Martedì 19 Novembre 2019
   
Text Size

SAN FILIPPO, PROGRAMMA RELIGIOSO IMPECCABILE-foto

san-filippo-2013-uscita-pp

san filippo 2013 uscita2Anche quest’anno Gioia ha reso onore al suo patrono, San Filippo, con numerose iniziative. Una festa preparata con molta attenzione dalle autorità religiose della città, in collaborazione con un comitato solerte e motivato. Motivato dall’amore per il Santo e dalla volontà di continuare a consegnare ai posteri una tradizione ormai secolare.

Il programma liturgico è iniziato già dal 24 aprile con una Celebrazione Eucaristica e la traslazione dell’immagine del Santo dalla Chiesa Madre alla chiesa del S. Cuore (PRIMA USCITA DI SAN FILIPPO ONORATO DA POCHI FEDELI-foto).

In questa parrocchia la statua di San Filippo ha sostato sino al 15 maggio, data in cui è rientrata in Chiesa Madre.

san filippo 2013 uscita1In questo periodo ci sono state due uscite dell’immagine; la prima il 2 maggio verso Piazza Cinecittà e la seconda il 15, verso piazza Dalla Chiesa, con relative Celebrazioni Eucaristiche.

Il 16 maggio è incominciata la Novena in chiesa Madre, presieduta a turno dai parroci delle parrocchie della città. E’ chiaro l’intento di queste iniziative: coinvolgere le parrocchie, perché tutte si sentissero attivamente partecipi.

Il 22 è iniziato in Chiesa Madre il triduo, con celebrazione Eucaristica presieduta dal sacerdote Francesco Laviola, docente presso l’Istituto di Scienze Religiose di Matera. Argomento dei suoi approfondimenti “Bellezza e gioia della Santità”. 

mimi ciavarella san filippoLa festa civile è iniziata, come sempre, con la traslazione del busto di S Filippo, dalla chiesa Madre a quella di S. Francesco, perché anche Lui, come dicevano i nostri avi, partecipasse  alla festa.

Varie le celebrazioni liturgiche nei giorni 24, 25 e 26, con grande partecipazione di fedeli, giunti anche dai paesi limitrofi.

La più seguita, come avviene da molti anni, è stata quella del 26 maggio in piazza Plebiscito, dedicata agli anziani ed agli ammalati, presieduta dal nostro monsignor Ciavarella, sempre presente nelle nostre ricorrenze più importanti.

Anche quest’anno era presente l’associazione A.M.A.S.I. che si è occupata amorevolmente degli ammalati, portati da loro in processione per le vie secondarie della città, al seguito del busto di San Filippo che rientrava dalla chiesa di S. Francesco in Chiesa Madre. Ha accompagnato la celebrazione il coro Jubilate Deo

Reportage fotografico di Mario Di Giuseppe.

Commenti  

 
#8 Veleno 2013-06-04 18:32
San Filippo fai la grazia al sindaco! Aiutalo tu a moltiplicare non pani e pesci ma IMU e Tarsu, così il prossimo anno se ancora ci sta e gli avanza qualcosa da quel che deve dare alla Cerin ti accende un cero LAICO:)
 
 
#7 patrizio 2013-06-03 21:37
anzi ora che ci penso !si sono permessi anche di eliminare la banda che precede le processione di san filippo... caro comitato io non vorrei scoraggiarvi anzi al contrario vorrei invogliarvi a fare la festa del patrono non dico tanto esuberante ! però almeno come una volta ...perchè adesso con la scusa della crisi stiamo proprio indietro rispetto agli altri paesi....invogliate il sindaco a contribuire un po di più! perchè la festa patronale e molto importante per un paese del sud . mi ha sempre incuriosito la differenza di raccolta fondi tra gioia e i paesi limitrofi ....vorrei che qualcuno mi risponda sinceramente...grazzie!!
 
 
#6 patrizio 2013-06-03 21:18
io vorrei sapere a chi è venuta l'idea di restringere le luminarie in piazza mi sembrava la festa di san rocco!!
 
 
#5 gioiella 2013-06-03 20:27
...tra tutte le varie programmazzioni, ho apprezzato le esibizioni delle bande. I classici non tramontano mai. Complimenti, in particolare, alla banda "Giacomo Argento", mi chiedo come mai venga sminuita e poco apprezzata. Il concerto in piazza di domenica 26 è stato davvero interessante.
 
 
#4 dongiovanni 2013-06-03 16:55
tutto perfetto,bravi quelli del comitato.l,ultima serata con il sosia di celentano,sono ritornato giovane nel sentire quei brani.una band da intenditori.altro che le chiacchere,dei soliti tirapiedi.e la banda di schirinzi,bravissimi

La Redazione
A breve altri resoconti sulla festa con le immancabili immagini di Mario.
Buona serata a tutti, tempo permettendo.
 
 
#3 lucrezia 2013-06-03 16:43
x la serata tributo a celentano,la piazza era gremita,la gente ne parla benissimo,si vede che di musica non capisci un bel niente.
 
 
#2 Filippo 2013-06-03 14:26
Lucrezia, se continuano così siamo rovinati! nulla da dire sul programma religioso, ma su quello civile andiamo sempre peggio...a Gioia non si sa organizzare nulla e non si dica che è colpa della mancanza di soldi, perchè anche con pochi spiccioli si può oraganizzare qualcosa di carino!! A Santeramo si che hanno organizzato una bella festa molto partecipata....penso che il vero problema di gioia siamo noi gioiesi, sempre pronti a lamentarsi, ma mai a dare un contributo reale!
 
 
#1 lucrezia 2013-06-03 12:11
complimenti a tutto il comitato.continuate così.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.