LA VIDEOINTERVISTA DI SERGIO POVIA

sergio-povia-elezioni-regionali

Nella clip integrale che vi proponiamo, Sergio Povia candidato Pd al consiglio regionale di Puglia, affronta a tutto tondo il tema delle regionali, con alcuni argomenti di scottante attualità. Povia ha risposto alle domande dei webbespettatori, in diretta streaming alcuni giorni fa. Intanto, ha ricordato tutto quello che di buono è stato fatto in questi cinque anni di governo Vendola: dalle politiche sociali, all’ambiente, dalla formazione giovanile ai servizi sociali: con Principi Attivi, 12 parchi in Puglia e il più grande parco d’Europa che produce energia dal sole e dal vento.

Ha lodato il lavoro dell’assessore Minervini e Elena Gentile: “Questa amministrazione per la prima volta in Puglia dal 1970 si è dotata di un assessorato ai servizi sociali. Da quell’assessorato è venuta fuori la prima legge organica sulla famiglia, baciata anche da oltretevere, dal Vaticano.”.

“E Rocco Palese balbetta.”. Sergio Povia ha ricordato la famosa vicenda dei bond e l’improvviso ripensamento di Palese sul nucleare. “La Puglia, addirittura Mola di Bari è indicata come sito utile per la costruzione di una centrale nucleare. Lui ora dice no al nucleare. Su grandi temi il centrodestra balbetta, a livello nazionale dice qualcosa a livello regionale si spaventa perché sa di perdere quote enormi di popolarità ed elettorato e alla fine si accoda. L’ultimo dei balbettii è relativo ai famosi bond, scommesse di natura finanziaria per i quali pagheremo per molti anni quasi 30milioni a causa di un’incauta firma sotto un provvedimento. Palese, a Londra, ha firmato il documento e non sapeva quello che firmava perché non conosce l’inglese. Solo per questo - ha concluso Povia - non è in grado neppure di amministrare un condominio.”.

Ascolta le domande insidiose e le risposte di Sergio Povia