sotto forma di eternit. Poco tempo fa mi sono recato dalla polizia municipale a segnalare la presenza di amianto e mi è stato risposto che il sito è noto ma non ci sono i soldi per la bonifica ...
 
 
#8 LINGUAGLOSSA 2017-11-07 13:11
Speriamo che nei mesi successivi, il Comune se li faccia pagare i rifiuti destinati al riciclo ... anzichè pagarli per il loro smaltimento ! Venderli autonomamente o quantomeno che vadano ad abbattimento del costo totale della gestione totale stessa dei rifiuti!
 
 
#7 Francesco 78 2017-11-07 12:48
Vedo molte incongruenze e voglia di partire con la raccolta differenziata anche se non tutti siamo pronti, anche la stessa società Navita. Per esempio io abito in periferia e bensì sulla piantina risulta come case sparse mi hanno consegnato il kit previsto per il paese ma per ora non è ancora passato nessuno a raccogliere l'immondizia.
Come mi devo comportare visto che i bidoni dalle strade sono già stati tolti e non capisco perchè visto che il kit si può ritirare fino al giorno 15 novembre, la devo portare personalmente al centro di raccolta che per aumentare il disagio è aperto solo di mattina? Ma quando ci sarà da pagare la TARI si ricorderanno del disagio e disservizio di questi giorni e pagheremo di meno?
 
 
#6 Gioiese delusa 2017-11-07 12:12
Solerti tutti.....cittadini e Lavora nel raccogliere....segno di civilta'!
 
 
#5 Alessandro M. 2017-11-07 11:56
Già si inizia con le scuse per aumentare la TARI? Se davvero hanno individuato i colpevoli dei rifiuti abbandonati, sarebbe auspicabile che oltre alla multa si facesse pagare loro, anche lo smaltimento di detti rifiuti. Se non si fa così anche i virtuosi perderanno la pazienza e imiteranno gli utenti scorretti. A Bari, Il Sindaco De Caro pubblicò i filmati di chi abbandonava i rifiuti….VOGLIAMO I NOMI! Altrimenti sono solo chiacchiere!Per quanto riguarda la mancata raccolta da parte della NAVITA, non ci sono scuse che tengono e perciò DEVE ESSERE MULTATA, PAGHIAMO IL SERVIZIO e questo deve essere fatto a regola d'arte. Se il personale è insufficiente ....ASSUMETE, ci sono tanti DISOCCUPATI.
 
 
#4 Gennaro Gelmini 2017-11-07 09:55
Ma che senso ha far depositare i rifiuti la sera se alle 09:00 non sono stati ancora raccolti?
A questo punto, se non si vuole lavorare di notte, non sarebbe più logico far depositare i bidoni dalle 06:00 alle 08:00?
 
 
#3 la terra dei fuochi 2017-11-07 08:55
ma quanta gente inizia a bruciare i rifiuti invece di differenziarli? nelle periferie molte volte si avverte quell odore acre nell aria. I controlli sono insufficienti. Perché il sig Sindaco non sensibilizza anche le.altre forze di polizia presenti sul territorio ad attuare specifi servizi in tal senso? Sono inappropriate le sole pattuglie dei vigili con al seguito assessori e vicesindaco rispetto all estenzisione del territorio gioiese.
 
 
#2 basta 2017-11-07 08:29
È prima era onerosa la Spes e avete contribuito a chiuderla e ora tutto ha un costo esoso dì sapeva questo era elementare ora tenetevela .....e in che modo!!!!
 
 
#1 Cittadino Onesto 2017-11-07 00:12
Brava Redazione, bell'articolo; perchè i cittadini devono differenziare corettamente e la Navita lavorare seriamente. Chi sbaglia deve pagare, oppure è vietato sostenerlo se si tratta della Navita?

Aggiungerei anche che Gioia non è stata sanzionata con il costo più alto per verifiche puntuali sull'indifferenziata, ma perchè la documentazione attestante la raccolta rifiuti era decisamente parziale e incompleta.
COnfermate l'ultimo punto

La Redazione
Ma anche perchè le percentuali erano decisamente al di sotto della minima prevista per ottenere uno sconto sulla ecotassa. Al 31 luglio al 26%. Quindi sarebbe stato tutto inutile. La stessa situazione si verificò anche nel 2016.
Buona notte a tutti.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI