Giovedì 18 Ottobre 2018
   
Text Size

L’ADORAZIONE DEI RE MAGI IN CORTEO

presepe-re-magi

Un corteo festoso, aperto da angioletti e ramoscelli di palme, seguito da un asinello che ha conquistato tutti per la recalcitrante simpatia, un San Giuseppe (Felice Colacicco) ed una Madonna (Irene Galatola) davvero convincenti, tra le loro braccia il piccolo Filippo (Gesù Bambino) dormiente e sorridente come un cherubino, ed ancora figuranti, pastori, contadini con stie e galline, un Erode (Marco Stoppini) dal cipiglio regale, circondato dai suoi consiglieri, tra cui Gianmarco Angelini, Giuseppe Galatola e Vito Lamanna ed infine i Re Magi (Mattia, Alessandro e Francesco).

Questo il piccolo corteo che dal castello ha percorso, tra ali di folla, le strade di Gioia. Prima tappa la Chiesa di San Rocco, quindi la Chiesa di Sant’Andrea, incastonata nel nucleo più antico della città, poi San Domenico e Sant’Angelo ed infine la Chiesa Madre.

Ogni chiesa ha accolto il corteo con un originale addobbo accanto a cui sono stati letti passi del Vangelo scelti dal professor Mario Girardi. A recitarli con appassionata enfasi Vito Osvaldo, Fiorella Cardilli e Giovanna Carelli, “task force” dell’Accademia Filodrammatica FormaMentis, Società di Cultura DiversaMente.

Il “servizio d’ordine” capitanato da Alfonso Turra ha curato audio e luci itineranti.

La folla, a tratti disorientata, anticipava con curiosità il corteo nel tentativo di trovar posto e seguire comodamente i dialoghi.

Mente e cuore del progetto Marisa D’Elia, il suo accorato saluto in Chiesa Madre, i suoi ringraziamenti a tutti coloro che avevano reso possibile quel momento, hanno davvero commosso.

Ho visto stamattina tornando a casa dalla Messa l’arcobaleno - ha affermato Marisa - ho provato tanta pace e fiducia, ero certa che tutto sarebbe andato per il meglio, nonostante le tante difficoltà iniziali mi avessero quasi convinta a desistere. Don Tonino Posa mi ha suggerito di aver fede e non arrendermi, senza il suo incoraggiamento nulla sarebbe stato possibile. Ringrazio i giovani della parrocchia, le congregazioni, i catechisti, Vito Osvaldo ed il suo gruppo DiversaMente, il professor Mario Girardi e soprattutto il Signore che ci ha guidato fin qui e ci esorta a volerci bene, a superare le invidie e a donare un po’ del nostro tempo agli altri ed alla preghiera. Grazie!

Un appuntamento, quello della seconda edizione dell’adorazione dei Re Magi del 6 gennaio scorso, che don Tonino auspica si riproponga anche in futuro.

Visita http://picasaweb.google.it/redazionegioianet/ 2010/presepe-remagi{/gallery}

Commenti  

 
#1 antonella l. 2011-01-08 18:31
bella e commovente l'adorazione dei magi fatta nel 2010 nelle rettorie dei borghi antichi di gioia-molto suggestiva!!!!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI