Giovedì 19 Settembre 2019
   
Text Size

COMMOZIONE PREMIAZIONE FIGLIA CARABINIERE CADUTO IN SERVIZIO

carabinieri-consegna-medaglia-pp

carabinieri consegna medaglia2"Si è svolta ieri sera presso il Comando Legione Carabinieri “Puglia”, in un clima di viva commozione, la cerimonia per la consegna del premio annuale “Mario La Pesa” da assegnare ad un orfano di un’appartenente all’Arma dei Carabinieri caduto nell’adempimento del proprio dovere. Il riconoscimento, offerto dal Presidente del Rotary Club Bari Sud, Dott. Saverio Belviso, è stato assegnato alla piccola Marta Azzurra, di 8 anni, figlia dell’Appuntato Scelto Bruno Massaro, già effettivo alla Stazione Carabinieri di Taranto Principale, deceduto nel 2008 a San Giorgio Jonico (TA) all’età di 36 anni, a seguito di un incidente stradale verificatosi in servizio il 6 settembre.

Il militare, arruolatosi nell’Arma dei Carabinieri all’età di 19 anni, ha prestato servizio  presso la Stazione Carabinieri di Villar Perosa (TO) e di Pinerolo (TO) e presso la Stazione Carabinieri di Taranto Principale, dove si contraddistingueva per la serietà dell’impegno, il rapporto fiduciario instaurato con la popolazione, dalla quale era particolarmente stimato per umanità e correttezza professionale. L’Appuntato Scelto Massaro si è sempre distinto, nei 17 anni di servizio prestati, per l’alto senso del dovere e il non comune attaccamento all’Istituzione.

Nel corso della cerimonia, il Comandante della Legione Carabinieri “Puglia”, Generale di Brigata Claudio Vincelli, alla presenza di personalità militari e civili, dopo aver presentato e premiato insieme al Presidente del Rotary, Marta Azzurra, la più piccola di due figlie (Fabiana ne ha 12), accompagnata dalla madre, signora Antonella Saladini, ha tenuto una conferenza sul temaL’Arma dei Carabinieri oggi”.

(Comando Provinciale Carabinieri Bari)

 

Commenti  

 
#3 marta massaro azzurr 2018-02-26 23:15
grazie mille
 
 
#2 Ettore Ferrero... 2013-05-23 22:33
Credo, che queste manifestazioni siano il giusto premio per chi ha contribuito con la propria vita - è il caso dell'Appuntato scelto Bruno Massaro - ad avvicinare la gente all'Arma dei Carabinieri, perchè il gesto del militare compiuto in Servizio possa essere d'esempio per virtù morali ed umane al senso più alto del termine, il sacrificio mostrato per lo Stato.
Ecco, se per il generale di Brigata, Claudio Vincelli, il messaggio fatto pervenire alla società tutta è l'esempio del sacrificio è,anche, a maggior ragione,il riconoscimento che questo militare nutrirà all'interno dell'Istituzione e della società civile.
Questo Appuntato scelto, Bruno Massaro, ha palesemente dimostrato il motto dell'Arma dei Carabinieri: " Usi obbedir tacendo, e tacendo morir".
Cento volte Grazie!...
 
 
#1 Donato Leo 2013-05-22 10:42
Queste iniziative dovrebbero essere più frequenti, visto che carabinieri e polizia, spesso rimangono vittime per mano assassina. Negli ultimi tempi gli episodi di violenza contro le forze dell'ordine, si sono accentuate, pertanto che ben vengano questi riconoscimenti, anche per confortare i loro famigliari.
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.