ASSEMBLEA ORDINARIA DEI SOCI FIDAS E RACCOLTA SANGUE

fidas-congresso

02-01-FOTO-2fidas2Maria Stea, presidente del locale presidio FIDAS, rende noto ai soci ed alla città che sabato, 20 febbraio si svolgerà l'Assemblea Ordinaria dei soci presso la Sala Riunioni del Comune, in prima convocazione alle ore 15.30 e in seconda convocazione alle ore 16.30.

Questo è un appuntamento annuale in cui avviene la lettura e l’approvazione della Relazione morale da me redatta – dichiara la presidente – nonché del Bilancio Consuntivo 2009 e del Bilancio Preventivo 2010, un incontro importante cui tutti i soci donatori sono invitati a partecipare. Ricordo, inoltre che domenica, 21 febbraio, presso l'Ospedale Paradiso (ex pronto soccorso), è stata organizzata una raccolta di sangue.”

I potenziali donatori potranno donare dalle ore 8.30 alle ore 12.30 semplicemente presentandosi al centro e compilando un questionario sulla propria salute.

Sarà quindi il medico a valutare diversi parametri, tra cui emocromo e pressione sanguigna, prima di consentire che la donazione venga effettuata, proponendo nel caso i valori del’emoglobina risultassero bassi, la donazione delle sole piastrine (piastrinoaferesi), o del solo plasma (plasmaferesi).

fidas_logo

In caso di idoneità si passa alla donazione che dura pochi minuti. Se non si è idonei, sarà spiegata la motivazione, il tutto in totale privacy.

Il prelievo ottimale di sangue intero è assolutamente innocuo per il donatore e ha una durata di circa 5-8 minuti. Il volume massimo di sangue prelevato è di 450 centimetri cubici.

“E' importante non presentarsi a digiuno – raccomanda Maria Stea - è possibile prendere caffè, tè, succhi di frutta, fette biscottate e frutta, non si deve assumere il latte e i suoi derivati. A coloro che risulteranno idonei alla donazione saranno effettuati altri esami generali e per rilevare patologie quali epatiti B e C, HIV... Gli esiti saranno spediti a casa, motivo per cui donare sangue è anche prevenzione. Non dimentichiamo che la donazione del sangue è un atto gioioso, positivo per chi riceve e per chi dona”.