Domenica 15 Settembre 2019
   
Text Size

PREMIO DE@TERRA SELEZIONA 6 IMPRENDITRICI AGRICOLE

donna-agricoltura

woman_in_agriculutreCon D.M. n. 1890 del 25 settembre 2013, il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, di concerto con la Rete Rurale Nazionale (RRN), ha indetto un avviso pubblico per la selezione di 6 imprenditrici agricole che si sono distinte per l’introduzione di aspetti innovativi nella conduzione della propria azienda.

Le imprenditrici selezionate parteciperanno ad una visita di studio, della durata presumibile di cinque giorni, presso alcune realtà agricole dell’Unione Europea, individuate tramite il Programma Rete Rurale Europea. Inoltre, le stesse verranno invitate ad un incontro, nell’ambito della celebrazione della Giornata Mondiale della Donna Rurale, nel corso del quale riceveranno un riconoscimento legato al Premio De@Terra.

Le spese delle 6 imprenditrici agricole per la partecipazione alla visita di studio, nonché per la partecipazione all’incontro celebrativo, saranno interamente a carico del Programma Rete Rurale Nazionale.

Le domande di partecipazione (MOD. A) dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14:00 del 15 novembre 2013 al seguente indirizzo: Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali – Direzione Generale dello Sviluppo Rurale - Ufficio DISR II - Via XX Settembre, 20 - 00187 Roma.

 

Commenti  

 
#7 Canon 2013-10-25 08:11
x Cittadino attento:..ma perchè ti aspettavi pure una replica? Come mai non chiedono una "quota rosa" anche nel divorzio? Sarebbe una gran bella PARI OPPORTUNITA' se ogni 100 coppie che si separano, "50 ex mogli" tornassero a vivere con la madre pensionata "col minimo". o peggio nel sottoscala a casa di un'amica, ed andassero a pranzo alla mensa della Caritas!! Troppo scomodo no? molto meglio "farsi mantenere".
 
 
#6 Cittadino attento 2013-10-24 21:08
Be; quantomeno, mi aspettavo una replica di#2 movimentodonna; evidentemente, ho colto nel segno! Questo, dimostra che vi sono anche delle donne, che hanno limiti a non volersi confrontare.
 
 
#5 TEO 84 2013-10-24 15:30
Bhe certo, ogni volta che si parla di "femminismo" c'è sempre di mezzo la miglior organizzazione, capacità e forza nel raggiungere uno scopo...

CAVOLATE...
 
 
#4 Canon 2013-10-23 22:04
Movimentodonna non c'è bisogno che mi ricordiate che grazie alla terra mi nutro,le quote rosa non dovrebbero esserci in nessun campo, altrimenti significherebbe che siete solamente delle "buone a nulla".
Solo dove c'è un "principio femminista" possono esserci simili "sciocchezze".
 
 
#3 Cittadino attento 2013-10-23 20:10
Per #movimentodonna. Si credo proprio che alla base, vi è un principio femminista e per giunta presuntuoso ed arrogante!
Se non è così, spiegami allora come mai, quando parli di donne ti esprimi includendole TUTTE nel tuo discorso, contrariamente al giudizio che hai di noi uomini? tu scrivi: ..."ma perchè le donne sono più organizzate, riescono a fare più cose contemporaneamente e sono più innovative rispetto a molti uomini.
Sia beninteso, che non ho niente contro le donne alle quali riconosco pari opportunità con gli uomini; contrariamente a come tu discrimini gli uomini. Mi sbaglio o ci sono anche delle donne meno innovative di alcuni uomini? Cosa ne pensi?
Buona serata a tutti
 
 
#2 movimentodonna 2013-10-23 11:42
Canon: vedi che grazie a chi "zappa la terra", tu, come tutti, ti nutri e vivi.
le quote rosa ben vengano in ogni settore, non perchè c'è un principio femminista alla base, ma perchè le donne sono più organizzate, riescono a fare più cose contemporaneamente e sono più innovative rispetto a molti uomini.
 
 
#1 Canon 2013-10-23 08:07
Quote rosa anche "zappare la terra", che stupidaggine
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.