Mercoledì 08 Aprile 2020
   
Text Size

AL JAZZ CLUB UEFFILO OMAGGIO AL GRANDE WES MONTGOMERY

c06371001a

n308478782172_191Venerdì, 19 gennaio, alle 22 presso il Jazz Club Ueffilo, omaggio al grande Wes Montgomery, all’anagrafe John Leslie "Wes" Montgomery (1923-1968), musicista autodidatta folgorato in giovane età per “induzione acustica” dal mito di Charlie Christian.

Ha 19 anni quando compra una chitarra e si diletta nel riproporre le linee melodiche del suo idolo. Non ha “maestri”, ma moglie ed un figlio e tanta passione per la musicalità di uno strumento che fa vibrare la sua anima… Sacrifica intere notti allo studio della chitarra: di giorno è saldatore e nelle ore notturne musicista “senza plettro”, per non disturbare i vicini.

La sua tecnica dà vita ad un suono morbido ed ovattato, assolutamente irripetibile, "alla Wes", un suono che, in seguito, intere generazioni di chitarristi cercheranno di imitare e che ancor oggi viene insegnato nelle migliori scuole jazz internazionali.

Dalle esibizioni nei bar alle tournèe, dal magico incontro con Cannonball Adderly che gli offrirà l’opportunità di incidere per la Riverside, al concerto con J. Coltrane e con il suo quartetto Wynton Kelly… un successo senza confini!

“La sua popolarità dilaga in tutti gli Stati Uniti, le sue interpretazioni di brani come Round Midnight, Fly me to the moon, West Coast Blues diventano ben presto paradigmi musicali e gioielli jazzistici di grande spessore. Il suo modo di suonare a ottave diventa una caratteristica che verrà subito imitata da tutti i chitarristi jazz...”.

Wes ha solo 45 anni quando, durante la registrazione del 23° album, il suo cuore cede.

“Un chitarrista straordinario – dichiara Marco Losavio, direttore artistico di Ueffilo - in grado di fornire alla musica jazz un sound tipico ottenuto nel famoso hammond trio, un sound che lo ha fatto conoscere al mondo intero attraverso l'esecuzione di ogni tipo di musica arrangiata nel tipico sound a la Montgomery, lo stesso che venerdì sarà riproposto nel “Tribute to Wes Trio - The Music of Wes” da Montgomery da Antonio Tosques alla chitarra, Vito Di Modugno all’hammond e Mimmo Campanale alla batteria…”.
antoniotosques1vitodimodugno_03dsc_0255

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.