Domenica 15 Dicembre 2019
   
Text Size

PETIZIONE LAMA SAN GIORGIO, UN INATTESO SUCCESSO

raccolta-firme

Al di là dei freddi numeri, i responsabili del Circolo Legambiente di Gioia del Colle si ritengono più che soddisfatti per la riuscita della manifestazione organizzata domenica scorsa in Piazza Plebiscito, per la sottoscrizione della petizione popolare a tutela di lama San Giorgio.

Una data, il 17 gennaio 2010, da ricordare, non soltanto perché considerata come il primo, vero, banco di prova del neonato circolo ambientalista, ma soprattutto per l’insperato successo ottenuto, nonostante la risaputa diffidenza che la cittadinanza mostra quasi sempre nei confronti delle tematiche ambientali.

Quasi un centinaio di firme raccolte in meno di tre ore, potevano essere molte di più se tutti i potenziali firmatari avessero avuto con sé il documento di riconoscimento richiesto per avallare la loro firma, oltre ad inaspettate promesse di nuove adesioni al circolo.

“Una esperienza unica, sicuramente da ripetere a breve con altre iniziative”, queste le parole pronunciate quasi all’unisono dai leader dello stesso circolo presenti in piazza, Vincenzo Capozzi (presidente), Francesco Minei (segretario e vice presidente) e Maria Castellaneta (tesoriere).

“Se si considera che la maggior parte dei gioiesi ritiene lama San Giorgio un problema che dovrebbe interessare i paesi limitrofi, Sammichele, Casamassima, Rutigliano o Triggiano, possiamo ritenerci più che soddisfatti se siamo riusciti ad avvicinarli, a discutere con loro, persino a convincere a firmare chi si era avvicinato solo per curiosità”. Queste le parole che pronuncia con orgoglio il presidente Capozzi, un giovane dalle idee molto chiare quanto determinate, al pari dei suoi amici collaboratori.

“Tutto sommato eravamo convinti che questa iniziativa sarebbe stata ben accolta - prosegue Maria Castellaneta - ma non pensavamo avesse tanto successo. Siamo veramente felici che un nutrito numero di nostri concittadini l’abbia condivisa, così come altri hanno apprezzato i nostri sforzi di proporla, invitandoci a non demordere e a continuare su questa strada. Il loro incoraggiamento ci ha favorevolmente sorpresi e convinti che questa nostra lotta nel denunciare gli abusi ambientali deve proseguire”.

“Ed è quello che faremo - aggiunge Francesco Minei - questa raccolta continuerà nella nostra sede tutti i venerdì dalle ore 18 alle 20, e non escludiamo di poterla riproporre domenica prossima”.

Visita http://picasaweb.google.it/redazionegioianet/ 2010/firme-lamasangiorgio{/gallery}

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.