Martedì 24 Novembre 2020
   
Text Size

TRE GIOIESI SPETTACOLO “I WILL SURVIVE” -foto-video

i-will-survive-pp

i-will-survive-scena-attoriMercoledì, 8 giugno, ben tre gioiesi tra i corsisti in scena conI will survive - Prima della prima” presso la scuola Media Francesco Netti di Santeramo in Colle: Rosa Antonicelli, Enza Demarinis e Victoria Feliz Carrasco.

Lo spettacolo è il fortunato prodotto finale di un P.O.N. per 26 giovani e adulti dal titolo “Teatro: storia e laboratorio“ giunto alla sua II edizione.

Ha aperto la serata Antonio Larocca, facilitatore e tutor  del corso, progetto cui ha collaborato Rosa Quarto, referente di valutazione, lo spettacoloi-will-survive-presentatori è stato curato dagli esperti Saba Salvemini e Tiziana Portoghese. I costumi sono stati affidati a Maria Cirone e la scenografia ad Anna Maria Girardi.

Tiziana ha affermato che per realizzare lo spettacolo, un testo nato durante le 60 ore di laboratorio a seguito di un lavoro corale tra esperti e corsisti, si è partiti usando come punto di riferimento il film “Rumori fuori scena” inserito nel genere del Metateatro o meglio “teatro dentro al teatro”. La storia narra di una compagnia teatrale in procinto di mettere in scena uno spettacolo.

Il pubblico vi-will-survive-spettacoloiene proiettato nelle ore che precedono il debutto in scena… lo spettatore assiste alla vita degli attori, produttori, scenografi e maestri vari alle prese con  isterie, crisi di panico, emozioni, scherzi scontri tra primedonne, imprevisti dell’ultimo minuto o nascite di amori da “dietro le quinte”!

Strutturata con un  taglio registico molto ricercato e con un ritmo sempre crescente, scandito dai repentini ingressi degli attori nella parte di “attori”, dalle varie porte che si aprono su  scorci del dietro le quinte dei teatranti, la rappresentazione ha riscontrato il favore del folto pubblico presente in “Scena”, per altro ospitato all’interno dello spazio scenico.

Ad intervallare e sottolineare i vari momenti recitati tante canzoni cantate da “solisti” o in coro.i-will-survivve-pubblico La storia è un insieme di tante micro-storie che si amalgamano e intrecciano tra loro grazie all’utilizzo di  musiche, canti e balli. Ci sono i due ragazzi innamorati che scoprono la passione, il tutto suggestivamente enfatizzato dalla voce di una corsista sulle note di “Woman in love”, c’è la Diva  che cerca di dare lezioni alla sfigata di turno…a ritmo di “Roxenne”, c’è l’uomo attempato che va in crisi perché ha perso il suo orsacchiotto di peluche.

La pausa dai giochi dei due bambini del gruppo che hanno intonato, attorniati da una miriade di bolle di sapone, la colonna sonora de “Il mago di Oz” e lo spettegolare di alcune “attrici” sulla nascente storia d’amore di una loro collega con un altro attore, hanno piacevolmente arricchito lo i-will-survive-danzespettacolo di spaccati di quotidianità.

Scandiva le entrate in scena e balletti uno scampanellio. Davvero molto brave le corsiste nell’interpretare la “regista“ e la ”maestra di canto”.

Il momento finale ha visto gli attori porsi in semicerchio e sulle note di “I will Survive” recarsi uno la volta al centro scena a passo di danza per poi ritornare al proprio posto… Tra le danze più esilaranti quella del ventre delle corsiste e la danza “in tutù” dei corsisti.

Infine lo spettacolo si è chiuso con gli “attori” pronti ad andare in scena (ovviamente quella fittizia nello spettacolo) dopo aver pronunciato il classico, scaramantico, edulcorato “In bocca al lupo…CREPI!i-will-survive-saluti
Quello a cui abbiamo assistito - hanno affermato i due esperti - è stato il nascere di una forte energia corale, sviluppatasi da ognuno dei corsisti che da individui si sono fusi in un’unica essenza, regalando emozioni a noi, al pubblico e a sé stessi!”

Nel finale i saluti del dirigente scolastico Giuseppe Caponio che si è dichiarato soddisfatto del lavoro degli esperti, dei  tutor e dei corsisti, tra l’altro entusiasti, e ha dato a tutti appuntamento al prossimo anno con i nuovi P.O.N. che esploreranno i settori della cultura, dell’economia, dell’informatica, dell’inglese, della salute e del benessere, e dei rapporti tra letteratura e cinema.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.