Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

“I BALCANI, L’EST, GRANDE OPPORTUNITÁ PER L’ITALIA”-foto

balcani-chiostro-pp

balcani-chiostro 3Il sogno dell’egemonia. L’Italia, la questione jugoslava e l’Europa centrale”. Questo, il titolo del libro del prof. Luciano Monzali, presentato, presso il chiostro comunale ‘S. Domenico’, venerdì 5 aprile, nell’ambito degli interessanti incontri organizzati dall’Arci Lebowski e dalla PrimaVera Gioia. Appuntamenti culturali realizzati grazie alla collaborazione della libreria Librellula, e del patrocinio del Comune di Gioia del Colle. A moderare l’incontro Vito Stano che punta sin da subito al dialogo tra l’autore e i presenti.

Un ‘Dialogo tra un impegnato e un non so’ – titolo della rassegna – ha al centro un libro che affronta l’Italia fascista e la sua politica estera. Un saggio storico che affronta il delicato legame – dato da prossimità e conflitti – tra l’Italia e i Balcani, la cui vera patria è l’Adriatico. “Negli ultimi vent’anni l’interesse verso il fascismo è svanito. È passata una vulgata sull’esperienza del fascismo che è superficiale e pericolosa […]”, in questi termini inizia il suo discorso il prof. Luciano Monzali, storico esperto delle società mediterranee. Il fascismo, che è uno spartiacque della storia italiana, come un contenitore quasi svuotato, quindi. Uno spartiacque, invece, nel quale balcani-chiostro 4potrebbero trovarsi le cause di avvenimenti attuali: “[…] Il fascismo è un prodotto, un tentativo di risposta dell’Italia liberale … È il momento nel quale si affaccia il sogno dell’egemonia”, così sostiene il professore.

E continua: “Il problema di uno Stato autoritario è dare il potere decisionale ad una persona sola, e certi meccanismi decisionali hanno portato a gravissimi errori […]”. Errori che continuano a ripetersi per una mancata coscienza storica. Una perdita della consapevolezza storica che per il professore è all’origine anche della crisi attuale. E a tal proposito lancia una provocazione: “Io non credo che si stia vivendo una crisi del capitalismo […]. Credo che in Italia si sia troppo autoreferenziali, perché basta rivolgere lo sguardo verso la Cina per notare l’ascesa del capitalismo”.

E, ritornando alla politica estera fascista, il professore volge lo sguardo all’altra sponda dell’Adriatico: ai Balcani. I Balcani con una storia diametralmente opposta alla nostra. Una storia contraddistinta da una mancanza di identità nazionale: “Il vero dramma è proprio il non avere la propria balcani-chiostro-2azionalità, la propria individualità ed identità … ma è stato un processo inevitabile, perché essendo all’interno dei grandi imperi – asburgico e russo – avevano più possibilità di migrare […]”.

Un crogiuolo di popoli e multilinguismo, un amalgama di persone etnicamente diverse. Una storia complicata e composita, quindi. E alla complessa domanda finale di Rosario Milano – organizzatore dell’incontro – sugli eventi successivi all’’89, e sull’ipotesi che la nostra nazione abbia perso un’occasione verso la Jugoslavia, il prof. risponde: “L’Italia era diventata una potenza amica, e cerca, in quell’occasione, di far sopravvivere la Jugoslavia … Avevamo capito che il rischio era quello che esplodesse una guerra civile […]. Non me la sento di criticare troppo l’Italia, perché anche l’Italia in quel momento è in crisi”.

L’occasione mancata – come lo stesso professore sottolinea – è quella di non aver intensificato i rapporti fra gli italiani e questi popoli. L’occasione mancata è stata l’incapacità di accettare, per poi comprendere ed amare la complessità dell’est. L’est che potrebbe oggi essere la grande opportunità per l’Italia. Ma qualcosa sembra che stia cambiando.

Commenti  

 
#1 Vanni La Guardia 2013-04-16 08:35
Non credo che un capitalismo che si avvantaggi di sindacati completamente asserviti al potere imprenditoriale, come accade in Cina con l'unica organizzazione denominata "Federazione dei Sindacati Cinesi" e finanziata proprio dagli industriali, possa dirsi "in ascesa". Lo definirei piuttosto un capitalismo "dopato".

Buona giornata,

Vanni La Guardia - autore della domanda "provocatoria" :-)
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.