Giovedì 21 Novembre 2019
   
Text Size

ALDEBARAN. MOSTRA OPERE LABORATORIO DI GRAFICA-foto

laboratorio-di-grafica2

65823 246653432134716 1055554850 nFerve di entusiasmo e creatività il laboratorio di grafica ospitato nella sede di Bandeàpart, nelle sue ultime ore di corso.

Cristina Bari, dopo aver curato nei vari incontri non solo l’apprendimento delle tecniche grafiche ma soprattutto coltivato armonia e reso “dolci” con le ore trascorse insieme, condividendo le sue gustosissime confetture e torte con i corsisti, salva tutto sulla sua pennetta verde e stampa le opere da portare in mostra, non tutte ma una selezione delle più belle.

Quando regna l’armonia, le competenze si acquisiscono con facilità costruendo le basi su cui esprimere a pieno fantasia e creatività.

I lavori prodotti nelle 12 ore di corso in esposizione presso il bar Aldebaran questa sera alle 21, sono “protagonisti” di un evento vedrà le opere grafiche interagire visivamente con la musica di Davide Bruno, le foto di Nunzio Passi e l’arte divinatoria di inMagia e gli “oracoli” di Tiziana ed Eloisa Resta.

Firmano questi splendidi messaggi che esplorano “in su e in giù” l’universo della creatività senza inciampare in buche (soggetto di degrado resto arte e ironia) o rischiare di smarrirsi sulle nuvole: Roberta Colaccicco, Angelo Nicola Carbone, Antonio De Salvo, Denise cristina bariDe Salvo, Raffaella Labarile, Giuseppe Mancino, Nicola Mancino, Francesca Monte, Nicoletta Montanaro, Mariella Minore, Carmela Parlante, Tiziana Resta, Eloisa Resta, Daniela Paradiso, Biba (Anna Marzia Soria), Maria Elena Romano e Nico Valerio.

Il laboratorio urbano della città di Gioia del Colle - dichiara Cristina Bari - si è prefisso come asse di ricerca quello di approfondire e guadare con occhio attento la città e di volgere lo sguardo in basso (Guarda giù), alla concretezza, all’asfalto spesso insidiato da buche, proponendo una simpatica campagna di avvertimenti agli abitanti: ATTENZIONE BUCHE, AWUAND’ U FOOSS!!!, o LA BUCA T’IMBUCA”.

laboratorio graficaL’esortazione opposta - continua Cristina - è quella di invitare i cittadini ad astrarsi dal livello terreno e dalla quotidianità e di volgere lo sguardo al cielo (Guarda su) e di SOGNARE, IMMAGINARE, VOLARE. Interessante è stato l’apporto dei militari che hanno partecipato al corso che ci hanno portato a riflettere sull’immagine spesso piatta e stereotipata che noi “borghesi” abbiamo nei confronti della divisa come corazza di sentimenti, emozioni e forti ideali… di qui lo sguardo ad un cielo nuovo… un cielo sogno. Dalla grafica politico-sociale ci si sposta ad esplorare un territorio nuovo e vergine e a proporre una grafica spirituale.”

Tutti all’Aldebaran, quindi, questa sera ad ammirare e applaudire la task force di nuovi grafici by Laboratorio Urbano.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.