Venerdì 20 Settembre 2019
   
Text Size

INUSUALE MERCATINO VINTAGE IN UN CHIOSTRO GREMITO-foto

vintage-mercatino-chiostro5pp

vintage mercatino chiostroL’Assessorato alle politiche giovanili affidato a Giuseppe Lenin Masi continua a stupire ospitando in luoghi non esattamente canonici - è il caso del Chiostro comunale - eventi inusuali e originali che a sorpresa ben si coniugano con la vetustà del palazzo di città.

Si è passati dalla ventata “Rock” che ha fatto rabbrividire i benpensanti nei mesi scorsi ("CHIAMATA ALLE ARTI" DEI “GIOVANI A SUD EST”), al mercatino vintage di domenica 24 marzo, che solo vintage non è, con punte di eccellenza nel settore della creatività e del geniale riuso di materiali poveri, rivisitati in suggestive “ri-creazioni”.

Le Salon Bizzarre Market” - evento itinerante nella provincia e non solo, ideato dall'Associazione "Boite Bizarre" di Marianna Vecchio originaria di Matera e Domenico Conte, entrambi residenti ad Acquaviva -, ha trasformato il Chiostro comunale in una mini Porta Portese, affollatissima e coloratissima.

vintage mercatino chiostro4Tanti i giovani (e i meno giovani) attratti dall’iniziativa e dall’esposizione di oggetti insoliti ed originali posizionati accanto a borse, scarpe e abiti “datati” ma ancora belli, affascinati ancor più che dalla scoperta, dalla stessa ricerca - tra tanti “scarti” - di veri tesori.

Ad una produzione “moda” dalla linea ampia e comoda, colorata d’estate con enormi bottoni, geometrie trapezoidali e insoliti drappeggi cuciti “ad arte”, si alternano giacche anni ’80, borse in pelle dall’aspetto vissuto, cinture, LP intagliati artisticamente con rimandi tematici agli autori.

Ed ancora riciclart a 360°.

Biba Vespuccia (al secolo Anna Soria) mette in mostra tutta la sua creatività decorando sedie con cartucciere, lana, compensato, creando spille, decorando matite, inventando lampade-stufa, lampade-tanica, lampade-greppia/museruola, tavolini ricavati da bobine di cavi elettrici ed altri oggetti vintage mercatino chiostro3decorativi e di uso comune “ripensati” in altra veste, che pur conservando la foggia originale non possono non stupire per l’eccentrico riutilizzo.

Ed ancora magliette dipinte a mano, bijoux e gli accessori moda di Ad Maiora, borse cucite e decorate a mano, libri usati, occhiali da sole, pizzi, merletti e colletti lavorati all’uncinetto…

Uno stand in particolare - quello di Francesco Cristallo di Altamura - merita il premio originalità. L’artista dell’arte del riciclo ha proposto un geniale “riutilizzo” di forchette trasformandole in bracciali, ciondoli, anelli e persino in porta bottiglie, manigliette e “reggi” lampadine, in grado di competere in lucentezza e “resistenza” con gli acciai di “Morellato”. Tra gli oggetti più simpatici creati dall’artista, orecchini ricavati da tappi di bottiglie di birra e due lampade, la prima costruita con vasetti di omogeneizzati mentre la seconda ha la sua lampadina inserita nella piastra di un passaverdura (antenato degli attuali robot e mixer), decorata con pendenti ricavati da una catenina.

vintage mercatino chiostro2Altrettanto particolare l’uso di reti a doghe in legno, righe di versi vergati con smalto rosso per creare contenitori e mobili di arredo su cui “inchiodare” forchette, trasformandole in accoglienti poggia oggetti. A fronte di una così originale e geniale ri-produzione, una minimale grafica per pubblicizzare il proprio talento: al layout “applicato” all’arte Cristallo preferisce “stupire” con un semplicissimo post it per rendersi “rintracciabile”.

Vintage anche il sottofondo musicale rigorosamente inciso su vinile. Dischi e LP in perfetto stato danzano su un giradischi anni ’80, mentre le note pulsano e vibrano da casse della stessa epoca.

Un po’ in disparte, seduti intorno ad un tavolo gli esperti nel vintage di macchine fotografiche analogiche - alcune davvero da collezione -, illustrano ad alcuni ragazzi il loro uso, mostrando rullini ed altri accessori ormai fuori produzione nel corso di un workshop a tema.

vintage mercatino chiostro7In un angolo si intravede una Laika anni ’40 con la sua custodia in rigido cuoio chiaro, è inevitabile il rimando ad alieni flash - cubi trasparenti usa e getta - di cui resta in ricordo il cristallino fulgore. Ben più attuale e comune il “flash da asporto” con lampadina incorporata che ha scritto la storia della fotografia, insieme ad obiettivi per grandangolo in pesante cristallo ed altri accessori professionalmente preziosi, oggi impensabili nei format digitali.

Ad accogliere il pubblico la TV con i soldatini in guerra di Pleroo (Claudio De Leo), che nasconde il suo volto dietro la Tv cartonata ad uso zucca di Halloween con mega dentoni sorridenti, rivisitando in chiave moderna la metafora delle maschere teatrali greche, antesignani volti di odierni e mediocri mass media televisivi.

Una colorata, chiassosa e musicata performance nella quale un po’ tutti hanno ritrovato il buon umore, nonostante la giornata uggiosa e il nostalgico deja-vu di chi tra quegli oggetti e nel loro tempo ha vissuto la propria adolescenza.

Commenti  

 
#19 paolo 2013-04-05 07:05
Certo cittadino, finché ci sarà gente come te
 
 
#18 Capitano 2013-04-04 15:22
Attenzione avete fatto irritare il Colonnello.
 
 
#17 Donato Colacicco 2013-04-03 22:27
Colonnello Colacicco, Sig. Colacicco, dott. Colacicco o semplicemente Donato, ogni ambito ha la sua necessaria forma di interpretazione, ma a lei , caro Vida Loca, neanche provo a spiegarglielo perché perderei del tempo. Anche perché, come ho già avuto modo di dire a qualcun altro ( mi sorge il sospetto che Vida Loca potrebbe esser la stessa persona) per me non è il titolo a fare la differenza ma i fatti. Per quanto concerne il passato mi basterebbe citare l’espressione “errare humanum est, perseverare diabolicum” parlando di un periodo di 5 mesi partendo dalla condizione di non conoscere niente e nessuno. Di certo tutte le avance, con annesse promesse, fatte prima durante e dopo la campagna elettorale sono andate più che a vuoto. Quindi si risparmi ogni inutile tentativo di screditare chi non conosce e non potrebbe frequentare neanche lontanamente. Ma mi piace notare come ai fatti che ho esposto altro non si trovi che infantili attacchi sulle persone, a denotare la qualità infima degli interlocutori. Quando avrà qualche argomento valido si faccia avanti, se ne ha coraggio con quello che rimane della sua dignità, mettendoci la faccia. A proposito di opposizione, premesso che non si può che apprezzare l’azione portata avanti da Cuscito, spesso congiunta a Lucilla, possiamo frequentare insieme qualche CC così ho modo di tradurle in modo semplice ciò che viene espresso da Lucilla, visto che gran parte dei presenti, magari con anni e anni di esperienza alle spalle, spesso ha difficoltà a seguire i ragionamenti ed i riferimenti puntuali e precisi.
 
 
#16 DAParadiso 2013-04-03 21:09
Tra gli interventi, l'assessore ha scoperto ed elogiato la scrittura fluente di Dalila Bellacicco. Colgo l'occasione di invitare i visitatori di GIOIA-NET ad acquistare una copia del giornale "LA PIAZZA" per poter leggere due ottimi articoli relativi alla annunciata querela fatta dal Sindaco ad Enzo Cuscito. Poi sono descritti, con dovizia di particolari, anche i successivi dialoghi intercorsi (registrati da un inaspettato fuori onda) tra il primo cittadino e i suoi compagni...Ne vale la pena!!.
 
 
#15 Vida Loca 2013-04-03 21:00
Colonnello Colacicco (così come le piace essere chiamato) e prodigio state facendo l'opposizione e la lotta sulle cosiddette scimitudini (cavolate), vi preoccupate delle feste organizzate da Masi, sulle sue incompatibilità ma sul resto vedo che siete assenti o meglio vi nascondete dietro la preparazione del gruppo di Enzo Cuscito.
Infine Colonello Colacicco critichi Povia, Ventaglini, Masi e Celiberti ma se non sbaglio tua moglie era Vice sindaco con questi stessi che oggi metti sul banco degli imputati.
 
 
#14 Veleno 2013-04-03 20:55
Non vorrei dire, ma giusto un mercatino vintage poteva dal lustro a un'amministrazione che più vintage di così non si può:)20 anni di Povia, Celiberti, Masi e basta! Ricicliamoli come le forchette e iniziamo a dar da mangiare alla città e non solo ai notabili del palazzo:)
 
 
#13 legolas 2013-04-03 19:51
Mirko, sicuramente non ha votato PRODIGIO!
 
 
#12 DAParadiso 2013-04-03 18:04
Sempre attente e puntuali le osservzioni di Donato Colacicco. Spero che l'assessore colga il suggerimento di Pallina. Celebrare la prossima festa anni 30 presso la biblioteca comunale. Le feste servono anche per allietare, bere e dimenticare. Dicevano i vecchi saggi gioiesi: "Uh sazh ne canosc u dscun" (il sazio non conosce il digiuno).
 
 
#11 Donato Colacicco 2013-04-03 15:16
Vero è che come sottolineato dall'illustrissimo assessore alla pseudo comunicazione (ormai scomparso dalla rete) io non sono un letterato, ma non mi sembra di aver scritto che la manifestazione in se fosse da condannare.C’è del personale nelle mie parole o azioni? Si è vero, c’è del personale (politicamente parlando) contro tutti coloro che ( Masi, Povia, Ventaglini, Celiberti, ecc…) avendo amministrato negli ultimi 20 anni sono stati artefici del risultato che è sotto gli occhi di tutti. A te Mirko piace una città che ha contenziosi aperti per una cifra vicino ai 20 milioni di euro e di cui paghiamo già qualcosa, e pagheremo il dazio tra qualche anno?A te piace una città che urbanisticamente parlando è stata massacrata (con problematiche tuttora da risolvere)senza porre alcuna base per una città ecosostenibile ed a misura di uomo quando c’era il fiume di introiti per tutto quello che è stato costruito?Una città senza una chiara identità storico-culturale da utilizzare positivamente per incentivare i circuiti turistici ed artigianali e concretizzare, quindi, opportunità di lavoro per i giovani?Una città dove si fa assistenzialismo (=clientelismo)e non si interviene invece con una reintegrazione degli indigenti?Giusto per dirne qualcuna delle cose che mi spingono ad avere del “personale” contro questi amministratori che si sono riempiti la bocca del termine “ESPERIENZA” e come primo atto hanno aumentato al massimo l’IMU, ad esempio.Del personale che significa esser conscio di una situazione senza via di sbocco per i giovani di questa città. Io non so chi tu sia, ma sono certo che tu non abbia votato ProdiGio. perché altrimenti conosceresti cosa fanno quelli di Pro.di.Gio., che idee hanno, e perché devono lottare duramente per far aprire gli occhi a quelli come te a cui basta una bella festicciola per far passare il mal di pancia (in barba a tutte le critiche fatte al Sindaco Longo).A meno che tu non sia uno dei favoriti della corte del re ed allora si spiegherebbe tutto. Vorrei sapere da te, ad esempio, se è giustificabile in questo momento dare ben 60.000 euro ad un Segretario Comunale (con stipendio di circa 90.000) come premio produzione (da capire per cosa, visto anche atti amministrativi sbagliati come le ultime nomine della commissione per l’aggiudicazione dei tributi, o come il quesito maldestramente o volutamente scritto nella vicenda Lucilla) o sarebbe stato più opportuno reinvestire quei soldi nei giovani come avevamo proposto noi in campagna elettorale?Noi cerchiamo elettori con gli occhi aperti, che facciano a loro volta aprire gli occhi a chi sta vicino.Non siamo per la politica stile ultras, o per il contro a prescindere, ma per azioni motivate e proposte studiate.Dovresti chiederti come mai, ad esempio, il tanto sbandierato Consiglio Comunale dei ragazzi, promesso in campagna elettorale in primis dal PD, ma mai realizzato.Semplice, se iniziamo a far capire la politica ai più piccoli vuoi vedere che certa gente va a casa molto prima!
 
 
#10 Mirko 2013-04-03 06:55
Sono stato anch'io al chiostro e vi dirò ... che é stata veramente una bella iniziativa. Politicamente ho altri ideali e non condivido molte cose di questa amministrazione ma quando leggo interventi come quello di donato colacicco mi rendo conto che la battaglia politica si riduce al confronto personale. Grande caduta di stile da parte di donato colacicco! Peccato mi sto quasi pentendo di aver votato pro.di.gio.
 
 
#9 Cittadino 2013-04-01 10:24
Ma è possibile che l'ultima parola debba spettare sempre ai buonisti di sinistra come LUC? Sono quelli come lui che fomentano la cultura "libertinaggio" e nulla più. Guardate quello che probabili "giovanissimi" hanno combinato sabato pomeriggio alla COOP, e poi parliamo di POLITICHE GIOVANILI
 
 
#8 luc 2013-04-01 00:55
Politiche giovanili sono anche queste, dar spazio a nuovi artisti, stilisiti, artigiani creare uno spazio piacevole dove poter vedere e apprezzare quello che la nostra terra offre in termini di manualità e non solo. Forse è vero Gioia avrebbe bisogno anche di altro, ma non si può discutere che quest'evento ha scopi ben precisi uno tra tanti e cercare di far emergere e dar spazio ad artigiani, artisti, stilisti designer, e non lo paragonerei assolutamente a sagre o mercatini qualsiasi, bè per il vintage io direi che è un modo per apprezzare quello che molti buttano o reputano vecchio, ma ovviamente noi ci arriveremo fra 20 anni o forse piu.
Io seguo le salon bizarre da molto e non ho mai visto almeno in puglia una manifestazione del genere che unisce bella gente atmosfera calda e piacevole, bella musica proposte davvero nuove e fresche performance davvero interessanti non ultimo il workshop gratuito di foto analogica. Io spero che il salon bizarre continui così. Le critiche ci saranno sempre ma "parere personale" a me piace. Bravi organizzatori, bravo assessore.
 
 
#7 Cittadino 2013-03-31 22:35
Pallina che ne diresti se per sentirci meno gretti e paesani organizzassimo la FESTA DELLA BIRRA nel Comando dei Vigili Urbani?
..E la saga della bruschetta sul piazzale della SPES?
 
 
#6 Donato Colacicco 2013-03-31 21:39
Le politiche giovanili, quindi, si riducono ad una festicciola rockettara con presenza di alcool e con procedure amministrative discutibili ed un mercatino vintange nel chiostro comunale! Davvero un grande sforzo di creatività ed innovazione che guarda al futuro dei giovani della nostra città! Cari giovani indignati per la presunta chiusura dei gioiesi, il detto "panem et circenses" non vi ricorda nulla? Queste cose, banali e semplici nella loro realizzazione, possono trovare spazio e opportunità sicuramente migliori se naturalmente fossero organizzate con lo scopo di attivare un circuito propositivo e non uno spot pubblicitario ad personam! Sono sempre più incuriosito di capire come ben 652 persone possano votare un personaggio che ad oggi per la comunità mi risulti aver fatto ben poco, anzi niente. Magari mi piacerebbe esser smentito con un bel elenco di provvedimenti, atti amministrativi prodotti in questi 20 anni di presenza nei banchi nel CC. Io a parte un numero sempre più crescente di cartelli per vendita/affittasi o lavorazioni edili, non ho visto altro. Sono ben altre le attività che si possono proporre e stimolare per creare delle opportunità per i giovani... ma naturalmente quelle cose comportano lavoro, preparazione, capacità e soprattutto voglia di pensare al bene della comunità! Aspetto fiducioso di esser smentito magari dall'illustrissimo assessore in prima persona.... anche se argomenti non ne vedo all'orizzonte! Dimenticavo nell'elenco è sicuramente da inserire la rivisitazione artistica della fontana di Piazza XX settembre!
 
 
#5 Pallina 2013-03-31 15:09
Antonio N. Sei un po' antico!!!! A Roma hanno addirittura fatto una festa anni '70 all'interno della biblioteca comunale. Gente gretta e paesana!
 
 
#4 Rosanna 2013-03-31 14:14
Veramente non c'è alcun merito di Masi o del Comune. Se non di aver ospitato un mercatino che gira ogni anno nei paesi.
Bravissimi ragazzi!!
Peccato abbiano venduto poco.
Ho notato a lungo come la gente visitava ma non comprava.
Vorrei dire ai benpensanti, come giustamente sostiene l'autrice dell'articolo, che le iniziative nel Chiostro, anche di questa portata, sono solo un bene per voi cittadini.
Open mind, direbbero gli inglese ai gioiesi.
 
 
#3 giuseppe lenin masi 2013-03-31 13:23
complimenti per l'articolo!
grazie gioia net - grazie Dalila
 
 
#2 Cittadino 2013-03-30 22:16
Lenin Masi può permettersi questo ed altro
 
 
#1 Antonio N. 2013-03-30 19:18
un vero e proprio scempio. dopo la discoteca con annesso cicchetto, adesso mercatini nel chiostro con dj!!!
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.