Giovedì 19 Settembre 2019
   
Text Size

ALUNNI DELLO SCIENTIFICO A SCUOLA DI “DIGNITÁ UMANA”

dignita-umana-e-liceali-pp

Riceviamo e pubblichiamo.

-----------------------------------------

“La dignità umana fra etica dei diritti e riconoscimento”:

una questione lontana dal mondo esperienziale giovanile?

dignità umana manifesto Q75Mercoledì 5 giugno 2013, alle ore 16.00, nella Biblioteca della Fondazione della Scuola Forense barese, presso il Palazzo di Giustizia di Bari, ha avuto luogo il convegno dal  tema: “La dignità umana fra etica dei diritti e riconoscimento”, organizzato dall’associazione culturale di Acquaviva delle Fonti “A casa di giacinto”.

Ha aperto i lavori il giovane filologo acquavivese, dott. Francesco Colafemmina. Sono poi intervenuti il Presidente della Corte d’appello di Bari Dott. Vito Marino Caferra, il prof. Mario Signore, ordinario dell’Università di Lecce, e il Prof. Massimo Cacciari, filosofo, docente universitario, figura nota al panorama intellettuale per i suoi numerosissimi scritti ed interventi dall’alto contenuto culturale.

Alcuni alunni del Liceo Scientifico erano presenti in quella sede per riflettere su una questione che caratterizza ogni istante della vita degli uomini, siano essi abitanti dell’emisfero astrale che di quello boreale, siano essi uomini di sinistra o di destra.

Decidere di partecipare ad una conferenza sul tema della dignità umana è stata una scelta difficile, tanto più che ci ha impegnato ad ascoltare pareri di persone autorevoli  e che pertanto ritenevamo potessero essere troppo impegnativi. Il beneficio che abbiamo ricavato da questa scelta, tuttavia, ne ha compensato il peso, insegnandoci soprattutcacciarito quale valore potesse avere.

È stato interessante, infatti, notare innanzi tutto la semplicità dell’approccio con cui si è scelto di affrontare l’argomento. Muovendo dall’etimologia della parola dignità, che richiama il verbo “prendere”, nel senso di conformarsi ad un ruolo determinato, è stato possibile instaurare una vivace discussione che, lasciando spazio al libero confronto, ha visto emergere la posizione di Cacciari.

Contravvenendo  alla presunta etimologia del termine, il professore ha fornito una diversa chiave di lettura del concetto, spiegando che non il conformarsi, non il cristallizzarsi di una ben definita posizione, per quanto eticamente lodevole, dà forma alla dignità di un individuo, ma il riconoscimento delle infinite possibilità che ogni “presenza” ha a disposizione per determinare ogni giorno il suo essere. In questa prospettiva, allora, la dignità diviene sinonimo di libertà di volontà o, meglio ancora, volontà di rinascere istante per istante abbattendo tutti quei pregiudizi, quelle catene che inevitabilmente ci portano a guardare l’altro come finito, limitato nelle sue potenzialità e dunque nella sua dignità, quasi come se fosse aprioristicamente “morto”, senza gentile2possibilità di riscatto.

È stata la comprensione di questo punto di vista a spingerci a riflettere sulla nostra indecisione iniziale, e a comprendere che rinnovarsi ogni giorno è faticoso, perché significa abbandonare la propria egoistica posizione a favore di un altruismo incondizionato e milano2di cui talora non si comprendono pienamente le ragioni, ma è altresì doveroso, perché la dignità di ognuno è connessa a quella di coloro che ci sono attorno e che ci accompagnano nel nostro percorso di crescita; e rinunciare alla propria quindi, significa soffocare quella degli altri.

Andrea Gentile e Leonardo Milano 

 

 

Commenti  

 
#1 Chiara Loliva 2013-06-14 09:01
Lieta di apprendere che almeno l'istituzione scolastica continua a formare i giovani a valori diversi da quelli che l'attuale panorama socio-politico ci offre. C'è da augurarsi che, essendo il futuro in mano loro, il domani possa essere più roseo dell'attuale plumbeo presente!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.