Giovedì 19 Maggio 2022
   
Text Size

CRISANTEMO: SIMBOLO DI GIOIA, VITALITÀ E PACE

crisantemo

crisantemo foto 02“Chrysanthemum, ingreco vuol dire "fiore d'oro". E' un genere di piante angiosperme dicotiledoni della famiglia delle Asteraceae originarie di molte parti del mondo, dall'Europa alla Cina. Per molti paesi occidentali, il significato del Crisantemo è legato al concetto di morte. Nella gran parte dei paesi orientali, compresi Cina, Giappone e nei paesi anglosassoni è invece simbolo di gioia, vitalità e pace. In Corea e in Cina è il fiore dei festeggiamenti mentre in Giappone è addirittura il fiore nazionale. Una volta l'anno l'Imperatore, in occasione della fioritura, apre al pubblico i giardini della Reggia, presentando le più recenti varietà. In questi paesi, il Crisantemo simboleggia la vita, per questo è anche oggetto di tatuaggi. Il paese del Sol Levante è stato è stato il primo a creare un giardino dedicato esclusivamente alla coltivazione di Crisantemi. Ancora oggi, visitando il Giappone, se ne possono osservare alcuni molto belli.

COME SI CURA

IL crisantemo predilige temperature che si aggirano da 5 a 15 gradi. Con una esposizione molto luminosa ma al riparo crisantemo foto 01dal sole diretto, fate attenzione, il numero di ore giornaliere di luce modifica il periodo di fioritura. Aumentandola, anche con l’utilizzo di sorgenti artificiali, si ottiene una fioritura ritardata; riducendola, invece, la si anticipa. Bisogna innaffiare regolarmente la pianta, facendo in modo che il terreno risulti sempre umido. Il terreno deve essere ricco di microelementi, sciolto e ben drenato. Dopo la comparsa dei boccioli concimare almeno una volta al mese.

I PARASSITI

Quelli che più frequentemente attaccano le piante di crisantemo sono gli Afidi, che attaccano foglie e fiori. Succhiano la linfa e rendono la pianta appiccicosa. Si possono eliminare lavando la pianta e trattandola con insetticidi specifici. 

La Minatrice delle foglie, le cui larve di questo parassita scavando gallerie nelle foglie possono distruggere completamente la pianta.

La Mosca delle radici, la larva di questo insetto può attaccare le radici e la base del fusto.

IL Nematode del crisantemo: attaccando le foglie causano macchie brune tra le nervature e successivamente l’annerimento e l’appassimento dell’intera foglia. In casi gravi possono portare alla morte l’intera pianta.

Un po' più raramente il ragnetto rosso, un acaro che si sviluppa facilmente in ambienti caldi e secchi. si può prevenire la comparsa spruzzando le foglie e mantenendo alta l’umidità dell' aria.

POTATUREcrisantemi in fila

Per ottenere fiori da recidere, verso giugno bisogna cimare il fusto principale avendo cura di lasciare non più di 2-3 ramificazioni primarie, in modo da ottenere fiori dal diametro di10-12 cm. Ricordate, durante la crescita dei rami di “ripulirli” da tutti i germogli laterali altrimenti le energie della pianta andranno disperse nella fioritura di piccoli fiori laterali al principale, a discapito delle dimensione dello stesso.

UNA CURIOSITA’….

Tanto, tanto, tempo fa, una bambina piangeva per la madre molto malata, disperata si rivolse a maghi e guaritori ma senza speranze. Un giorno un anziano signore bussò alla porta della fanciulla garantendo di avere il rimedio per salvare la madre oramai in fin di vita. Doveva recarsi per i campi e trovare la margherita più grossa possibile e per ogni petalo del fiore, la madre avrebbe avuto un giorno di vita in più.crisantemo foto 03

La bimba corse nella ricerca di questa margherita, ma per grossa che fosse i petali erano sempre dello stesso numero delle piccole. Disperata prese il fiore più grosso trovato e iniziò a tagliate i petali in tante striscioline cercando di fare tanti petali ma più stretti. Quando finì di tagliare l'ultimo petalo, fece ritorno a casa, ma con il cuore infranto, perché, il risultato ottenuto con il fiore non era dei migliori. Per di più sapeva di voler imbrogliare e che l'anziano signore avrebbe scoperto subito l'inganno. Giunta a destinazione, a testa china, chiese cosa avrebbe dovuto fare del fiore raccolto, il misterioso signore gli rispose che con un bellissimo fiore come quello da lei raccolto, l'unica cosa che si poteva fare, era quella di donarlo alla persona che più si voleva bene e mentre allungava il braccio per offrirlo alla madre la margherita si trasformò in un bellissimo fiore con centinaia di bellissimi petali e la madre al semplice tocco guarì completamente. L'amore della figlia verso la madre aveva così creato un Crisantemo, simbolo di gioia, vitalità e pace”.

Rubrica a cura di

Andrea Forte  titolare de "L'Oasi"

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.