Sabato 16 Novembre 2019
   
Text Size

ALUNNI PLESSO C. SORIA IN “LE IMPRESE DI FEDERICO II”-foto

progetto lettura asilo C. SORIA

progetto lettura asilo C. SORIA Le docenti di scuola dell’infanzia del plesso “Carlo Soria”, Anna Maria Masi e Anna Paola Laghezza, facenti parte dell’Istituto Comprensivo Carano-Mazzini a conclusione del progetto lettura “Un libro per amico” hanno realizzato con i loro piccoli alunni di cinque anni il giorno 30 maggio, nell’atrio del Castello Normanno Svevo di Gioia del Colle, una rappresentazione dal titolo: “Le imprese di Federico II”.

I piccoli alunni vestiti con abiti d’epoca confezionati da Sheila Linzalata hanno presentato con notevole partecipazione e passione la vita di Federico II, personaggio legato alla storia del nostro paese. L’idea del progetto nasce sia facendo riferimento al tema del Piano Offerta Formativa dell’istituto comprensivo dal titolo: “Tradizione e cultura del territorio come finestre aperte sull’Europa”, sia dalla programmazione curricolare dal titolo “Favoliamo”, il cui obiettivo è quello di sviluppare nei bambini la conoscenza del territorio, usando come strumento le favole.

A rendere più entusiasmaprogetto lettura asilo C. SORIAnte il progetto è stata la partecipazione dei genitori che con la loro lettura hanno aiutato i piccoli a costruire un rapporto di amicizia e affetto con il libro.

Alla manifestazione sono intervenuti il dirigente scolastico prof. Antonio Pavone e la scrittrice Chiara Curione autrice del libro “Le imprese di Federico II” a cui le docenti si sono ispirate. Il testo riporta con fedeltà le gesta compiute da questo personaggio realmente esistito che, indossando elmo e armatura, in sella al suo cavallo, ha sconfitto i cattivi per ridare pace ed unità al suo regno.

Inoltre la scrittrice ha incontrato a scuola i piccoli ed ha fornito loro preziose ed ulteriori informazioni sulla vita di Federico II.

I bambini l’hanno accolta con emozione e gioia, consegnandole l’invito per la manifestazione, raffigurante il volto di Federico II, colorato da loro e mostrandole il libro che progetto lettura asilo C. SORIAognuno di loro ha realizzato su questo personaggio.  

Hanno assistito alla rappresentazione due classi della scuola media Carano la I A e la II A accompagnati dalle loro docenti la prof.ssa Falcone e la prof.ssa Surico.

Il dirigente e le docenti ringraziano la dott.ssa Angela Ciancio, direttore archeologo responsabile del Museo Archeologico Nazionale di Gioia e la dott.ssa Teresa Follino, funzionario storico dell’Arte nonché direttore responsabile dell’ufficio catalogo inventario archivio fotografico del Museo Archeologico di Gioia, che hanno permesso la realizzazione di questa splendida manifestazione, inserendola sul sito del Museo fra gli eventi realizzati nel magnifico Castello del nostro paese....

Commenti  

 
#6 Giusy 2014-06-17 14:31
Bellaaa!! Che belli i bimbi!! Peccato che l'ho persa!! :(
 
 
#5 Milena 2014-06-17 13:51
Bellissima rappresentazione!! I bimbi sono stati bravissimi senza un minimo di incertezze e sbavatura. Grande impegno e divertimento per loro, e un enorme ringraziamento alle bravissime maestre che hanno.permesso tutto ciò!!!
 
 
#4 mauna mamma indignat 2014-06-14 11:29
solo alla nsarta e pubblicatelo altrimenti.......

La Redazione
??????
 
 
#3 una mamma 2014-06-14 09:53
complimenti solo alla sarta
 
 
#2 vito falcone 2014-06-14 06:04
Un plauso alle maestre x la magnifica manifestazione e consentitemi , un fortissimo abbraccio al mio piccolo Donato che ha egregiamente rappresentato il papa' di Biancalancia.
 
 
#1 Federicus 2014-06-13 07:32
Splendida atmosfera medievale che il castello gioiese riesce sempre a regalare. Complimenti alla sarta per gli abiti davvero belli!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.