Giovedì 19 Settembre 2019
   
Text Size

U2 E IL FUOCO INDIMENTICABILE DEL 6 AGOSTO 1945

U2 the unforgettable fire

U2 the unforgettable fire“Ghiaccio, solo i tuoi fiumi scorrono freddi, queste luci di città brillano come oro e argento scavati dalla notte, i tuoi occhi sono neri come il carbone”. Con queste parole inizia la famosa canzone the unforgettable fire degli U2 che dà il titolo all’omonimo album del 1984. Il fuoco indimenticabile era quello del 6 agosto 1945 quando due bombardieri americani B-29 apparvero sopra la città giapponese di Hiroshima. Nell'estate 1945 l'aviazione americana dominava incontrastata nel cielo giapponese e il volo di questi aerei non suscitò particolari preoccupazioni. Anche se fu dato il segnale d'allarme, la maggior parte della popolazione non pensò a ripararsi nei rifugi. Continuò la vita normale.

Alle 8,15 venne lanciata con un paracadute la bomba atomica. Alcuni minuti dopo, sopra il centro della città, avvenne l'esplosione. In un attimo si generò una luce accecante, si formò una gigantesca nube a forma di fungo, la città venne coperta da turbini di fumo. Nel raggio di 4 km dall'epicentro dell'esplosione scoppiarono incendi, i nove decimi delle case di Hiroshima si trasformarono in cenere. Migliaia e migliaia di persone morirono per le bruciature e per l'onda esplosiva. Sembrava che a Hiroshima si fossero scatenati contemporaneamente tutti gli orrori dell'inferno.

A sera, quando si spensero gli incendi, al posto della città si stendeva un deserto di cenere con alcuni scheletri di edifici di cemento che spuntavano qua e là. Il 9 agosto, la seconda bomba atomica venne lanciata su Nagasaki, con effetti non meno devastatori. In questi primi due bombardamenti atomici morirono o furono gravemente ustionati circa 450.000 civili giapponesi. Questo atto di inaudita barbarie esercitU2 the unforgettable fireò una impressione spaventosa sul popolo e sul governo del Giappone. Ma non fu esso, tuttavia, a decidere l'esito della guerra.

La rapida conclusione della guerra fu non tanto la conseguenza dell'impiego della bomba atomica, quanto il risultato delle sconfitte inflitte al Giappone nell'oceano Pacifico dagli Stati Uniti d'America e dall'Inghilterra e in Estremo Oriente dalle truppe sovietiche. I bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki furono solamente il primo passo della politica americana postbellica del ricatto atomico rivolto innanzi tutto contro l'Unione Sovietica.

Ritornando agli U2 il gruppo musicale irlandese trasse ispirazione, per il singolo unforgettable fire, da una mostra d’arte a Chicago riguardante il Giappone intitolata “il fuoco indimenticabile”. Una frase bellissima evocatrice e spirituale ma che nasconde tanta morte, la morte del fungo atomico. Bono Vox fu talmente colpito da legare tutte le canzoni dell’album con quella sottile malinconia che sfocia nella disperazione e nel ricordo.

Commenti  

 
#1 Alex 2014-08-19 22:02
Bravissimo. Una delle mie preferite canzoni in assoluto.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.