Domenica 15 Settembre 2019
   
Text Size

C.R.I. E DISOSTRUZIONE. COME SALVARE VITE UMANE-foto

progetto disostruzione cri-scuole

progetto disostruzione cri-scuole Il Comitato Locale di Gioia del Colle e di tutta la Croce Rossa intende dare un proprio e significativo, originale contributo al progetto italiano MDVAEP (Manovre Disostruzione Vie Aeree Età Pediatriche), diffondendo la conoscenza delle manovre sul territorio di competenza con una capillarità incisività, per questo abbiamo presentato il progetto nelle scuole dell’infanzia e nelle scuole primarie di Gioia del Colle, sia pubbliche che private. La dirigente dell’I.C. Losapio - San Filippo Neri, professoressa Lazazzera, ha subito voluto che si organizzassero lezioni interattive dedicate a insegnanti e genitori e a quanti volessero prendere parte.

I due incontri del 17 e 18 ottobre hanno avuto ottimo riscontro da parte dei partecipanti, sia dal personale scolastico ma soprattutto dai genitori, i quali hanno richiesto poter partecipare al “Corso pratico” per completare la formazione.

Attraverso “Lezioni interattivprogetto disostruzione cri-scuolee” e/o “Corsi pratici”, miriamo a dare una formazione adeguata con lo scopo di ridurre drasticamente il numero dei decessi per ostruzione da corpo estraneo. Ad oggi non esiste un corso come questo per insegnare alla popolazione (genitori, nonni, baby sitter, assistenti sociali, insegnanti, maestre, capi scout, allenatori, addetti ai bambini con gravi handicap, forze dell'ordine, enti pubblici, strutture sanitarie, centri sociali) le manovre di disostruzione e rianimazione pediatrica.

Vorrei segnalare il passaggio di una lettera invita da una mamma al Referente nazionale, in merito ai risvolti pratici delle lezioni.

“Pochi giorni fa, a fine agosto, giocavo con Samuele. Eravamo in macchina, ma fermi sotto casa. […] Si è ricordato della borsa della mamma che è un mondo pieno di strani oggetti da scoprire. Tra questi, un banalissimo sacchetto di biscotti. Di quelli che ti offrono in aereo. Piccoli quanto un euro. Ne ha preso uno. Normale. Tutti mangiano i biscotti. Anche i bimbi, ma Samu questa volta non l'ha masticato. Ha tentato di ingoiarlo intero. Il biscotto ha immediatamente ostruito la sua trachea. Non passava più aria. Il corpo gli si è irrigidito, ha sgranato gli occhi terrorizzato e non gli uscivano le lacrime. Ho agito come un automa. Ci ripenso e rivedo la  scena come se non l'avessi vissuta ma la guardassi da fuori. Sono scesa dalla macchina, ho aperto la portiera dal lato dove si trovava. L'ho tirato fuori, avevo in mente con lucidità tutti i passi da fare: l'ho preso in braccio, mi sono inginocchiata e ho cominciato con la prima manovra, le "pacche" sulla schiena, ricordando tutti i consigli. Niente. Non respirava. Ho praticato la seconda, quella che sembra un pugno nella pancia. Niente. Ho ripetuto tutto. E mi dicevo "se perde conoscenza, chiamo in viva voce il 118 e nel frattempo gli faccio il massaggio". Ma non sono dovuta arrivare a tanto. Alla quinta manovra è scoppiato a piangere, segno inequivocabile di aria nei polmoni, finalmente. E con lui ho pianto anch'io, un fiume di lacrime, una fontana rotta, un fiume in piena. Perché tanta lucidità? Chi sono? Wonder Woman? No, come ho detto all'inizio sono una mamma normale, ma con la fortuna di aver imparato poche semplici moprogetto disostruzione cri-scuolesse. Io che svengo per un prelievo del sangue, che scappo dalla sala operatoria quando sto per partorire, che tremo mentre gli disinfetto il ginocchio, posso salvare una vita. Tu che mi stai leggendo, tu che sei normale come me, devi imparare, devi essere pronto anche tu. Non esiste l'obbligatorietà negli asili per questi corsi. Quando iscrivi tuo figlio a scuola, accertati che le maestre conoscano le manovre, altrimenti imponiti con gli altri genitori. La Croce Rossa insegna, arriva ovunque, spiega, aiuta. Basta chiedere. Se quel sabato di febbraio fossi andata a fare la passeggiata in riva al lago, ignorando la possibilità di imparare, non so cosa starei facendo ora. Di certo so che per i nostri bambini possiamo fare molto. Cosa c'è di più importante della vita stessa?”

Per vedere o scaricare il video, clicca qui sotto:

http://video.corriere.it/disostruzione-vie-aeree-bambino/d35b69c4-37f0-11e2-94e7-603de4c26bba

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.