Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

TITTI DELL’ORCO E LUIGI TANNOIA CONCERTO CON NOVUM GAUDIUM

NOVUM-GAUDIUM-foto-pp

NOVUM GAUDIUM foto2Sabato 15 giugno 2013, alle ore 19.30, l’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme delegazione di Castellaneta, in collaborazione con il coro Novum Gaudium diretto da Anna Gabriella Caldaralo e da Rosalia Schettini, presenta l’evento musicale intitolato “Hierusalem Surge”.

Il concerto, che si terrà nella mistica cornice della Chiesa Abbaziale della Madonna della Scala, è finalizzato alla raccolta di fondi da destinare alla Terra Santa. Ed è proprio la Terra Santa il filo conduttore che unisce i diversi brani che compongono il programma: dall’arcaicità del Canto Gregoriano alle affascinanti melodie tardo medievali tratte da codici dei secoli XIII –XIV, dalla musica sacra strumentale di epoca tardo rinascimentale e barocca fino alle più moderne composizioni di compositori viventi, quali Grazia Salvatori e Gregorio Santolla (OSB).

novum gaudium foto ufficialeLa prima parte del concerto è dedicata a Maria Santissima, invocata con l’appellativo di “Regina di Sion” in antiche antifone e salmi: il programma di questa prima sezione, all’interno del quale si alterneranno brani vocali a cappella ad altri puramente strumentali, è costruito idealmente intorno al quieto e contemplante misticismo dell’organistico Ricercare, tratto dai “Fiori Musicali”di Girolamo Frescobaldi, in cui le voci si inseriscono sul tessuto organistico con ripetute invocazioni alla Madre di Dio.

La seconda parte del concerto è composta da brani la cui ispirazione nasce dall’amore per la Terra Santa, la patria cui ogni cristiano desidera riallacciarsi in una unione mistica con il popolo di Israele, il prediletto da Dio. Il repertorio gregoriano è ricchissimo di brani dedicati a Sion, con una modulazione emotiva che va dall’enfasi alla nostalgia, fino alla visione apocalittica della Gerusalemme Celeste. Il programma concertistico prevede l’esecuzione in prima assoluta di melodie in lingua ebraica estrapolate dalla Bibbia con un sistema sperimentale che consiste nel creare una corrispondenza tra i caratteri semivocalici del testo ebraico e alcuni suoni riconducibili titti-olimpia-coro-ppad antiche scale musicali; la compositrice Grazia Salvatori ha creato un originale brano per coro, tromba e organo ispirandosi ad una di queste affascinanti e finora sconosciute melodie.

Il concerto si chiuderà con un rarissimo brano di Tommaso Traetta, l’acclamazione corale “Gaudete gentes” tratta dall’Oratorio “Rex Salomon”, un’opera del 1766 che fino a pochi decenni fa si credeva perduta, e rieseguita in età moderna per la prima volta a Venezia nel 1994 grazie all’intervento musicologico ed organizzativo del compianto Padre Anselmo Susca.

L’evento vedrà la partecipazione all’organo di Grazia Salvatori, e di due musicisti gioiesi, di Titti Dell’Orco al flauto, e del giovanissimo Luigi Tannoia alla tromba (LUIGI TANNOIA, MUSICISTA GIOIESE 15ENNE, SU RAI3-video), che il 25 maggio ha conquistato l'ennesimo primo premio al XIII Concorso di Esecuzione Musicale Città di Matera "Premio Rosa Ponselle".

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.